Dante Isella

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Dante Isella (1922 – 2007), critico letterario e filologo italiano.

  • [Sull'edizione critica delle Poesie di Vittorio Sereni] Il riordino, la lettura dell'intricata selva documentaria, e tanto più la sua razionalizzazione e rappresentazione tecnica, hanno comportato, come si può ben immaginare, problemi di ogni sorta. Ma gli apparati filologici, che alla fine rispecchiano intiera, nella norma e nelle sue eccezioni, questa fenomenologia, risultano essere proprio la migliore mappa descrittiva... Ne mettono in risalto la perfetta coerenza tra il suo modo di intenderla e di farla; ne testimoniano fedelmente l'autenticità, la moralità che la innerva. (citato in Massimo Raffeli, Dante Isella: nel suo realismo etico uno stile per la vita, il manifesto, 4 dicembre 2007)

Citazioni su Dante Isella[modifica]

  • Subito fuori da Mendrisio, al bivio
    per Varese.
    Non ci siamo mai visti, ma
    ci conosciamo, – disse – sono Isella".
    O azzurra fermezza di occhi di re
    di Francia rimasti con gioia in Lombardia... (Vittorio Sereni)

Altri progetti[modifica]