Armageddon - Giudizio finale

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Armageddon – Giudizio finale

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale Armageddon
Paese Usa
Anno 1998
Genere fantascienza
Regia Michael Bay
Sceneggiatura Jonathan Hensleigh, J.J. Abrams
Attori

Armageddon, film del 1998 con Bruce Willis, regia di Michael Bay.

Frasi[modifica]

  • Questa è la terra al tempo in cui i dinosauri popolavano un pianeta lussureggiante e fertile, ma un asteroide di sei miglia di diametro cambiò tutto per sempre. Colpì con la forza di diecimila testate nucleari... un trilione di tonnellate di frammenti e detriti si innalzò nell'atmosfera, creando una soffocante cortina di polvere che per mille anni il sole non riuscì a penetrare... è avvenuto in passato, avverrà di nuovo, la questione è solo quando. [Voce fuori campo ad inizo film]
  • In cinque anni mai... dico mai, hai chiesto scusa così in fretta... la cosa mi puzza, e voglio scoprire di che si tratta. (Harry Stamper)
  • [Riferendosi all'asteroide] Perché non gli spariamo contro 150 testate nucleari e lo facciamo in mille pezzi? (Generale Kimsey)
  • [Riferendosi all'idea di deviare l'asteroide con un'esplosione atomica] I consulenti del presidente hanno torto. È come dico io. (Ronald Quincy)
  • Sei miliardi di persone sul pianeta, perché avete chiamato me? (Harry Stamper)
  • Gli Stati Uniti ci hanno chiesto di salvare il mondo. Qualcuno vuole dire di no? (Harry Stamper)
  • [Con accento russo agli americani in missione] Ecco perché io dice "Voi non tocca niente" ma agli americani piace fare cowboy. (Lev Andropov)
  • Io qui essere unico vero astronauta e salva culo a voi americani! (Lev Andropov)
  • [Colpendo il motore malfunzionante dello shuttle con una chiave inglese] Ti ho detto sposta, ecco come io sistema problemi in stazione russa! (Lev Andropov)
  • [Sempre sul motore dello shuttle] Componenti americani, componenti russi: tutti fatti a Taiwan! (Lev Andropov)
  • "Mi rivolgo a voi stasera, non in veste di presidente degli Stati Uniti... non come leader di una nazione... ma semplicemente come essere umano! Ci troviamo ad affrontare la più spaventosa delle prove... nella Bibbia quel giorno è chiamato Armageddon, cioè la fine di tutte le cose. Eppure... per la prima volta nella storia del nostro pianeta, il genere umano possiede i mezzi tecnologici per evitare la propria estinzione. Tutti voi che ci accompagnate nella preghiera dovete sapere che tutto ciò che è possibile per evitare il disastro verrà fatto. L'umano desiderio di emergere... e di conoscere... Ciascuna tappa della scalata alla scienza, ogni singola avventurosa frontiera vinta nello spazio, tutte le conquiste della moderna tecnologia, persino le guerre del passato... tutto ciò, ci ha fornito gli strumenti per combattere questa terribile battaglia... nel caos che regna nella nostra storia, fra i mille torti e le discordie, fra immensi dolori e sofferenze... attraverso i secoli... c'è una cosa che ha elevato le nostre anime ed elevato la nostra specie dalle proprie origini... e quella cosa è il coraggio! I sogni dell'intero pianeta stasera riposano in questi 14 coraggiosi uomini che viaggeranno nello spazio... e speriamo di riuscire tutti, abitanti del mondo intero, a vedere la conclusione di questi eventi... Buon viaggio... e buona fortuna...! (Presidente degli Stati Uniti)
  • [Ultime parole] Vinciamo noi, Grace. (Harry Stamper)

Dialoghi[modifica]

