Dr. House - Medical Division (prima stagione)

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

1leftarrow.pngVoce principale: Dr. House - Medical Division.

Dr. House - Medical Division, prima stagione.

Episodio 1, Una prova per non morire[modifica]

Frasi[modifica]

  • [A House, che irrompe urlando nell'ufficio della Cuddy] Stai urlando con l'intenzione di spaventarmi?! Allora spiegami di che cosa dovrei essere spaventata! Continua a gridare, tanto non mi fai paura. Le mani addosso mi spaventerebbero, ma io scatto più veloce di te! (Cuddy)
  • [A Wilson] Dedicherò quattro ore a settimana alla clinica finché non mi sarò rimesso in pari, fino al 2054... mi metterò in pari nel '54! (House)
  • [A Foreman, che gli fa notare come stia proponendo di parlare con la paziente dopo aver sostenuto che avrebbe mentito] La verità comincia dalle bugie! (House)
  • [A Cameron] Che differenza fa quello che io penso di te? L'importante è che tu ti ritenga all'altezza per questo lavoro. (House)
  • [A Cameron, che gli chiede se l'abbia assunta per la sua bellezza] Ti dà tanto fastidio che io ti abbia assunta per la tua bellezza? Per natura le persone scelgono la via più facile per ottenere il massimo con il minimo sforzo. Tu non lo hai fatto. Per questo ti ho assunta. (House)
  • [A Cameron] Le belle donne non si mettono a studiare medicina a meno che non abbiano qualche grosso problema. (House)

Dialoghi[modifica]

