Candace Bushnell

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Candace Bushnell (1958 – vivente), scrittrice statunitense.

Incipit di alcune opere[modifica]

Bionde a pezzi[modifica]

Da dieci anni Janey Wilcox trascorre ogni estate negli Hamptons. Non affitta mai una casa e non paga nulla, eccetto qualche biglietto dell'autobus. All'inizio degli anni Novanta è stata una modella abbastanza quotata, si è conquistata una certa fama e perfino qualche parte in film d'azione (nel ruolo di sex symbol). Dopo non ha più recitato, ma la sua blanda celebrità si è consolidata, e lei non ha tardato a capire come trarne vantaggio. Continuando a fare la bella vita...

Il diario di Carrie[modifica]

Dicono che in un'estate possono succedere tante cose.
O forse no?
È il primo giorno dell'ultimo anno di liceo e mi sembra di essere esattamente uguale all'anno scorso.
Lo stesso vale per la mia migliore amica, Lali.
– Ricordati, Bradley, che quest'anno dobbiamo trovarci un ragazzo – dice, mettendo in moto il pickup rosso che ha ereditato da uno dei fratelli maggiori.
– Merda –. Apro lo sportello e salgo. Dovevamo trovarlo l'anno passato, ma non c'è stato niente da fare. – Non possiamo lasciar perdere questa storia del ragazzo? –. Ammucchio i libri sul sedile, facendo scivolare la lettera nel libro di biologia, dove credo non provocherà altri danni. – Conosciamo già tutti i ragazzi della nostra scuola.

One Fifth Avenue[modifica]

Era soltanto un ruolo in una serie televisiva e l'appartamento nient'altro che un bilocale a New York, ma le parti, e soprattutto quelle decorose, non cadevano dal cielo, e persino a Los Angeles era ben noto il valore di un pied-à-terre a Manhattan. Il copione, poi, le era arrivato lo stesso giorno della sentenza definitiva di divorzio.
Se la vita fosse una sceneggiatura, il produttore esecutivo avrebbe giudicato quella coincidenza "troppo inverosimile", ma a Schiffer Diamond le coincidenze piacevano. E anche i segni. Percepiva un'infantile aura di magia al pensiero che nulla accade per caso: era un'attrice e, da sempre, la magia faceva parte della sua vita quotidiana. Così accettò la parte anche se ciò significava ritornare per sei mesi a New York, dove avrebbe vissuto nel suo bilocale sulla Fifth Avenue. L'idea, all'inizio, era di restare solo fino al termine delle riprese, poi di rientrare a L.A., nella casa di Los Feliz.

Bibliografia[modifica]

  • Candace Bushnell, Bionde a pezzi, traduzione di Alessandra Fregolent, Piemme, 2010. ISBN 9788856610185
  • Candace Bushnell, Il diario di Carrie, traduzione di Valentina Ricci, Piemme, 2010. ISBN 9788856605075
  • Candace Bushnell, One Fifth Avenue, traduzione di Irene Annoni, Piemme, 2010. ISBN 9788856615241

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]