Anna Jansson

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Anna Jansson

Anna Maria Angelika Jansson (1958 – vivente), scrittrice svedese.

Incipit de Il sacrificio[modifica]

I fiocchi di neve danzavano nella fredda luce del crepuscolo. Volteggiavano allegramente verso il terreno e si lasciavano inghiottire dal fango. Il cielo incombeva plumbeo e minaccioso sopra le cime degli alberi. Tra gli abeti, il buio era ancora fitto. L'ispettore Hartman cercava di farsi strada con la torcia in mano, seguendo i colpi sordi che sentiva davanti a sé. Subito dietro di lui c'era Edvin, un uomo anziano, con addosso pantaloni da lavoro, berretto e giaccone logoro di pelle. Respirava faticosamente, a tratti. Teneva ancora tra le braccia il cadavere del suo cane. Ne ripeteva il nome, sussurrandolo, mentre accarezzava la bianca pelliccia insanguinata.

Bibliografia[modifica]

  • Anna Jansson, Il sacrificio, traduzione di Stefania Forlani, Newton Compton, 2011. ISBN 9788854129580

Altri progetti[modifica]