  • House: Visto, con questo bastone mi scambiano per un paziente.
    Wilson: Mettiti il camice bianco come tutti noi.
    House: Non voglio che pensino che sono un medico!
    Wilson: Capisci perché la direzione contesta il tuo comportamento?!
    House: La gente non vuole medici malati!
    Wilson: Posso capirlo, a me non piacciono pazienti sani! La donna di 29 anni...
    House: Quella che non parla?! A volte è una fortuna...
    Wilson: È mia cugina.
    House: E a tua cugina non è piaciuta la diagnosi, eh?! Posso capirla: tumore al cervello, morte certa, che barba.
    Wilson: Capisco perché ti considerano un genio, non hai bisogno di dati per fare una diagnosi!
    House: Sei tu l'oncologo, io sono solo specializzato in malattie infettive.
    Wilson: Ah... già! Un modesto medico generico! Il tumore al cervello è quasi assurdo a quell'età!
    House: A ventinove anni qualunque cosa abbia è quasi assurda.
    Wilson: I tre markers per i tumori al cervello più frequenti sono negativi.
    House: Non mi fido di quel laboratorio, era meglio mandarlo ad un liceale con il kit del piccolo chimico.
    Wilson: Nessun precedente in famiglia!
    House: Non hai avuto uno zio morto di cancro?
    Wilson: Zio acquisito. Nessun fattore ambientale.
    House: Che tu sappia!
    Wilson: E non c'è risposta alla radioterapia.
    House: Eh... sì, come si fa a pensare ad un cancro al cervello? Dimmi solo una cosa... come mai ha mandato tua cugina in un laboratorio come quello?
    Wilson: Andiamo... perché vuoi far divertire il medico legale? A che serve mettere su una squadra se poi non la utilizzi? Hai tre specialisti stra-qualificati che lavorano per te e non sanno che fare!
  • Foreman: Non dovremmo parlare alla paziente per fare una diagnosi?
    House: È un medico? Non mi va di sentire bugie.
    Cameron: Il dottor House non ama trattare con i pazienti.
    Foreman: Non è compito del medico curare il malato?
    House: No, curare la malattie è il compito del medico. Trattare con i pazienti è quello che manda il medico in depressione.
    Foreman: Vogliamo eliminare il contatto umano nella pratica della medicina?
    House: Se non parliamo con loro evitiamo di mentirci a vicenda: il contatto umano è una balla.
  • Cuddy: Ti aspettavo nel mio ufficio venti minuti fa.
    House: Strano, non ho mai pensato di venire nel tuo ufficio venti minuti fa!
    Cuddy: Non dovremmo parlare noi due?
    House: No. Non mi viene in mente niente di interessante.
    Cuddy: Firmo io il tuo assegno!
    House: Sono inamovibile. Vuoi togliermi il bastone per impedirmi di allontanarmi?
  • Foreman: Primo anno: se senti gli zoccoli pensi al cavallo, non alla zebra.
    House: Siamo al primo anno di medicina qui? No.
  • Cuddy: House, stammi a sentire! Il solo motivo per cui non ti licenzio è la considerazione che godi nell'ambiente medico.
    House: Eccellente! Abbiamo un punto d'incontro, cerchiamo l'accordo!
  • Cuddy: Io voglio che tu lo faccia! Lo pretendo!
    House: Ma come diceva il filosofo Jagger, non si può avere sempre quello che si vuole.
  • House: [A Foreman, sul perché lo ha assunto per i suoi passati problemi con la legge] Vedi, nel mio gruppo mi serviva un elemento un po' smaliziato... uno che sa quando viene imbrogliato e che sappia imbrogliare.
    Foreman: E io ti faccio causa!
    House: Ma si può fare causa a qualcuno per "ingiusta assunzione"?
  • Cuddy: Per te sbagliano tutti, come mai tu hai sempre ragione?
    House: Non è così, ma appartengo per principio all'opposizione. E tu perché hai tanta paura di sbagliare?
    Cuddy: Perché sono un dottore, perché se sbagliamo la gente muore.
    House: Ma figurati! [la Cuddy sale le scale]
    House [non riuscendo a seguirla]: Una volta c'era più rispetto per gli handicappati... [Si volta e vede un uomo in carrozzella]... Non è vero.
  • Cameron: Se ci tenevi tanto a essere giudicato solo come medico ti conveniva evitare quel furto con scasso.
    Foreman: Avevo 16 anni.
    Cameron: A 17 anni io avevo la fedina penale pulita.
    Foreman: Ah sì? Complimenti! Si vede che non sei cresciuta nel mio quartiere.
    Cameron: [Sarcastica] Hai rubato un filone di pane per sfamare la tua famiglia, giusto?
    Foreman: Ci pensi... dopo secoli di schiavitù, decenni di marce per i diritti civili e soprattutto dopo anni da eremita per potermi beccare tutti 30 e lode non trovi che sia disgustoso che io abbia uno dei migliori lavori del paese perché sono un delinquente?!
  • House: Nel suo cervello c'è una tenia. Mi spiace dirlo, ma, se non la eliminiamo, entro domenica lei sarà morta.
    Rebecca Adler: L'ha vista o lo immagina?
    House: Quando starà meglio le farò vedere le mie lauree.
  • Rebecca Adler[1]: Voglio solo morire con un po' di dignità...
    House: È inutile sperarlo. Il nostro corpo va in rovina, a volte a novant'anni, a volte nasce difettoso, ma è il nostro destino, non c'è dignità in tutto questo. Non importa che uno veda, cammini, la morte è sempre orrenda, sempre. Si può vivere con dignità, ma non morire.
  • House: Ho assunto te perché sei molto carina.
    Cameron: Mi hai assunta per portarmi a letto?!?.
    House: Non capisco perché di sconvolga tanto. E poi non ho detto questo. No, ti ho assunta per un fatto estetico, mi piace avere un bel pezzo d'arte in studio.
  • House: Le belle donne non si mettono a studiare medicina a meno che non abbiano qualche grosso problema. Hai subito abusi in famiglia?
    Cameron: No.
    House: Violenze sessuali?
    Cameron: No.
    House: Ma un problema ce l'hai, vero?
  • House: Hai mentito ad un amico per salvare un estranea. Pazzesco!
    Wilson: Tu non mi hai mai mentito?
    House: No. Io non mento mai.

Episodio 2, Problemi di adozione[modifica]

Frasi[modifica]

  • [A Wilson, parlando del suo prossimo paziente in ambulatorio] Là fuori troverò un ragazzino con il moccio al naso: ci vogliono trenta secondi per visitarlo e venticinque minuti per parlare con la madre, preoccupata che abbia un tumore o una meningite. (House)
  • [A Cameron, che ha firmato una lettera al suo posto per ottenere l'attenzione di House] Da quando la mia firma è così femminile?! (House)
  • [A Cameron, che ha firmato una lettera al suo posto per ottenere l'attenzione di House] La prossima volta che cerchi di ottenere la mia attenzione indossa qualcosa di sexy, per esempio dei jeans attillati! (House)
  • [Ai genitori del paziente] Volete ad ogni costo la mia opinione e poi dubitate della mia diagnosi. Forte! (House)
  • [A Cameron] Tu sei figlia unica, vero? Perché tutto gira intorno a te. (House)
  • [A Foreman, che ipotizza che il paziente si sia mosso durante la risonanza falsando le immagini] Sì, forse si è agitato e ha spostato un emisfero del cervello in una posizione più comoda. (House)

Dialoghi[modifica]

  • Chase: Non deve per forza essere così grave, se escludiamo il panico notturno potrebbe essere il fegato, i reni, qualcosa di esterno al cervello...
    House: Sì, escludete tutti i sintomi, se per voi è più semplice!
  • [House torna in ospedale in tarda serata per la fuga di Dan e incrocia la Cuddy che esce]
    Cuddy: Perché sei qui?! Un paziente?
    House: Una prostituta è venuta qui anziché a casa...
  • Cameron: Che ne pensi del sesso?
    House: Beh, potrebbe essere complicato, lavoriamo insieme... Io sono più vecchio, però magari ti piace!
    Cameron: Dicevo che forse ha la neuro-sifilide.
    House: Ah, bella copertura!
  • [I genitori di Dan incontrano House che mangia in giardino invece di curare il figlio]
    Madre di Dan: Come può stare qui seduto?!
    House: Se mangio in piedi mi sporco...

