Carlo Fruttero

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Carlo Fruttero (1926 – 2012), scrittore italiano.

Intervista di Antonio Gnoli, Come è stato bello vivere escluso da tutto, in la Repubblica, 16 aprile 2010
  • La vecchiaia è un aggiustamento continuo con cacciavite e chiave inglese. Tiri avanti.
  • Mi spaventano le persone sicure di ciò che dicono, che parlano di politica, di economia, di letteratura imponendoti cosa occorre o non occorre fare. Mi tengo alla larga dai gestori della verità.
  • Viviamo in uno stato di confusione permanente, in giro c' è molto chiacchiericcio e poca verità umana.
  • Non amo il romanzo di accumulazione.
  • Ma la vecchiaia non è un gran divertimento. Per fortuna ci sono ancora i libri.
  • La morte è inverosimile. Perché quello che succede dopo non è raccontabile. E allora fino a quando non senti bussare i primi colpi, non ci credi, non ti sembra possibile.

Citazioni su Carlo Fruttero[modifica]

  • Al diavolo «La pupa e il secchione»! Al diavolo Platinette e i suoi conati di moralismo! Al diavolo la categoria infestante degli opinionisti (l'opinione inghiotte il pensiero e lo restituisce come sterco)! Al diavolo Crozza! Fermi tutti, c'è Carlo Fruttero. (Aldo Grasso)

Altri progetti[modifica]