Aleksandr Lukašenko

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Aleksandr Lukašenko, nel 2007

Aljaksandar Ryhoravič Lukašėnka (1954 – vivente), politico della Bielorussia, di cui è presidente dal 1994.

Citazioni di Aleksandr Lukašenko[modifica]

  • Noi costruiamo il nostro paese con le nostre intelligenze, basandoci sulle nostre tradizioni. Ma dobbiamo constatare che proprio questa scelta del nostro popolo non piace a tutti. Non piace a coloro che aspirano a governare un mondo unipolare. E come lo governeranno? Se non ci sono conflitti, li creeranno. Se non ci sono pretesti per l'ingerenza, ne creeranno di immaginari. Per ottenere ciò, è stata trovata una bandiera molto conveniente: democrazia e diritti dell'uomo. E non nel loro significato originale di potere popolare e dignità personale, ma solamente ed esclusivamente nell'interpretazione dell'amministrazione USA. (dal discorso all'ONU del 15 settembre 2005; citato in Eurasia-rivista.org)
  • Ogni Bielorusso dovrebbe venire a visitare questa città, per conoscere le origini della storia del paese, sentirsi orgoglioso delle persone operose e di talento della Bielorussia. Ogni Europeo dovrebbe visitare questi posti, perché questo è anche il centro geografico dell'Europa. Se si passeggia lungo queste strade, dove per più di mille anni le tradizioni dell'Oriente e dell'Occidente, fedi e culture diverse si sono intrecciate, sarà più facile capire che il nostro passato comune è un primo passo verso un futuro comune. (discorso tenuto al concerto per le celebrazioni del 1150esimo anniversario di Polotsk[1].)

Citazioni su Aleksandr Lukašenko[modifica]

  • [La Bielorussia governata da Lukašenko] È l'ultima vera dittatura rimasta nel cuore dell'Europa. (Condoleezza Rice, 2005)
  • [Rivolgendosi a Lukašenko, a Minsk, durante una visita ufficiale in Bielorussia] Grazie anche alla sua gente, che so che la ama: e questo è dimostrato dai risultati delle elezioni che sono sotto gli occhi di tutti. (Silvio Berlusconi, 2009)

Note[modifica]

  1. Citato in http://www.statopotenza.eu/3817/lukashenko-bielorussia-non-e-periferia-europa-ma-porta-deurasia

Altri progetti[modifica]