Cloud Atlas

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Cloud Atlas

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale Cloud Atlas
Lingua originale inglese
Paese Stati Uniti d'America, Germania, Hong Kong, Singapore
Anno 2012
Genere Drammatico, Fantascienza, Noir, Commedia, Epico
Regia Lana Wachowski, Andy Wachowski e Tom Tykwer
Soggetto L'atlante delle nuvole
Sceneggiatura Lana Wachowski, Andy Wachowski e Tom Tykwer
Produttore Lana e Andy Wachowski, Tom Tykwer, Grant Hill, , Stefan Arndt
Attori
Doppiatori italiani

Cloud Atlas, film del 2012 con Tom Hanks, Halle Berry e Hugh Grant, regia dei fratelli Lana e Andy Wachowski e Tom Tykwer.

Frasi[modifica]

  • Oh, notte solitaria... E borghesi bercianti. Vento che morde fino a osso... Vento come questo... Pieno di voci... Antenati che ti urlano contro... Cianciando storie... Tutte voci... Raccolte in una. Una voce differenta. Una voce che bisbiglia là fuori, che spia da oscurità... Quel demonio zannuto... Il Vecchio Georgie, lui stesso. Mmmh... Ora voi orecchiatemi attenti... E io vi chiacchiero della prima volta che ci siamo visti occhio a occhio! (Zachry )
  • Prima domanda: per quali segreti Sixsmith varrebbe la pena ucciderlo? Seconda domanda: è ragionevole credere che ucciderebbero ancora per proteggere quel segreto? Se è così terza domanda: ...Che cazzo ci faccio io qui? (Luisa Rey)
  • Sebbene la mia estesa esperienza come editore mi abbia portato a disdignare i flashback, le anticipazioni e altri scaltri trucchetti, ritengo che se tu, mio caro lettore, riesci a prolungare la tua pazienza solo per un momento troverai che esiste un motivo per questo racconto di follia! (Timothy Cavendish)
  • Alle ore 4 ogni servente viene svegliata dell'autostimulin. Dopo il risveglio, procediamo nell'igienizzatore. Una volta vestite, marciamo nella mangeria. Alle ore 5 prendiamo posto per accogliere i consumatori. Per diciannove ore inseriamo ordini, svassoiamo piatti, distribuiamo bevande, forniamo condimenti, ripuliamo tavoli, buttiamo via la spazzatura tutto sotto la stretta osservanza del Primo Catechismo: "Onora il tuo consumatore". Dopo la pulizia finale, ingurgitiamo una dose di sapone e torniamo nella dormeria. Questo è l'ingranaggio di ogni singolo giorno. (Sonmi~451)
  • Fermo, ti prego, così mi ferisci! Avrai capito male: ho detto che avevo una melodia, non una malattia! (Vyvyan Ayrs)
  • Eccolo un "finale piatto e insensato oltre ogni limite"! (Dermot Hoggins [Dopo aver fatto precipitare il critico Felix Finch dal palazzo])
  • Io non sarò mai soggetto a maltrattamenti criminosi! (Timothy Cavendish)
  • Lo so, lo so! (Mister Meeks)
  • Venerdì 15: siamo salpati con la marea del mattino. Mister Boerhaave mi ha fatto cambiare cabina, sono in quarantena, lontano dagli altri passeggeri e dall'equipaggio. Invano Henry ha argomentato che il "Verme Polinesiano" non è contagioso. Ha poca importanza. Adesso voglio solo tornare a casa e sgravarmi di questa responsabilità. (Adam Ewing)