Episodio 3, Una sfida per House[modifica]

Frasi[modifica]

  • [A Chase] Il sesso può uccidere! Sai che succede al corpo umano durante il sesso?! Le pupille si dilatano, le arterie si restringono, la temperatura sale, il cuore corre, la pressione sanguigna va alle stelle, la respirazione si fa veloce e superficiale, il cervello comincia a lanciare impulsi elettrici all'improvviso, spuntano secrezioni da tutte le ghiandole, i muscoli si tendono e hanno spasmi come se sollevassero tonnellate. È violento, è brutto, ed è sporco. Se Dio non l'avesse reso incredibilmente piacevole, l'umanità si sarebbe estinta milioni di anni fa. Agli uomini va bene perché hanno un solo orgasmo, ma lo sai che le donne possono avere un orgasmo di un'ora?! (Cameron)
  • [A House] È un gioco! Tu pensi a qualcosa per rendere infelice me e io penso a qualcosa per rendere infelice te. È come una gara, però vinco io, perché ho un vantaggio, e cioè che tu sei già infelice! (Cuddy)
  • [A Wilson, che gli chiede se ha una cotta per la Cuddy] Non è una linea sottile quella tra amore e odio. Al contrario, è una grande muraglia cinese con sentinelle armate ogni sette metri, quella tra amore e odio! (House)
  • [A un suo paziente in ambulatorio] Tu cosa preferisci? Un medico che ti tenga la mano mentre muori o un medico che ti ignori mentre migliori?! Certo che sarebbe davvero terribile un medico che ti ignora mentre muori! (House)

Dialoghi[modifica]

  • House: Di', come andiamo oggi con i tamponi? Se siamo a corto posso fare un salto a casa!
    Cuddy [Guarda la gamba di House]: No, grazie!
  • [House arriva in infermeria e si presenta ai malati in sala d'attesa]
    House: Buongiorno malati! E buongiorno anche ai loro cari! Tanto per non perdere tempo con inutili ciance, io sono il dottor Gregory House, potete chiamarmi Greg. Sono uno dei tre medici di servizio in clinica stamattina.
    Cuddy: Dolce e conciso, una cartella!
    House: Questo raggio di sole è la dottoressa Lisa Cuddy, lei dirige l'ospedale. Sfortunatamente ha troppo da fare per dedicarsi a voi. Io sono un abilitato, un diagnosta, cronicamente annoiato con duplice specializzazione in malattie infettive e nefrologia, nonché l'unico medico che lavora qui contro la sua volontà. È così, no?! Ma niente paura, per molti di voi per fare il mio lavoro basterebbe una scimmia con una scatola d'aspirina. A proposito, se siete particolarmente seccanti mi vedrete prendere questo, è Vicodin, è mio, non potete averlo! Oh no, non ho il problema del controllo del dolore, è proprio il dolore il mio problema. Ma chi lo sa, magari mi sbaglio... Forse sono troppo impasticcato. Allora, chi sceglie me? [Nessuno alza la mano] E chi preferisce aspettare uno degli altri due? [Tutti alzano la mano]
  • Chase [Parlando di Cameron]: È strana, non credi?
    Foreman: Pessima idea!
    Chase: Cosa?
    Foreman: Pessima idea, lavorate insieme.
    Chase: Che ho detto?! Cos'è? "Strana" è un nuovo slang dei neri che sta per "sexy"?! Come quando si dice "sei giusto" invece di "sei forte"?! Allora "sei forte" che vuol dire?
    Foreman: "Ammetti la mia superiorità"! Non la trovi sexy?
    Chase: No.
    Foreman: Beh, allora sei fuori!
  • Cameron [Parlando della fissazione degli uomini per il sesso]: Gli uomini devono crescere.
    House: Già, e i cani devono smettere di leccarsi... Te lo puoi scordare!
  • Wilson: Questa tua arroganza è una qualità molto attraente.
    House: Grazie! Mi dovrei fare le mèches se non ce l'avessi. Essere arrogante è molto più facile!
  • House: Prendi nota: non devo mai dubitare di me!
    Wilson: Tanto questo te lo ricordi! Non guasterebbe se ti sbagliassi una volta ogni tanto...
    House: Cosa?! Non ti stanno a cuore i pazienti?!
  • House: Era perfetto, era bellissimo.
    Wilson: Spesso la bellezza seduce sulla via verso la banalità.
    House: E la banalità ferisce l'intelligenza.
    Wilson: Come è vero!
    House: Non ti dà fastidio?
    Wilson: Che ti sia sbagliato? Cerco di superare il dolore.
    House: Non mi sono sbagliato. Tutto quello che ho detto era vero, calzante, elegante.
    Wilson: Quindi era sbagliata la realtà.
    House: La realtà è quasi sempre sbagliata.
  • Chase: Senti, ti va di...
    Cameron: No!

