Ban Ki-moon

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Ban Ki-moon

Ban Ki-moon (1944 – vivente), politico sudcoreano, attuale Segretario Generale delle Nazioni Unite.

Citazioni di Ban Ki-moon[modifica]

  • La Dichiarazione universale, che fu scritta all'indomani della Seconda guerra mondiale, in un clima di distruzione totale e di massima povertà, riflette le aspirazioni dell'umanità verso il futuro di prosperità, di dignità e di coesistenza pacifica.[1]
  • Le Olimpiadi dimostrano il potere dello sport di riunire gli individui senza distinzione di età, razza, classe, religione, capacità, sesso, orientamento sessuale o identità di genere.[2]
  • I diritti umani e soprattutto la loro violazione, devono stringere il mondo intero nella solidarietà.[1]
  • Possiamo onorare la Dichiarazione universale solo quando i principi che essa ci ispira sono completamente applicati a tutti e in ogni dove.[1]
  • Tutti noi dobbiamo alzare la voce contro gli attacchi alle lesbiche, ai gay, ai bisessuali, ai transgender o agli intersessuali. Dobbiamo opporci agli arresti, alle incarcerazioni e alle restrizioni discriminatorie che subiscono.[3]

Note[modifica]

  1. a b c Dal discorso per il 60° anniversario della Dichiarazione universale dei diritti dell'uomo, New York, dicembre 2008.
  2. Citato in 2014, Ban Ki-moon: Dobbiamo alzare la voce contro attacchi a gay, LaPresse.it, 6 febbraio 2014.
  3. Citato in Ban Ki Moon: occorre alzare la voce contro attacchi a omosessuali, Euronews.com, 6 febbraio 2014.

Altri progetti[modifica]