Carlo V d'Asburgo

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
(Reindirizzamento da Carlo V del Sacro Romano Impero)
Carlo V in un ritratto attribuito a Tiziano

Carlo V d'Asburgo (1500 – 1558), re di Spagna e sovrano del Sacro Romano Impero.

Attribuite[modifica]

  • [A Bruxelles, nell'ora del congedo dai sudditi che più gli erano stati fedeli] La mia vita è stata soltanto un lungo viaggio.[1]
  • [All'inizio del proprio regno, parlando di Francesco I] O io sarò un imperatore da strapazzo, o lui sarà un misero re.[2]
  • Sul mio regno non tramonta mai il Sole.[3]
  • [Ai nobili genovesi] Vi nomino tutti marchesi.[4]
Vos omnes Marchiones appello.

Citazioni su Carlo V[modifica]

  • Tu tollerasti i riformati in Allemagna, perché avevi paura di loro, e li facesti decapitare, bruciare, impiccare e sotterrare vivi nei Paesi Bassi, dove non avevi altro timore che quello di non ereditare abbastanza da quelle api laboriose, ricche di tanto miele. Centomila anime perirono per colpa tua, non perché tu amassi Cristo, mio Signore, ma perché fosti despota, tiranno, roditor di paesi, per unico amor di te stesso, e, quindi, per amor della carne, dei pesci, del vino e della borsa; poiché fosti ingordo come un cane e succhione come una spugna. (Charles De Coster)

Note[modifica]

  1. Citato in AA.VV., I grandi di tutti i tempi: Carlo Quinto, Periodici Mondadori, Verona, 1965, p. 75.
  2. Citato in AA.VV., Storia universale: volume secondo, Rizzoli Larousse, Milano, 1973, p. 323.
  3. Citato in Antonio Brancati, Trebi Pagliarani, Dialogo con la storia 1, La Nuova Italia, Firenze, cap. 20, L'Impero di Carlo V, una formazione anacronistica, p. 263.
  4. Citato in Giuseppe Fumagalli, Chi l'ha detto?, Hoepli, Milano, 1921, p. 468.

Altri progetti[modifica]