Episodio 4, L'epidemia[modifica]

Frasi[modifica]

  • [A House] Se tu andassi da uno strizzacervelli te lo pagherei volentieri di tasca mia e qui tutto l'ospedale farebbe festa, quant'è vero Iddio! (Cuddy)
  • [A Cameron, a proposito dell'epidemia che ha colpito l'ospedale gestito dalla Cuddy] È la sua creatura l'ospedale, e adesso la creatura sta male. Se non risolve il problema le scoppia la testa e io non ci voglio essere! (House)

Dialoghi[modifica]

  • Wilson: Ancora non mi capacito che tu sia qui con un paziente...
    House: Ah, non mi scocciano finché non hanno i denti!
  • House: Togliete a uno la bancomicina e all'altro l'aztreonam.
    Chase: Ma il disturbo è lo stesso: vuoi dargli cure diverse?
    Foreman: Cosa vuoi fare?
    House: Devo sperimentare per individuare l'infezione.
    Foreman: No, è sbagliato.
    House: Abbiamo già quattro neonati malati per ora, e chissà quanti altri covano i sintomi.
    Foreman: E non li consideri questi due?
    House: Se questi due hanno reazioni diverse sapremo come curare gli altri.
    Foreman: E tu condanni a morte uno di questi due neonati affidandoti al caso?
    House: Sì, è così.
  • Cuddy: E come funziona? Vuoi lanciare una moneta? Si deciderà così chi vive e chi muore?
    House: Se mi dai un quarto di dollaro...
    Avvocato: Vuole fare una denuncia? O finire radiato? Normalmente ne sarei felice ma il mio compito è difendere l'ospedale, quindi le consiglio vivamente di trovare un motivo clinico per cui al neonato A tocca il farmaco X e viceversa.
    House: Piano, piano, piano con gli scioglilingua: non abbiamo fatto tutti legge. Lei mi consiglia di fare scelte mediche in base a ragioni mediche? Non sarà facile...
    Avvocato: Una motivazione medica. Non deve essere buona.
    House: Beh, Hartig sembra un nome ebreo, e anche aztreonam, quindi togliamogli la bancomicina. Che ne dice?
    Cuddy: Non puoi sperimentare sui bambini.
    House: I medici fanno sempre esperimenti.
    Cuddy: Sugli adulti, con il loro consenso.
    House: Bene, otterrò il consenso dei genitori.
    Avvocato: Il consenso informato. Devono sapere che l'altro avrà una cura diversa.
    House: Questo non è possibile: non è corretto che un paziente conosca la cura di un altro paziente.
    Avvocato: È un diritto saperlo.
    House: Se lo sanno non acconsentono, questo va contro lo scopo.
    Avvocato: Resta un loro diritto.
    House: Altri due bambini intanto sono sintomatici. Mi rimetto al suo acume legale: cos'ha la precedenza, sei bambini che muoiono o un modulo di autorizzazione firmato?
    Avvocato: Non può farlo!
    Cuddy: Fa come meglio credi.

Episodio 5, Sul filo dell'errore[modifica]

