Colpevole d'innocenza

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Colpevole d'innocenza

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale Double Jeopardy
Lingua originale inglese
Paese Stati Uniti d'America
Anno 1999
Genere drammatico, thriller
Regia Bruce Beresford
Sceneggiatura David Weisberg, Douglas Cook
Produttore Leonard Goldberg
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Colpevole d'innocenza, film statunitense del 1999 con Ashley Judd e Tommy Lee Jones, regia di Bruce Beresford.

Incipit[modifica]

Elizabeth: Ho una gran fame, speriamo di pescare qualcosa.
Matty: Speriamo.
Elizabeth: Bene, aiutami a riavvolgere.
Matty: Come?
Elizabeth: Giriamo questa, lentamente, lentamente. Piano, piano, piano.
Matty: Sto facendo piano.
Elizabeth: Bene, bravo. Oh Matty, guarda! La vedi quella? Vedi quella grande barca laggiù? [Matty fa cenno di si con la testa] È la barca più bella di Whidbey Island la Morning Star. Un giorno quando sarai cresciuto ti insegnerò a navigare, la vela è la cosa più bella del mondo.
Matty: Più della pesca?
Elizabeth: Già, ma sai una cosa tesoro? Non credo di volere che tu cresca.
Matty: Perché?
Elizabeth: Se cresci e sposi una bella ragazza, io con chi vado in barca a vela?
Matty: Con papà.
Elizabeth: È escluso.

Frasi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • [Indicando un Kandinskij] Sono belli quei quadri. Li han fatti i suoi figli? (Travis Lehman)

Dialoghi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • [Al telefono] Matty Parsons: Ciao mamma.
    Elizabeth: Ciao passerotto, come stai Matty? Io non faccio che pensare a te amore mi manchi tanto tanto, stai bene piccolo?
    Matty Parsons: Ti voglio bene.
    Elizabeth: Senti Matty, lo so che è stata molto dura, ma Angie ti porterà a trovarmi la settimana prossima, va bene?
    Matty Parsons: Si mamma... Papà... [vedendo entrate Nicholas Parsons]
    Elizabeth: ...Nick... Nick! [attimi di silezio, poi Nicholas Parsons scaraventa il telefono a terra]
  • Esperto di Internet: Ehm... non arriverai da nessuna parte cosi... ecco... [armeggia con il computer] Uhm... buono sciampo. Allora cosa stavi cercando?
    Elizabeth: Una persona che non vedo da un paio d'anni, mi hanno detto di provare con Internet...
    Esperto di Internet: Ahm... un ragazzo, un amico?
    Elizabeth: Amica.
    Esperto di Internet: Be in questo caso posso aiutarti... la tua amica ha un email?
    Elizabeth: Non ne ho idea.
    Esperto di Internet: Va bene, facciamo un giro... come si chiama la tua amica?
    Elizabeth: Angela Green.
    Esperto di Internet: E codice postale?
    Elizabeth: [fà cennò di no con la testa]
    Esperto di Internet: Neanche un numero di previdenza sociale?
    Elizabeth: [fà cennò di no con la testa]
    Esperto di Internet: Cosi potremmo fare un indagine mirata e trovare un indirizzo...
    Elizabeth: No. Però faceva l'insegnante.
    Esperto di Internet: Ah ci siamo... [fà partire la ricerca sul computer] e voila... ora magari quando quest'affare avrà finito la ricerca potremmo andare in un piccolo caffè che conosco a bere qualcosa insieme... uhm? Come la vedi?
    Elizabeth: Si devo solo sentire il mio agente di sorveglianza prima.
    Esperto di Internet: Sei stata dentro?
    Elizabeth: Dentro mi sembra poco, direi in galera...
    Esperto di Internet: Che hai fatto... non hai pagato il tagliando del parcheggio?
    Elizabeth: No... sono stata condannata per l'omicidio di mio marito
    [attimo di imbarazzo]
    Esperto di Internet: Eh, Eh... stai scherzando vero?
    Elizabeth: No, affatto. Uhm, l'affettatrice mi hanno definita, ma ti rendi conto...
    Esperto di Internet: Stai scherzando?
    Elizabeth: No, e perché dovrei? Ma mi piacerebbe bere qualcosa, non esco da un sacco di tempo...
    Esperto di Internet: Oh, senti mi sono appena ricordato che ho un appuntamento...
    Elizabeth: Ciao.
    Esperto di Internet: Ciao, ciao... eh il libro... ciao.

Explicit[modifica]

Elizabeth: Matty... Matty... [Matty si avvicina] Ciao, lo sai chi sono?
Matty: Mi avevano detto che eri morta.
Elizabeth: Oh, no tesoro...

Altri progetti[modifica]