Daniel Bell

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Daniel Bell (1919 – 2011), sociologo statunitense.

  • Non può sfuggire a nessuno come una società egualitaria e caratterizzata dalla mobilità sociale qual è quella auspicata negli ultimi cento anni dagli "intellettuali indipendenti" legati alla tradizione marxista è finalmente apparsa nella forma della nostra società di massa oppressiva e burocratica, che ha a sua volta inghiottito gli eretici. (da Ideology. A Debate, Commentary, vo. 38, ottobre 1964, p. 72; citato in Chomsky 2003, p. 169)

Bibliografia[modifica]

  • Noam Chomsky. I nuovi mandarini. Gli intellettuali e il potere in America. Prefazione di Howard Zinn; traduzioni di Luca Baranelli, Francesco Ciafaloni, Giovanni Dettori, Maria Vittoria Malvano, Santina Mobiglia, Giovanna Stefancich, Adria Tissoni. Net, Milano, 2003.

Altri progetti[modifica]