Donald Wandrei

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Donald Albert Wandrei (1908 – 1987), scrittore statunitense.

Incipit di I giganti di pietra[modifica]

La Vadia é una antichissima strada lastricata che giunge serpeggiando sino a Isling, e dopo aver costeggiato il paese dal lato ovest arriva a un cimitero. Là si interrompe bruscamente, trasformandosi in un viottolo malamente segnato sul terreno e limitato verso la città dei morti da una siepe di biancospino.

Incipit di Tic tac[modifica]

Jud Kerrun avvolse con cura la scatola nella carta ricavata da un sacchetto marrone della drogheria e legò il pacchetto con un comune spago bianco. Prese una mascherina dal banco da lavoro, la appoggiò sul lato destro dell'oggetto, in basso, e ci passò sopra rapidamente un pastello a cera nero. Quando rimosse la mascherina, sul pacchetto si leggeva un indirizzo in stampatello, a caratteri marcati: LESLIE GRAMM, 307 FRONT ST.
Avvicinò l'oggetto all'orecchio.
Tic tac

Bibliografia[modifica]

  • Donald Wandrei, I giganti di pietra, traduzione non indicata, Urania 410, Mondadori, 1965.
  • Donald Wandrei, Tic tac, traduzione di Annalisa Carena, in "American Pulp. I grandi maestri della crime story", a cura di Ed Gorman, Bill Pronzini e Martin H. Greenberg, Mondadori, 2001. ISBN 8804490624

Altri progetti[modifica]