Aleksandr Nikolaevič Sokurov

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Aleksandr Nikolaevič Sokurov (1951 – vivente), regista russo.

Intervista di Luca Pellegrini, L'arte aiuta a prepararsi alla morte, in L'Osservatore Romano, 10-11 dicembre 2007.
  • Conflitti, violenze, odio: quanta responsabilità hanno i registi per ciò che sta accadendo oggi nel mondo? Distruggono il faticoso equilibrio raggiunto dall'umanità, rendendo l'uomo profondamente aggressivo e creando danni inimmaginabili.
  • Credo fermamente nella capacità dell'uomo di compiere atti di carità che lo rendono simile a Dio e, al contrario, atti di violenza che lo allontanano.
  • Ho l'impressione che i registi si spostino continuamente, cambino facilmente abito e fede, cerchino di parlare lingue che non conoscono, spacciandosi per sacerdoti, trattando temi che non competono loro.
  • I popoli non sanno educare il loro cinema, si godono il cinema come quei genitori che guardano i loro figli senza educarli.
  • Il sacerdote aiuta la gente prima di tutto a vivere, offre uno sguardo diverso.
  • L'arte in sé aiuti l'uomo a riconciliarsi con l'idea della propria mortalità, lo prepara in modo intellettuale e in modo cosciente alla propria fine.
  • Ogni opera artistica è sempre un processo di relazioni, quelle che avvengono dentro di noi, nella lotta tra il bene e il male, e quelle fuori di noi.
  • Utilizzare la forza dell'immagine per il proprio successo è disonesto.

Altri progetti[modifica]