  • Dotty: Carl, sono almeno dieci ore che ho sfornato la tua cena dal microonde. Voglio il divorzio!
    Carl: Dotty, sto seguendo un fenomeno strano, non mi è ancora chiaro, ma mi sembra che bruci qualcosa lassù, va a prendermi l'elenco telefonico, prendimi l'elenco, voglio il numero di quelli della NASA.
    Dotty: Scusami, ho forse scritto in fronte: sono la schiava di Carl?!
    Carl: Va a prendermi quell'elenco! per la puttana! prendi l'elenco, prendi l'elenco, prendi l'elenco!
  • Carl: Chi scopre la meteora sceglie il nome, è esatto?
    Dan Truman: Sì, è così, è esatto.
    Carl: Voglio chiamarla Dotty, come mia moglie: [Dotty sorride] stramaledetta vipera velenosa dalla quale non esiste scampo!
    Dan Truman: È un pensiero affettuoso!
  • Harry Stamper: Fatemi capire: mi avete prelevato da una piattaforma oceanica e portato all'altro capo del mondo, perché avete rubato il mio progetto, ma non riuscite a capirci un accidente e state facendo una merda d'assemblaggio.
    Ronald Quincy: Tecnicamente i brevetti non si estendono allo spazio...
    Dan Truman: Sta zitto! Il modulo non va più su Marte, tenterà di salvare questo pianeta, e noi dobbiamo sapere cos'ha che non va. Ha detto che abbiamo fatto un pessimo lavoro d'assemblaggio.
    Harry Stamper: No, ho detto che avete fatto una merda d'assemblaggio!
  • Harry Stamper: La trivellazione è una scienza, un'arte... vengo da tre generazioni di trivellazioni, lo faccio da una vita e ci sono ancora cose che non riesco a capire. Immagino che abbiate chiamato me perché sono il migliore nel campo, ma se sono il migliore è solo perché lavoro con i migliori. Se non ti fidi della gente con cui lavori, sei morto. Volete mandare questi ragazzi nello spazio? Bene, saranno anche degli ottimi astronauti, ma non capiscono un'H di trivellazione. Qual è il vostro piano di contingenza?
    Dan Truman: Sarebbe a dire?
    Harry Stamper: Il piano alternativo, avrete pure un piano di riserva, no?!
    Dan Truman: No, non abbiamo alcun piano alternativo.
    Harry Stamper: E questo è quanto di meglio avete... Cioè che il governo... il governo degli Stati Uniti ha saputo concepire? Insomma, per la puttana, voi siete la Nasa! Avete spedito degli uomini sulla luna, siete dei geni, portate avanti un programma spaziale... Sono certo che da qualche parte in questo momento un centinaio di scienziati studiano chissà quali cazzi e mi venite a dire che non avete un piano alternativo. Che questi 8 boyscout sono l'unica speranza al mondo! Questo volete dirmi?
    Dan Truman: Sì.
    Harry Stamper: Oh, Cristo... Andiamo bene...
  • Strozzino: Non mi sembri molto in salute, non è che domani schiatti?
    Rockhound: Ho le stesse probabilità che hai tu!
  • Grace: Credi sia possibile da qualche parte del mondo ci sia qualcuno che fa la stessa cosa in questo momento?"
    A.J.: Lo spero proprio, altrimenti che accidenti stiamo salvando?
  • Rockhound: Al galoppo cowboy YUPPY YAHOOO [mentre "cavalca" la testata nucleare da far esplodere sull'asteroide]
    Colonnello Sharp: Scendi subito dalla testata nucleare...
    Rockhound: Stavo imitando quel personaggio del Dr. Stranamore. Quello che cavalca la bomba, la testata nucleare...
    Colonnello Sharp: Scendi!
    Rockhound: Non hai visto il film?
    Harry Stamper: Abbiamo quasi 700 piedi da scavare, Rockhound!
    Rockhound: Volevo solo sentire l'effetto di un potere dirompente tra le gambe... Ehy Sharp; NO AL NUCLEARE, NO AL NUCLEARE, NO AL NUCLEARE...
    Harry Stamper: Hai ancora una pallottola in quella pistola?
  • Harry Stamper: Mio Dio dacci una mano per favore, non ti chiedo altro.
    Max: Qui dovrebbe sentirci, siamo più vicini.
  • A.J.: Fammi un favore Harry. Dì a Grace che... che sarò sempre con lei.
    Harry Stamper: Ok.
    A.J.: Lo farai?
    Harry Stamper: Sì d'accordo [Harry stacca il tubo dell'aria ad A.J.] Dà questo a Truman... Dallo a Truman capito, entra avanti... Tocca a me adesso.
    A.J.: Harry... Harry non puoi farmi questo... È compito mio...
    Harry Stamper: Devi badare alla mia bambina adesso... ecco il tuo compito... Ti ho sempre considerato come un figlio... Sempre... E sarò molto fiero di vederti sposare Grace.
    A.J.: Harry...
    Harry Stamper: Addio ragazzo... Ti voglio bene ragazzo... Abbi cura di te.
  • Grace: Papà...
    Harry Stamper: Ciao Grace... Tesoro lo so, ti ho promesso che sarei tornato...
    Grace: Ma come... non capisco...
    Harry Stamper: Temo che non potrò mantenere la promessa.
    Grace: Anch'io... anch'io ti ho mentito, quando ti ho detto che non volevo essere come te. Perché io sono come te, e quello che di buono mi porto dentro, me l'hai dato tu... e ti voglio un bene dell'anima papà e sono fiera di te. Ma ho tanta paura, tanta paura.
    Harry Stamper: Lo so bambina mia, ma non ci sarà più nulla di cui aver paura. Grace, voglio che tu sappia che A.J. ci ha salvati, davvero. E devi dire a Chick, che non ce l'avrei mai fatta senza di lui, mai; e devi curarti di A.J.. Vorrei poterti accompagnare all'altare... ma verrò, verrò di tanto in tanto a trovarti d'accordo?!
    Ti voglio bene Grace.
    Grace: Anch'io te ne voglio.
    Harry Stamper: Devo andare tesoro...
    Grace: Papà noo... noo papà no.

Altri progetti[modifica]