  • Mio caro Sixsmith, ho un disperato bisogno del tuo aiuto: dopo la mia ultima lettera sono certo che ti stai precipitando a fare i bagagli, ma non devi, davvero. A meno che, certo, non desideri assistere alla rinascita di Robert Frobisher! L'unico problema è che mi sono accidentalmente imbattuto in un diario scritto nel 1849 da un avvocato morente in viaggio da un'isola del Pacifico a San Francisco. Con mia grande irritazione, le pagine cessano a metà di una frase: manca metà libro. Per me è assolutamente devastante! Saresti così ammirevole, quando ti ritrovi a rovistare da Otto's Book, da fare una ricerca? Un libro letto a metà è, dopotutto, una storia d'amore incompiuta. (Robert Frobisher)
  • Puoi mantenere il potere sulla gente, così a lungo finché gli dai qualcosa. Deruba un uomo di tutto e questo uomo non sarà più in tuo potere. (Sonmi~451)
  • Passiamo e ripassiamo sulle nostre vecchie orme come pattinatori artistici e proprio mentre leggevo un nuovo manoscritto un fortissimo déjà vu mi è penetrato nelle ossa! Ero già stato qui, un'altra vita fa. (Timothy Cavendish)
  • Ieri la mia vita andava in una direzione. Oggi va verso un'altra. Ieri credevo che non avrei mai fatto quello che ho fatto oggi. Queste forze che spesso ricreano Tempo e Spazio, che possono modellare e alterare chi immaginiamo di essere, cominciano molto prima che nasciamo e continuano dopo che spiriamo. (Isaac Sachs)
  • Ci sono interi movimenti dell'Atlante che ho scritto immaginando nostri incontri e incontri in vite diverse, epoche diverse. (Robert Frobisher)
  • Libertà, il frivolo motivetto della nostra civiltà, ma solo quelli che ne sono privati hanno il benché minimo sentore di cosa sia realmente. (Timothy Cavendish)
  • Mi resi conto di avere una scelta. Potevo dileguarmi e continuare come programmato o andare con audacia alla porta e scoprire quale mai speranza si trovava all'interno. (Timothy Cavendish)
  • Tu ucciso capo. Ora tu carne! (Membro dei Kona)
  • Sixsmith, salgo i gradini dello Scott Monument ogni mattina, e tutto diventa chiaro. Vorrei poterti fare vedere tutta questa luminosità. Non preoccuparti, va tutto bene, va tutto così perfettamente maledettamente bene. Capisco ora che i confini tra rumore e suono sono convenzioni. Tutti i confini sono convenzioni, in attesa di essere superate; si può superare qualunque convenzione, solo se prima si può concepire di poterlo fare. In momenti come questi, sento chiaramente battere il tuo cuore come sento il mio, e so che la separazione è un'illusione. La mia vita si estende ben oltre i limiti di me stesso. (Robert Frobisher)
  • "Credo che esista un altro mondo che ci attende Sixsmith, un mondo migliore, e io ti attenderò lì. Credo che non restiamo morti a lungo. Cercami sotto le stelle della Corsica dove ci siamo dati il primo bacio. Tuo, in eterno, R.F." (Robert Frobisher)
  • Fuori, grossi fiocchi di neve cadono su tetti di ardesia e pareti di granito. Come Solzhenitsym, che si affatica nel Vermont, io lavorerò sodo in esilio. A differenza di Solzhenitsyn, io non sarò solo! (Timothy Cavendish)

