Aquilino Duque

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Aquilino Duque

Aquilino Duque Gimeno (1931 – vivente), scrittore spagnolo.

  • [Calvert Casey] Non credo però che né la morte sua né questo libro servano come guida di perplessi o ammonimento di incauti. Ben poco è servita tutta quella letteratura di testimonianza degli inferni che va da «I demoni» di Dostoevskij fino al «Primo cerchio» di Solyenitsein: e d'altra parte ho presenti le parole che in Luca Abramo rivolge al ricco epulone quando questi, dalla sua condanna, gli chiede che mandi Lazzaro al mondo dei vivi perché avverta i suoi fratelli del pericolo che corrono: «Se non hanno ascoltato Mosè e i Profeti, nemmeno si lasceranno persuadere se un morto resuscita.»[1]
  • [Calvert Casey] Quanto all'oblio della maggior parte dei suoi compatrioti e amici letterati, meglio mantenere un pietoso silenzio.[1]

Citazioni su Aquilino Duque[modifica]

  • Quando Calvert Casey, lo scrittore cubano che ha ispirato Aquilino Duque per il personaggio di Quimo ne "La lanterna magica" morì suicida a Roma quattro anni fa, anch'io, come lo stesso Duque "per parecchi mesi non ebbi parole per parlarne": la sua morte mi sembrò sì la fine di un atroce calvario, ma anche il prolungamento di una grande ingiustizia. (Lucrezia Cipriani Panunzio)

Note[modifica]

  1. a b Citato in Lucrezia Cipriani Panunzio, Quimo-Casey, La Fiera Letteraria, n. 17, aprile 1973.

Altri progetti[modifica]