  • [A Cameron e Foreman a proposito del possibile errore di House] Io so solo che se House non si è sbagliato e suor Augustine ha la sindrome di Strauss, lui sarà soddisfatto e a noi tre andrà bene per qualche settimana. Se invece House si è sbagliato, allora ci renderà la vita un inferno per mesi! (Chase)
  • [Rivolto a Foreman] Da una parte mi diverte, ma dall'altra mi secca che tu pensi che io sia meno cocciuto di te. (House)
  • [A Suor Eucharist] Quindi abbiamo superbia, ira, invidia, gola...4 su 7 peccati capitali in due minuti. Ne prendete nota di questi dettagli, fate delle Olimpiadi? (House)
  • [A House, a proposito del caso di suor Augustine] Ti faccio il più grosso favore che un medico possa fare a un altro medico: t'impedisco di uccidere la tua paziente. Il caso non è più tuo! (Cuddy)
  • [Alla madre superiora, a proposito di suor Augustine] La nostra suora non è sempre stata una buona cattolica. Durante l'arresto cardiaco le ho aperto la camicia per la rianimazione e ho scoperto due cose: le suore possono avere un bel seno e lei aveva un tatuaggio sulla spalla, una puzzola. Magari sarà la sacra puzzola di san Giuseppe, ma per quanto ne so gli orfanotrofi cattolici e i monasteri non hanno nei refettori attrezzature per tatuaggi! (House)
  • [A suor Augustine, che gli ha appena detto di sperimentare giornalmente il miracolo della vita e dell'amore]
    Dov'è il miracolo quando è tossico fin dalla nascita un bambino, uh? E quando si vede una madre che lo abbandona perché le serve un'altra dose. Il miracolo dell'amore! Ci sono molte più probabilità di venire uccisi da una persona che si ama che da un estraneo. (House)
  • [A suor Augustine] Lei mi dirà che ripone la sua fede in Dio o nella sua provvidenza, ma quando attraversa la strada so che guarda a destra e a sinistra. (House)
  • [A Wilson, parlando di suor Augustine] Dice di avere Dio dentro di sé... Sarebbe più facile se fosse un tumore. (House)

Dialoghi[modifica]

  • House: Siamo condannati a una fatica inutile.
    Wilson: Quarto girone infernale. Ma le cartelle si fanno più in fretta se non si pensa in termini poetici.
    House: Scrivere quello che già sappiamo per non farlo leggere a nessuno... Sono sicuro che anche Dante direbbe che è inutile!
  • Suor Eucharist. Dottore, voglio ringraziarla per la sua pazienza.
    Wilson: [ A bassa voce, rivolto ad House] Parla con te?!
    House: Non lo so, ma di sicuro guarda me.
    Suor Eucharist: Quant'è utile riuscire ad avere una diagnosi laica. Le sorelle tendono a interpretare tutto come se fosse un intervento divino.
    House: E lei invece no? Con un copricapo così strano!
  • House: Che roba è quella?!
    Cameron: Bastoncini...
    House: In casa di uno sciancato?! Mi prendete in giro?!
    Cameron: No... È Natale e così io... Ho creduto...
    House: Tranquilla, scherzavo!
  • Suor Augustine: Non vedo la TV da più di vent'anni...
    Chase: La considera opera del diavolo o dove state non arriva il segnale?!
  • House: Io ammetto che la presunzione non mi manca, ma ammetto anche che come essere umano posso sbagliare.
    Wilson: Quindi puoi aver sbagliato siringa!
    House: No.
  • House: Fra 10 secondi confesserò di averle dato la dose sbagliata in ambulatorio.
    Cuddy: Ammetti la negligenza?!
    House: Se tu non te ne vai... E se resti devi testimoniare.
    House: Cinque, quattro, tre, due... [Enfatizzando molto e modulando ampiamente il tono]... Allora, ero in ambulatorio, ubriaco, ho aperto il cassetto, ho chiuso gli occhi, ho preso la prima siringa che ho trovato e... [La Cuddy esce]
  • Foreman: Tu hai presente il giuramento d'Ippocrate vero?
    House: Quello che inizia con no ai farmaci mortali, e prosegue con no all'aborto e assolutamente no all'intervento su coloro che soffrono del mal della pietra? Sì, non è che mi colpisca un granché...
  • [A House che sta guardando una soap]
    Suora Eucharist: Questa è una cappella, una casa di preghiera...
    House: Una casa di preghiera? Ah, questo spiega perché è accogliente, e anche perché non c'è mai nessuno!
  • Suor Eucharist: Suor Augustine crede in cose che non sono reali.
    House: Credevo fosse un requisito di voi suore...
  • House: Sai perché ci sono i colori per il cancro al seno, per quello corettale e alla prostata e non per quello ai polmoni?
    Wilson: Avevano finito i colori?!
    House: Perché la gente ritiene colpevole chi ce l'ha: "chi fuma se lo merita di morire". Il cancro ai polmoni viene perché si è in colpa.
  • Wilson [Parlando dell'inspiegabile reazione allergica di suor Augustine]: Magari è solo volontà divina...
    House: Non è la mia volontà!

