Discussione:Charlie Chaplin

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.


Vi suggerisco un collegamento alle citazioni dei film... Non ci riesco perché son novizio! Il precedente commento non firmato è stato inserito da 82.61.238.40 (discussioni · contributi), in data 16:34, 3 nov 2007‎.

Grazie mille! Editare è semplice: così come hai scritto in questa discussione, puoi farlo nella voce. --DD 16:39, 3 nov 2007 (CET)

"Il cinema è solo una moda passeggera. È il dramma in lattina. Il pubblico vuole vedere storie di carne e di sangue rappresentate in palcoscenico."[modifica]

Credo che la fonte sia questa, solo che, ovviamente, è in inglese. Voglio dire: in italiano, a parte le oltre 1500 ricorrenze su Google, non ce n'è nessuna su Google libri. Davvero pensate che dietro ogni italianizzazione si possa risalire a un traduttore? Controesempio: la frase che ho inserito su Monsieur Verdoux è sostanzialmente diversa dalla sua versione originale anglofona. La citazione più corretta è la prima o la seconda e, nel caso della prima, la fonte sarebbe chi nel '47 era il responsabile del doppiaggio? Così si viene a capo di ben poco. PS: il libro in oggetto non risulta essere stato mai tradotto da noi. --Mauro Lanari (scrivimi) 05:18, 1 giu 2012 (CEST)

Ma quand'è che ti decidi a leggerti Aiuto:fonti?... Ogni tanto vieni qui, combini dei casini, non capisci cosa hai combinato, te la prendi con gli altri, cancelli, polemizzi, chiedi assistenza, ci fai perdere del tempo e via discorrendo. Guarda che come può sembrare difficile per te altrettanto lo è stato per tutti noi quando siamo entrati qui in Wikiquote. Vero che errori ne abbiamo commessi tutti, ma tu stai esagerando. E se non stai esagerando, allora stai trollando; e io sinceramente a guardare bene tutti i tuoi interventi qui, il tempo da cui ci stai, e la fine che hai fatto in Wikipedia, sarei propenso a credere che sia così. La buona fede fino a un certo punto...
--DonatoD (scrivimi) 08:47, 1 giu 2012 (CEST)
Qui adesso siamo di meno che pochi: auguro buona giornata anche a te. Ciao e buon lavoro. --Mauro Lanari (scrivimi) 09:37, 1 giu 2012 (CEST)
Non era certo riferito a te.
--DonatoD (scrivimi) 09:39, 1 giu 2012 (CEST)
Ti riauguro buona giornata e buon lavoro. --Mauro Lanari (scrivimi) 10:12, 1 giu 2012 (CEST)

Senza fonte[modifica]

  • Ancora più divertente dell'uomo che è stato reso ridicolo è quello che, quando gli succede qualcosa di bizzarro, si rifiuta di ammetterlo e si sforza di mantenere la sua dignità.
  • Ci vuole un minuto per notare una persona speciale, un'ora per apprezzarla, un giorno per volerle bene, ma poi tutta una vita per dimenticarla.
  • Credo nel potere del riso e delle lacrime come antidoto all'odio e al terrore.
  • Il cinema è solo una moda passeggera. È il dramma in lattina. Il pubblico vuole vedere storie di carne e di sangue rappresentate in palcoscenico.
  • Il requisito fondamentale per un grande attore è che si piaccia quando recita.
  • In fondo, tutto è una farsa.
  • L'uomo è un animale addomesticato che per secoli ha comandato sugli altri animali con la frode, la violenza e la crudeltà.
  • La giovinezza sarebbe un periodo più bello se solo arrivasse un po' più tardi nella vita.
  • La morte di Valentino è una delle più grandi tragedie che abbia mai colpito il mondo cinematografico. Come attore egli possedeva arte e distinzione. Come amico, riscuoteva affetto e ammirazione. Noi che apparteniamo all'arte cinematografica, con la sua morte perdiamo un carissimo amico ed un compagno di grande valore.
  • La più triste delle cose che posso immaginare è essere abituati al lusso.
  • La vita non è una tragedia in primo piano, ma una commedia in campo lungo.
  • Ritengo che se non possiamo ridere di Hitler di tanto in tanto, allora vuol dire che la nostra condizione è peggiore di quella che crediamo. Ridere fa bene, ridere degli aspetti più sinistri della vita persino della morte. La risata è come un tonico, un sollievo, un rimedio per attenuare il dolore.
  • Ti criticheranno sempre, parleranno male di te e sarà difficile che incontri qualcuno al quale tu possa piacere cosi come sei! Quindi vivi, fai quello che ti dice il cuore, la vita è come un'opera di teatro, ma non ha prove iniziali: canta, balla, ridi e vivi intensamente ogni giorno della tua vita prima che l'opera finisca priva di applausi.
  • [Ad Albert Einstein] Vede, acclamano lei perché non la capisce nessuno, acclamano me perché mi capiscono tutti.