Fame

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
(Reindirizzamento da Affamati)

Citazioni sulla fame e gli affamati.

  • All'affamato spetta il pane che si spreca nella tua casa. (Basilio Magno)
  • Beati voi che ora avete fame, perché sarete saziati. (Gesù)
  • Crea la fame e chiunque diventerà un criminale. (Batman Begins)
  • E non avevo fame. Allora capii | che la fame è un istinto | di chi guarda le vetrine dal di fuori. | L'entrare le disperde. (Emily Dickinson)
  • Il cacciatore deve essere sempre un po' affamato, perché la fame rende più acuti i sensi. (Luis Sepùlveda)
  • I popoli della fame interpellano oggi in maniera drammatica i popoli dell'opulenza. La chiesa trasale davanti a questo grido d'angoscia e chiama ognuno a rispondere con amore al proprio fratello. (Papa Paolo VI)
  • Intra due cibi, distanti e moventi | d' un modo, prima si morrìa di fame, | che liber' uomo l' un recasse ai denti; (Dante Alighieri)
  • La Fame cattiva consigliera e la Povertà vergognosa. (Virgilio)
  • La fame è un'ottima disciplina e t'insegna molte cose. (Ernest Hemingway)
  • La fame può diventare una forza sovversiva di conseguenze incalcolabili. (Papa Paolo VI)
  • La fame umana ha una voce meravigliosamente dolce e pura. Non v'è nulla di umano nella voce della fame. (Curzio Malaparte)
  • La mia fame è atavica: vengo da una dinastia di morti di fame! (Totò a Parigi)
  • L'umanità che ha fame non potrà mai conoscere la fame dello spirito in tutta la sua purezza fintantoché la fame fisica non sarà stata colmata. (Maurice Zundel)
  • Non c'è più la morte rapida della malaria; ma la fame rende la vita insopportabile, il sovraffollamento diviene regola, la morte lenta per inedia minaccia tante vite di più. (Aldous Huxley)
  • Non è vergogna aver fame, quando si è onesti. (Giuseppe Dessì)
  • Per gli stomaci vuoti non esistono né obbedienza né timore. (Napoleone)
  • Quando si ha fame ci si arrabbia molto più facilmente. (Tokyo Magnitude 8.0)
  • Signore, dona pane agli affamati, e fame a coloro che hanno pane. (Catherine de Hueck Doherty)

Proverbi[modifica]

Ercolani[modifica]

  • Còtula lu tenti, ca la fami si risenti.
Stuzzica il dente, e vedrai che la fame arriverà.

Italiani[modifica]

  • Asino che ha fame, mangia d'ogni strame.
  • Assai digiuna chi mal mangia.
  • Aver fame e non gradire, aver sonno e non dormire, aspettare e non venire, son tre cose da morire.
  • Cane affamato non teme bastone. (Giovanni Verga)
  • Chi ha fame non ha nemici.
  • Chi ha patito la fame sa che cosa è la carestia.
  • Chi non coltiva il suo campo per paura degli uccelli, muore di fame.
  • Chi va a letto senza cena, tutta la notte si dimena.
  • Città affamata, città espugnata.
  • Con la fame il pane duro si ammorbidisce.
  • Dalla fame, la fama è sotterrata.
  • E meglio morir di fame che di stento.
  • Fame piccola, fame vispa; fame grande, fame trista.
  • Freddo e fame fanno brutto pelame.
  • Gola affamata, vita disperata.
  • Il mulino della fame quando ha acqua non ha grano.
  • Il solo cibo può appagar le brame, di chi per lunga inedia ha molta fame.
  • La fame è cattiva consigliera.
  • La fame è il miglior cuoco che ci sia.
  • La fame fa uscire il lupo dal bosco.
  • La fame ha spie dappertutto.
  • La più bell'ora per il mangiare è quella in cui si ha fame.
  • L'appetito non vuol salsa.
  • L'ordine è pane, il disordine fame.
  • Nella casa dove c'è un buon dottore o un ricco prete, non si sente né fame né sete.
  • Quando la fame assale, la musica non vale.
  • Quando la fame entra dalla porta, l'amore esce dalle finestre.
  • Un bel concerto di flauto o viola, non satolla chi ha fame e non consola.
  • Uomo digiuno non canta.
  • Vaso vuoto, suona male.
  • Ventre digiuno non ode nessuno.
  • Villano affamato è un uomo arrabbiato.

Piemontesi[modifica]

  • Che Nossgnor ën préserva da la fam, da la pest, da la guèra e da tuti i përtus dal còrp che a guardo per tèra.
Che Nostro Signore ci preservi dalla fame, dalla peste, dalla guerra e da tutti gli orifizi del corpo che guardano verso terra.
  • Ël can ëd doi padron a meuir ëd fam.
Il cane di due padroni muore di fame.
  • Sota l'aqua fam e sota la fiòca pan.
Sotto l'acqua fame, sotto la neve pane.

Toscani[modifica]

  • A chi è affamato ogni cibo è grato.
  • Cane affamato non cura bastone.
  • Chi ha fame non ha sonno.
  • Fa forame il can per fame.
  • Fame affoga fama.
  • La fame caccia il lupo dal bosco.
  • La fame ha le spie per tutto.
  • La fame non conosce legge.
  • Lupo affamato, mangia pan muffato.
  • Villano affamato è mezzo arrabbiato.

Bibliografia[modifica]

  • Annarosa Selene, Dizionario dei proverbi, Pan libri, 2004. ISBN 8872171903

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]