Episodio 6, Il metodo socratico[modifica]

Frasi[modifica]

  • [A House, a proposito del suo interesse per la paziente] La schizofrenia spiega perché sei così affascinato da una donna con un bozzo nella gamba. È come se Picasso imbiancasse una staccionata! (Wilson)
  • [A Foreman] Ora, quando ho detto "niente psicofarmaci", solo per curiosità, che cosa credevi che intendessi? (House)
  • [Alla Cuddy] Splendido tailleur, dice "sono una professionista, ma pur sempre donna". La seconda parte praticamente la urla! (House)
  • [Alla madre apprensiva di una piccola paziente in ambulatorio] Buone notizie: dalle analisi non risultano streptococchi, quindi tutto a posto. No, davvero, sono negative... quelli del laboratorio bevono molto, ma sono dei professionisti. E poi tua figlia non ha sintomi da streptococco, era più semplice fare il test che discutere con te... bellezza, addio! (House)

Dialoghi[modifica]

  • Luke[2] [A proposito del Princeton General Hospital]: È un buon ospedale?
    House: Dipende da cosa intendi con "buono": le sedie sono comode!
  • [Rivolto al dottore che ha curato la madre] Luke[2]: Non può essere alcool, deve essere qualcos'altro!
    House: Certo che è alcool! Ragazzino, lui di professione fa il dottore, gioca anche a golf, scommetto. Non direbbe mai che tua madre è un'alcolizzata senza prove ha di sicuro controllato eventuali varici, l'esofago, tutte le analisi del sangue. I dottori come lui non fanno supposizioni, loro sanno!
    Dottore: Ti passo volentieri il caso se lo desideri,, mostri un tale interesse!
    House: Quale caso, è risolto, la dimettete! [Rivolto a Luke, riferendosi alla madre di questo] Quanti anni ha?
    Luke: Lei è dottore?!
    House: Possiedo uno stetoscopio!
  • Chase: Gli piacciono i matti, come ragionano.
    Foreman: Lo fanno male. Per questo sono matti. Non capisco che cosa...
    Chase: Non sono mai noiosi. Questo gli piace.
  • Cameron: Buon compleanno!
    House: Ok... A chi?
    Cameron: Sistemavo la tua posta e l'ho letto su un modulo... Buon compleanno!
  • Foreman: L'Haldol non ha niente a che vedere con l'emorragia, lo sai anche tu. L'ho usato solo per farla stare ferma.
    House: Perfetto, bene a sapersi! Allora non aver nessuno di quegli spiacevoli effetti collaterali che vengono quando si dà per altri motivi!

Episodio 7, Fedeltà[modifica]

Frasi[modifica]

  • [A Cameron] Una bugia resta una bugia se tutti sanno che è una bugia? (House)
  • [A Ed[3]] Non mi chiedo perché i pazienti mentono, do per scontato che lo facciano. (House)
  • [A Cameron, che gli dice di star ricalibrando una centrifuga, nonostante gli occhi gonfi per aver pianto]
    È veramente molto triste una centrifuga non calibrata... Fa piangere anche me! (House)

Dialoghi[modifica]

  • Foreman [A proposito della tendenza di House a sceglierlo sempre per le ispezioni]: Perché sempre io?
    House: Abitudine. Va peggio di recente?
    Foreman: Sì, secondo me.
    House: Davvero?! Beh, allora il razzismo non c'entra, eri nero anche la settimana scorsa!
  • Foreman: Le emoculture e la cronologia escludono quasi tutti i batteri.
    House: Se un paziente ti vomita sulle scarpe tu le pulisci quasi tutte?!
  • Wilson: Sei particolarmente odioso, a volte.
    House: Sì, il bravo ragazzo sei tu!
    Wilson: Almeno ci provo.
    House: Finché cerchi di esserlo puoi fare tutto quello che vuoi!
    Wilson: E finché tu cerchi di non esserlo puoi dire tutto quello che vuoi!
    House: Cioè messi insieme possiamo fare tutto! Dominare il mondo!
  • Wilson: Non c'è nessuna ragazza!
    House: Le tue labbra dicono no, le tue scarpe dicono sì.
    Wilson: Beh, sono francesi, non mi fiderei di quello che dicono!

Episodio 8, Madre controllo'[modifica]

Frasi[modifica]

  • [A Foreman, chiedendogli di ispezionare la camera di Matt[4]] Foreman, fa un salto a casa sua a trovare la roba, scommetto che conosci tutti i nascondigli! (House)
  • [Alla madre di Matt, a proposito del rifiuto di curare il figlio] Sono il medico che vuole salvargli la vita, lei la madre che lo lascia morire. Per essere chiari, che non guasta mai! (House)
  • [A Giorgia[5]] Il fatto che il centro del piacere sessuale della sua corteccia cerebrale sia sovrastimolato dalle spirochete non è una buona base per un rapporto, l'ho imparato a mie spese! (House)

Dialoghi[modifica]

