David Lynch

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
David Lynch

David Keith Lynch (1946 – vivente), regista, sceneggiatore, musicista, compositore e produttore cinematografico statunitense.

Citazioni di David Lynch[modifica]

  • Il fumo è come una bella donna, l'ami ma ti rendi conto che non è quella giusta per te. La lasci. Poi cominci a vagheggiarla, ti rendi conto che la tua giornata è triste senza di lei. E pian piano dimentichi guai e tormenti, incominci a scriverle, a pregarla di tornare con te. L'amore fa male, ma la mancanza d'amore ancora di più.[1]
  • Il mondo è diventato una stanza rumorosa, il silenzio è il luogo magico in cui si realizza il processo creativo.[1]
  • In realtà mi piace il cappuccino. Ma persino una tazza di cattivo caffè è meglio che non bere affatto caffè.
I like cappuccino, actually. But even a bad cup of coffee is better than no coffee at all.[2]
  • Lana Del Rey, lei ha un carisma fantastico e – questa è una cosa molto interessante – è come se fosse nata in un altro tempo. Ha qualcosa che attrae molto le persone. E non sapevo che fosse stata influenzata da me![3]
  • [Sulla meditazione] Non saprei come raccontare la prima sensazione; è come trovarsi in un ascensore cui all'improvviso tagliano i cavi; cominci a sprofondare, ma invece di schiantarti al suolo cominci a fluttuare nel vuoto. In quel movimento si sciolgono ansie, tensioni e preoccupazioni, il mondo sembra un posto più bello e luminoso, ti senti a tuo agio, in sintonia con la natura.[1]

In acque profonde[modifica]

  • L'idea è tutto. Non tradirla e ti dirà tutto ciò che c'è da sapere, sul serio. Basta che continui a impegnarti perché il risultato abbia lo stesso aspetto, la stessa atmosfera, gli stessi suoni e sia preciso identico all'idea. È strano, quando ti allontani dal percorso, in qualche modo lo sai. Capisci che stai facendo qualcosa di sbagliato, perché lo senti.
  • L'opera d'arte deve bastare a se stessa. Quello che voglio dire è che sono stati scritti tantissimi capolavori della letteratura, gli autori sono ormai morti e sepolti e non puoi tirarli fuori dalla fossa. Hai il libro però, e un libro può farti sognare e riflettere.
  • Le idee arrivano nei modi più impensati, basta tenere gli occhi aperti.
  • Quanto è magico entrare in un teatro e vedere spegnersi le luci. Non so perché. C'è un silenzio profondo, ed ecco che il sipario inizia ad aprirsi. Forse è rosso. Ed entri in un altro mondo.
  • Il film è mio e ci metto tutti i conigli che voglio.
  • Eraserhead è il più spirituale di tutti i miei film. Quando lo dico nessuno capisce, ma è così. Eraserhead si stava sviluppando in una certa direzione, e non avevo idea di cosa volesse dire. Cercavo la chiave d'accesso a quelle sequenze. Qualcosa capivo ovviamente; ma non sapevo quale fosse il cemento che teneva insieme l'intero film. Così tirai fuori la Bibbia e iniziai a leggerla. Un giorno lessi una frase. Chiusi la Bibbia: era fatta. Fine del discorso. Allora vidi il film come un tutt'uno. La frase completò questa visione al posto mio, al cento per cento. Penso che non rivelerò mai quale fosse quella frase.

[David Lynch, In acque profonde. Meditazione e creatività, traduzione di Michela Pistidda, Mondadori.]

Citazioni su David Lynch[modifica]

Note[modifica]

  1. a b c Citato in Il sogno di David Lynch: "Facciamo sparire il rumore", la Repubblica, 10 dicembre 2011.
  2. (EN) Citato in Richard Corliss, Czar of Bizarre, TIME magazine, 1° ottobre 1990.
  3. Citato in Lana Del Rey: ecco la cover di Blue Velvet nello spot H&M, AllSongs.tv, 17 settembre 2012

Film[modifica]

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]

Opere[modifica]