Comicità

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Un clown

Citazioni sulla comicità e sul comico.

  • Ciò che vedeva era soltanto questo: comicità e miseria, comicità e miseria. E allora, insieme con la pena e l'orgoglio della conoscenza, venne la solitudine, perché gli riusciva intollerabile la vicinanza degli inetti con lo spirito gaiamente ottenebrato, e il marchio che lui recava sulla fronte li respingeva. (Thomas Mann)
  • I comici sono diversi da qualsiasi altro individuo. Vedi me: per una buona battuta darei mia moglie in pasto ai lombrichi. Bè, anche per una battuta così così. (Alfredo Accatino)
  • Il comico come il sublime, non dimora mai nell'oggetto, ma nel soggetto. (Jean Paul)
  • La comicità è la ricerca dello stato infantile virtuoso in cui la purezza, lo sporco, la volgarità e l'impudenza sono tutti fusi nella stessa innocenza, in cui accade la risata. (Daniele Luttazzi)
  • La comicità è matematica! Seppia, in America usano delle equazioni per far ridere, capisci? Usano dei programmi del computer, guardami! Se A più B uguale C, C meno B uguale A, questa è la comicità, capito? Sì, però tu mi dirai "lo sanno fare tutti", eh? E qui ti sbagli di grosso, Seppia, perché ci vuole la vibrazione giusta. (Boris)
  • La comicità è un mistero imperscrutabile. Sicuramente contano anche la cultura dell'autore, la caparbietà, la fiducia in se stessi, ma anche l'umiltà, la curiosità e il gusto della sfida. Conta anche un certo spirito ribelle, imbrigliato ma non domato. E un po' di fortuna non guasta, come sempre e in tutte le cose. (Massimo Bonfatti)
  • La mia comicità non è mai stata astratta, gratuita. L'ho sempre ricalcata sulla realtà del momento. (Alberto Sordi)
  • La miseria è il vero copione della comicità. È già tragedia, perciò si ride. (Peppino De Filippo)
  • La prima cosa a sparire quando un paese viene trasformato in uno stato totalitario è la commedia e i comici. Poiché le persone ridono di noi, non credo che capiscano davvero quanto siamo essenziali per la loro salute mentale. (Groucho Marx)
  • Non c'è niente di più comico dell'infelicità. (Samuel Beckett)
  • Quando un uomo fa il comico di professione la gente si aspetta da lui che sia comico in ogni circostanza. Un violinista può lasciare il suo strumento a casa, un pianista può dimenticare di portare lo spartito, ma un comico non ha scuse. Se non è eccezionalmente divertente, viene considerato persona assai stolida e deludente. (Groucho Marx)
  • Tutti i grandi comici, da sempre, si muovono e si comportano in maniera immatura, come bambini. (Paolo Villaggio)
  • Un bravo comico deve sempre difendere il suo paese da chi lo governa. (Roberto Benigni)

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]