  • Foreman [Parlando di Matt[4]]: Stava facendo l'esame di algebra, poi di colpo ha avuto vertigini e nausea.
    House: È questo l'effetto che fa l'algebra!
  • Georgia:[5] Le ridò la ricetta che mi ha prescritto. Non è probabile che possa contagiare qualcuno alla mia tenera età.
    House: No, ma può anche morire.
    Georgia: Beh, deve succedere prima o poi. Sinceramente non voglio giocare a canasta per il tempo che mi resta da vivere. Io adoro queste sensazioni che mi fanno sentire viva e mi piace anche rendermi ridicola con qualche bel giovane dottore!
    House: Crede davvero che le avrei prescritto questa se le impedisse di flirtare con me?
    Georgia: Beh, ma se mi curo allora...
    House: Se si cura le spirochete moriranno tutte, ma quella piccola porzione di cervello che è stata danneggiata non ricrescerà: è un danno permanente... ragion per cui è costretta a star bene per tutta la vita!
    [...]
    Georgia: Però quando non sarò più contagiosa... tornerò in ospedale a fare un check-up! [Strizza l'occhio con aria giovanile]
  • Matt [Parlando di House e Foreman]: Chi sono quelli?
    Madre di Matt: Oh, due idioti arroganti che ti hanno salvato la vita!

Episodio 9, Rianimazione vietata[modifica]

Frasi[modifica]

  • [A House, che ha intubato Giles senza autorizzazione ed è quindi citato in giudizio per aggressione] Quando ti ho assunto sapevo di assumere un pazzo e continuerò a cercare d'impedirti di fare pazzie, ma una volta fatte, tentare di convincere un povero pazzo a rinsavire è già di per sé una vera pazzia. Perciò, da quando sei qui, metto da parte 50 mila dollari l'anno per eventuali spese legali... Finora non li hai mai usati! (Cuddy)
  • [A House] Conosco medici con il delirio di onnipotenza: devono salvare il mondo. Tu invece hai il complesso dello stratega: devi risolvere i puzzle. (Wilson)
  • [Giles riesce a respirare senza l'ausilio delle macchine, contraddicendo la diagnosi di House] Capita spesso ultimamente: la gente continua a vivere grazie ai miei errori! (House)

Dialoghi[modifica]

  • Cuddy: Il caso è di Foreman.
    House: Se la caverà... Con la polmonite: è già paralizzato, peggio di così non può ridurlo!
  • John Henry Giles [Parlando di House]: Ne ho sentito parlare, sì. Un pazzo maniacale?!
    Foreman: È lui!
  • [House ha intubato Giles nonostante abbia firmato un DNR contro l'accanimento terapeutico]
    Foreman: Tu hai aggredito il paziente!
    House: È vero, non lo farò mai più!
    Foreman: Non ci credo!
    House: Il che rende inutile questo dibattito!
  • Cameron [Parlando di Giles]: Se non migliora più?!
    House: Allora... Siamo nei guai. Non certo quanto lui! Non era la risposta che volevi?!
  • [Riferendosi a Martin Hamilton, medico che ha invitato Foreman nella sua equipe] House: Se pensi che sia migliore di me come medico va con lui, altrimenti [...] declina gentilmente la proposta.
    Foreman: Per stare qui a sopportare sarcasmo e umiliazioni?
    House: Quando mai ti ho umiliato?
    Foreman: Ma continuamente! Ogni volta che sbaglio.
    House: Ti ritengo responsabile, e allora?
    Foreman: Il dottor Hamilton perdona. Sa sorvolare sugli errori.
    House: Tu non hai capito niente!
    Foreman: Gli ho mandato tutto all'aria e...
    House: Non ha detto che ti perdonava, ha detto che la colpa non era tua!
    Foreman: E allora?
    House: E invece sì che lo era! Hai rischiato, hai avuto un gran coraggio. Sì, d'accordo, avrai sbagliato, ma hai fatto qualcosa di grande e io ritengo che tu ne debba andare orgoglioso! È in questo che io e lui siamo diversi! Per lui questo è un lavoro che come va va, per me il nostro lavoro ha molta importanza! Lui dorme bene la notte e non dovrebbe!
  • Jhg Se ne vada!
    House: Certo! Lei ha ragione. Mi odia perché l'ho salvata. Se vuol proprio saperlo, stava anche morendo per causa mia...
    Jhg: Io non voglio essere salvato.
    House: È questa la cosa interessante. La sua tiroide è lenta, ma non giustifica una depressione.
    Jhg: E lei è venuto a dirmi che anche se non posso camminare posso ascoltare gli uccellini, godermi l'arcobaleno e i raggi del sole sulla faccia?
    House: Tutte cose piacevoli... Sì, la vita fa schifo. La sua fa più schifo di altre. Ma c'è chi sta peggio, sa? Anche se le è difficile crederlo. Me lo fa un favore? Mi permetta di scoprire il suo problema. Dopo, se vorrà ancora uccidersi... le darò una mano io. Ci sta allora?
    Jhg: Sì, ci sto. Così potrà soddisfare la sua ossessione. È finita. Non ho più fiato. Quella jamsession l'altra sera... era una prova per vedere se riuscivo ancora a suonare. Non ci riesco.
    House: E lei è solo questo? Un musicista?
    Jhg: Ho una sola cosa, proprio come lei.
    House: Davvero? Mi conosce meglio di quanto io conosca lei.
    Jhg: La vedo zoppicare. Le vedo l'anulare senza anello. E quella sua natura ossessiva parla chiaro. Non si rischia la galera e la professione per salvare uno che non vuole essere salvato se non si è spinti da una cosa. Quella cosa. La ragione per cui la gente normale ha figli, famiglia, hobby e così via... è perché non conosce quella cosa speciale che dà una sferzata al tuo cuore. Per me è la musica, per lei è questo. La cosa che tartassa la tua mente, che ti lascia fuori dal cerchio dei normali. Sì, noi siamo grandi, siamo i migliori. Quello che ci manca è tutto il resto. Una donna che ci aspetti davanti ai fornelli con un drink e un bacio. Quello noi non l'avremo mai.
    House: Perciò Dio ha inventato il microonde.
    Jhg: Sì, ma quando è finita, è finita.
    House: Già.