Dialoghi[modifica]

  • Archivista: A nome del mio Ministero e del futuro dell'Unanimità vorrei ringraziarti per questa intervista finale. Ricordati, non è un interrogatorio né un processo. La tua versione della verità è ciò che conta.
    Sonmi~451: La verità è singolare... Le sue versioni sono non verità.
  • Sixsmith: Quella è una voglia davvero singolare.
    Luisa Ray: Già... "La mia piccola cometa". Mia madre giurava che era un tumore! Voleva che la facessi rimuovere ma... Insomma... Ecco, mi piace.
    Sixsmith: Conoscevo qualcuno che aveva una voglia che era... Simile a quella!
    Luisa Ray: Davvero? Chi era?
    Sixsmith: Qualcuno che mi stava molto a cuore.
  • Dermot Hoggins: Cazzo, una fottuta perdita di tempo!
    Timothy Cavendish: Eheheh, non dimenticare che Hermann Melville scrisse un emozionante racconto su una grossa balena bianca che venne ignorato sommariamente, eppure oggi viene trascinato nello zainetto di ogni serio studente di letteratura del mondo!
    Dermot Hoggins: Non me ne frega un cazzo di quando sarò morto, voglio che la gente mi compri il libro adesso!
    Timothy Cavendish: Be', come tuo editore, ovvio che niente mi renderebbe più felice! Ma ahimè per qualche motivo "Sandwich di pugni" deve ancora trovare il suo pubblico!
    Dermot Hoggins: Vuoi un motivo? Te lo do io il motivo: Eccolo!
    Timothy Cavendish: Ah, vuoi dire il signor Finch?
    Dermot Hoggins: Felix fottuto Finch! Il... Coglione che ha fatto a pezzi il mio libro nella sua finocchiesca rivista!!!
    Timothy Cavendish: Non era poi così male..!
    Dermot Hoggins: No?!? [Tira fuori l'articolo dalla tasca] "Il signor Hoggins dovrebbe scusarsi con gli alberi tagliati per la stampa del suo pomposo auto bio-romanzo! Quattrocento vanagloriose pagine che spirano in un finale che è piatto e insensato oltre ogni limite"!!!
    Timothy Cavendish: Calmati, ora, Dermont... Cos'è un critico se non uno che legge alla svelta in maniera arrogante ma mai con saggezza?
  • Autua: Mister Ewing, no paura, no male, no grida. Prego, mio nome Autua. Tu conoscere io. Tu vedere Maori frustare io! Tu conoscere io.
    Adam Ewing: ...C-Che cosa vuoi?!
    Autua: Tu aiutare, mister Ewing. Se tu no dare aiuto, io in guai e morto!
    Adam Ewing: Be', sei già abbastanza "in guai e morto"!
  • Archivista: Di solito comincio chiedendo ai prigionieri di rievocare i loro primissimi ricordi per fornire un contesto agli Hyperburocrati storici del futuro.
    Sonmi~451: Gli artifici non hanno tali ricordi, Archivista. Un ciclo di ventiquattro ore da Papa Song è identico a tutti gli altri.
  • Timothy Cavendish: Potremo accordarci su una somma provvisoria come base per una negoziazione in atto.
    Criminale#1: Oh, che genio! Su che somma ci accordiamo?
    Criminale#2: Cinquantamila pezzi, per cominciare!
    Timothy Cavendish: Cinquanta sembra ragionevole...
    Criminale#1: Domani pomeriggio!
    Timothy Cavendish: Domani pomeriggio???
    Criminale#2: E in contanti, niente puttanate!
    Criminale#1: Né assegni!
    Criminale#2: Solo soldi alla vecchia maniera!
    Timothy Cavendish: Signori miei, la legge dice...
    Criminale#1: "Legge"?!? [Lui e gli altri strozzini fanno una risata isterica] ...La legge che ha fatto per Felix fottuto Finch?!
  • Archivista: [Sul fatto che Sonmi~451 e Yoona~939 che si sono intrufolate nel magazzino degli oggetti smarriti] Perché non hai riportato la violazione di Yoona~939 a Seer Rhee il giorno dopo?
    Sonmi~451: Non potevo.
    Archivista: Perché?
    Sonmi~451: Perché si fidava di me.
    Archivista: Ma le tue azioni violano il Quinto Catechismo.
    Sonmi~451: Questo è vero.
