Discussione:Theodor Adorno

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.


Citazione senza fonte[modifica]

  • Le orecchie non hanno palpebre.

Questa citazione, inserita da un anonimo, non è attribuita da nessuna parte ad Adorno, né in italiano, né in inglese ("ears have no lids"; non conosco il tedesco, quindi non ho potuto verificare); non si trova neanche in Minima Moralia. La frase è certamente presente in Aldous Huxley, L'isola, ma essa è anche rintracciabile in un documento del 1921 (Adorno aveva solo 18 anni). L'attribuzione ad Adorno quindi mi sembra francamente errata. --Doppia {Di} 15:04, 26 mag 2008 (CEST)

  • Auschwitz inizia ogni volta che...etc.

Questa citazione, originariamente diffusa da Patterson in Eterna Treblinka, è un falso!! C'è un aforisma di Minima Moralia che vi somiglia ma questa frase non è stata mai scritta o pronunciata da Adorno!Il precedente commento non firmato è stato inserito da 193.204.167.87 (discussioni · contributi).

Ciao! Beh, cita le fonti di quanto affermato, e poi vedremo. --Doppia {Di} 14:31, 4 giu 2008 (CEST)
Interessante: cerca questo aforisma originale e mettilo nella voce. --Nemo 02:05, 5 giu 2008 (CEST)

Confermo, questa citazione su Auschwitz è un falso. Era stata re-inserita citando un'altra fonte che però deriva sempre da Patterson. Il precedente commento non firmato è stato inserito da 2.229.153.81 (discussioni · contributi), in data 09:09, 11 nov 2012.

Perché sarebbe un falso? Esiste qualcuno di autorevole che abbia affermato che Patterson non è affidabile? In ogni caso va lasciata nella voce, segnalandola come "attribuita" o, se esiste una fonte autorevole che ne nega l'affidabilità, come "erroneamente attribuita". Ma non va tolta dalla voce, perché è una frase famosa, molto citata, come quella in Leonardo da Vinci. --Spinoziano (scrivimi) 16:09, 23 nov 2012 (CET)
P.S: Si noti che Adorno fa un ragionamento molto simile in Minima moralia, vedi la citazione "Le atrocità sollevano un'indignazione minore...", già presente nella voce. Quella è sicuramente autentica, perché io ricordo di averla letta coi miei occhi nel libro di Adorno. --Spinoziano (scrivimi) 16:26, 23 nov 2012 (CET)
Perdonami, Spinoziano, ma il fatto che sia molto famosa non garantisce della sua autenticità, e infatti, come già suggerito da un altro utente, Patterson fa violenza all'aforisma dei Minima Moralia Gli uomini ti guardano e lo reinterpreta alla sua maniera, ma Adorno non ha mai scritto nulla del genere. Prova ne è che NESSUNO sa indicarne la vera fonte. Esiste comunque, fortunatamente, più di una voce autorevole che contesta Patterson, mi viene in mente ad esempio Susann Witt-Stahl, studiosa della scuola di Francoforte e in particolare di Adorno, che nel saggio Auschwitz non sta sul vostro piatto. Note critiche sul paragone tra olocausto e massacri animali argomenta contro l'autenticità della citazione. Secondo me il povero Theodor si sta rivoltando nella tomba: davvero è intollerabile si manipolino così i sui scritti, facendone slogan. --Mangiarfiori (scrivimi) 11:29, 11 dic 2012 (CET)
Anzitutto grazie per esserti registrato/a :-) Ovviamente hai ragione quando dici che la celebrità della frase non garantisce la sua autenticità, ma su Wikiquote riportiamo anche citazioni "attribuite" o "erroneamente attribuite", se sono citate in molti libri, e questa lo è. Chiaramente bisogna precisarlo, quando la paternità non è sicura. Ora la sposto fra le attribuite. Se troviamo una fonte autorevole e imparziale che definisce la citazione come sicuramente errata, la possiamo etichettare come erroneamente attribuita (vedi l'esempio che ti ho già segnalato alla voce Leonardo da Vinci#Attribuite). --Spinoziano (scrivimi) 15:00, 11 dic 2012 (CET)
Grazie a te per la disponibilità. Ah, registrata :-) In ogni caso, questa citazione è diventata così celebre dopo che la PeTA (una nota organizzazione animalista statunitense), l'ha adoperata per la controversa campagna Olocaust on your plate. Se ti interessa, il saggio di Witt-Stahl che ti ho menzionato è on-line, e lo puoi consultare a questo indirizzo : http://www.liberazioni.org/articoli/Witt-StahlS-01.htm Ciao! --Mangiarfiori (scrivimi) 10:44, 12 dic 2012 (CET)
Ho aggiunto il riferimento al saggio in nota. Ora non ho tempo di leggerlo, comunque ad occhio mi sembra che non basti per etichettare la citazione come sicuramente errata, quindi lascerei un neutrale "attribuita". --Spinoziano (scrivimi) 15:34, 12 dic 2012 (CET)

Senza fonte[modifica]

  • Occorre rivedere continuamente tutto ciò che ha l'apparenza di una certezza.