Colpevole d'innocenza

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Colpevole d'innocenza

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale Double Jeopardy
Lingua originale inglese
Paese Stati Uniti d'America
Anno 1999
Genere drammatico, thriller
Regia Bruce Beresford
Sceneggiatura David Weisberg, Douglas Cook
Produttore Leonard Goldberg
Attori
Doppiatori italiani

Colpevole d'innocenza, film statunitense del 1999 con Ashley Judd e Tommy Lee Jones, regia di Bruce Beresford.

Incipit[modifica]

Elizabeth: Ho una gran fame, speriamo di pescare qualcosa.
Matty: Speriamo.
Elizabeth: Bene, aiutami a riavvolgere.
Matty: Come?
Elizabeth: Giriamo questa, lentamente, lentamente. Piano, piano, piano.
Matty: Sto facendo piano.
Elizabeth: Bene, bravo. Oh Matty, guarda! La vedi quella? Vedi quella grande barca laggiù? [Matty fa cenno di si con la testa] È la barca più bella di Whidbey Island la Morning Star. Un giorno quando sarai cresciuto ti insegnerò a navigare, la vela è la cosa più bella del mondo.
Matty: Più della pesca?
Elizabeth: Già, ma sai una cosa tesoro? Non credo di volere che tu cresca.
Matty: Perché?
Elizabeth: Se cresci e sposi una bella ragazza, io con chi vado in barca a vela?
Matty: Con papà.
Elizabeth: È escluso.

Frasi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • [Indicando un Kandinskij] Sono belli quei quadri. Li han fatti i suoi figli? (Travis Lehman)

Dialoghi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • [Al telefono] Matty Parsons: Ciao mamma.
    Elizabeth: Ciao passerotto, come stai Matty? Io non faccio che pensare a te amore mi manchi tanto tanto, stai bene piccolo?
    Matty Parsons: Ti voglio bene.
    Elizabeth: Senti Matty, lo so che è stata molto dura, ma Angie ti porterà a trovarmi la settimana prossima, va bene?
    Matty Parsons: Si mamma... Papà... [vedendo entrate Nicholas Parsons]
    Elizabeth: ...Nick... Nick! [attimi di silezio, poi Nicholas Parsons scaraventa il telefono a terra]
  • Esperto di Internet: Ehm... non arriverai da nessuna parte cosi... ecco... [armeggia con il computer] Uhm... buono sciampo. Allora cosa stavi cercando?
    Elizabeth: Una persona che non vedo da un paio d'anni, mi hanno detto di provare con Internet...
    Esperto di Internet: Ahm... un ragazzo, un amico?
    Elizabeth: Amica.
    Esperto di Internet: Be in questo caso posso aiutarti... la tua amica ha un email?
    Elizabeth: Non ne ho idea.
    Esperto di Internet: Va bene, facciamo un giro... come si chiama la tua amica?
    Elizabeth: Angela Green.
    Esperto di Internet: E codice postale?
    Elizabeth: [fà cennò di no con la testa]
    Esperto di Internet: Neanche un numero di previdenza sociale?
    Elizabeth: [fà cennò di no con la testa]
    Esperto di Internet: Cosi potremmo fare un indagine mirata e trovare un indirizzo...
    Elizabeth: No. Però faceva l'insegnante.
    Esperto di Internet: Ah ci siamo... [fà partire la ricerca sul computer] e voila... ora magari quando quest'affare avrà finito la ricerca potremmo andare in un piccolo caffè che conosco a bere qualcosa insieme... uhm? Come la vedi?
    Elizabeth: Si devo solo sentire il mio agente di sorveglianza prima.
    Esperto di Internet: Sei stata dentro?
    Elizabeth: Dentro mi sembra poco, direi in galera...
    Esperto di Internet: Che hai fatto... non hai pagato il tagliando del parcheggio?
    Elizabeth: No... sono stata condannata per l'omicidio di mio marito
    [attimo di imbarazzo]
    Esperto di Internet: Eh, Eh... stai scherzando vero?
    Elizabeth: No, affatto. Uhm, l'affettatrice mi hanno definita, ma ti rendi conto...
    Esperto di Internet: Stai scherzando?
    Elizabeth: No, e perché dovrei? Ma mi piacerebbe bere qualcosa, non esco da un sacco di tempo...
    Esperto di Internet: Oh, senti mi sono appena ricordato che ho un appuntamento...
    Elizabeth: Ciao.
    Esperto di Internet: Ciao, ciao... eh il libro... ciao.

Explicit[modifica]

Elizabeth: Matty... Matty... [Matty si avvicina] Ciao, lo sai chi sono?
Matty: Mi avevano detto che eri morta.
Elizabeth: Oh, no tesoro...

Altri progetti[modifica]