    Archivista: Perché non hai riportato la trasgressione?
    Sonmi~451: Lei era mia amica.
  • Adam Ewing: [Dopo aver bloccato la porta della sua camera] Forza, vieni fuori. Forse è il più grosso errore della mia vita ma... Tieni. [Gli passa il cibo che ha preso di nascosto]
    Autua: Grazie, mister Ewing! Ah, grazie! [Si mette a mangiare]
    Adam Ewing: A dirti la vertà temevo... Che avresti mangiato me se non avessi avuto qualcosa nello stomaco!
    Autua: [Scherzosamente] Tu salvo mister Ewing: io no piace carne bianca!
  • Vyvyan Ayrs: Sei ingenuo, Robert...
    Robert Frobisher: Tutto tranne quello.
    Vyvyan Ayrs: C'è un oceano tra queste sedie...
    Robert Frobisher: I vostri desideri non differiscono dai miei. L'oceano è un'illusione.
  • Sonmi~451: Ma... Custode Chang...
    Hae-Joo Chang: Ti prego, devi chiamarmi Hae-Joo.
    Sonmi~451: Hae-Joo... Gli artifici possono essere eliminati per questo!
    Hae-Joo Chang: Spesso la sopravvivenza richiede coraggio.
  • Infermiera Noakes: [Dopo aver trovato Cavendish e gli altri fuggiaschi in un pub] Voi ve ne pentirete in modi che non potete neanche immaginare!
    Mister Meeks: [Si alza sul tavolo ed emette un lungo lamento per richiamare l'attenzione] ...Non ci sono dei veri scozzesi qui dentro?! Questi fessi inglesi stanno calpestando tutti i miei sacrosanti diritti!
    Infermiera Noakes: ...Queste persone sono mie! [I presenti del pub la guardano male]
    Mister Meeks: Hanno fatto del male a me e ai miei amici in modo terribile, abbiamo bisogno di pochino di assistenza!!!
    Montanaro: Bene amico... Noi non ti deluderemo! [Si scatena una scazzottata nel locale]
  • Archivista: Il rapporto dice che il Comandante Chang è stato ucciso nell'assalto.
    Sonmi~451: Questo è esatto.
    Archivista: Potresti dire che l'amavi?
    Sonmi~451: ...Sì, lo amo.
    Archivista: Vuoi dire che sei ancora innamorata di lui?
    Sonmi~451: Voglio dire che lo sarò per sempre. La nostra vita non è nostra. Da grembo a tomba, siamo legati ad altri passati e presenti... E da ogni crimine e ogni gentilezza generiamo il nostro futuro.
    Archivista: Nella tua rivelazione hai parlato delle conseguenze della vita di un individuo che si spandono per tutta l'eternità... Questo vuol dire che credi a una vita nell'aldilà? Nel Paradiso e nell'Inferno?
    Sonmi~451: ...Io credo che la morte sia solo una porta. Quando essa si chiude, un'altra si apre. Se tenessi ad immaginare un Paradiso io immaginerei ad una porta che si apre e dietro di essa lo troverei lì, ad attendermi.
    Archivista: [Le Guardie entrano per portare via Sonmi] Se posso fare un'ultima domanda... Dovevi sapere che la rivolta dell'Unione sarebbe fallita.
    Sonmi~451: Sì.
    Archivista: E perché hai accettato di farlo?
    Sonmi~451: È questo quello che il Generale Apis mi aveva chiesto.
    Archivista: Cosa, di essere giustiziata?
    Sonmi~451: Se io fossi rimasta invisibile, la verità sarebbe stata nascosta, non lo potevo permettere.
    Archivista: E se nessuno credesse a questa verità?
    Sonmi~451: Qualcuno ci crede già.
  • Haskell Moore: Adam! Stammi a sentire per il bene di mio nipote, se non per il tuo... C'è un ordine naturale a questo mondo e coloro che tentano di capovolgerlo non finiscono bene! Questo movimento non sopravviverà, se tu ti unisci a loro, tu e l'intera tua famiglia verrete schivati, al meglio esisterete come paria, oggetto di sputi e bastonate! Al peggio, sarete linciati o crocifissi! ...E per cosa? Per cosa? Qualunque azione compiate non ammonterà mai a qualcosa di più di una singola goccia in un oceano sconfinato!
    Adam Ewing: Ma cos'è l'oceano, se non una moltitudine di gocce?

Altri progetti[modifica]