Episodio 10, Storie di vite diverse[modifica]

Frasi[modifica]

  • [A Foreman, che crede che la paziente finga i sintomi] Ha finto un'ipoglicemia: una vera attrice! (Wilson)
  • [A House, che ha rubato la sua cartella] In certe culture è considerato abbastanza scortese che un amico ne spii un altro. Ad esempio in svedese la parola "amico" può anche essere tradotta con "zoppo malfidato". (Wilson)
  • [A Wilson e Foreman, che si scontrano sull'esito di una cura] In guardia! Prendete un bisturi e regolate la questione da veri medici! (House)

Dialoghi[modifica]

  • [A Chase, annusando un oggetto della paziente] House: Vomito, ancora fresco, un paio di giorni. Tu che ne dici?
    Chase: Bleah! Vuoi darmi la nausea?
    House: Sì. E ora il pezzo forte [lecca l'oggetto]. Hmm, salato!
  • Foreman: Senti, anche se [la paziente] non mente, che c'è di affascinante in questo caso?
    House: Per il momento, il fatto che tu non vuoi che io lo assuma: questo mi affascina!
  • [Riferendosi ad una scorrettezza di Foreman] Cuddy: È incredibile, l'hai autorizzato tu!
    House: Davvero? Perché è incredibile? È proprio da me!
  • House [mentendo]: Il dottor Foreman, neurologo, pensa che lei abbia un tumore al cervello.
    Foreman [protestando]: Beh, veramente io...
    House: Ehi, non scusarti mai per un parere medico!
  • Foreman: E come facciamo a... [scoprire l'identità della paziente]
    House: Che caso, il dottor Foreman conosce più barboni di chiunque altro! Setaccia la strada, segugio!

Episodio 11, Disintossicarsi[modifica]

Frasi[modifica]

  • [Commentando la cortesia di Keith nel chiedere aiuto] Educato come moribondo. (House)
  • [Alla Cuddy] Io corro dei rischi. A volte i pazienti muoiono, ma se non si rischia ne muoiono di più. Forse il mio più grande difetto è che a fare i conti sono molto bravo. (House)

Dialoghi[modifica]

  • Cameron: L'incidente non ha causato l'emorragia.
    House: No, l'emorragia ha causato l'incidente: il sangue ha reso scivoloso l'asfalto.
  • Cuddy: Ci sono altri modi per tenere a bada il dolore.
    House: Cioè quali? Una bella risata? La meditazione? Qualcuno che riattivi il mio terzo chakra?!
    Cuddy: La tua è dipendenza.
    House: Le pillole condizionano la mia vita, è vero, ma ne ho assolutamente bisogno per poter lavorare.
    Cuddy: Sì, bella scusa.
    House: Certo! Non ho avuto un'ischemia alla gamba, non ho un muscolo fuori uso, una lesione a un nervo e non ho dolori! Potrei anche fare la maratona! Le ragazze adorano gli invalidi, sai, l'istinto materno.
    Cuddy: Per te queste pillole ormai sono una droga! Quante ne prendi? Ottanta milligrammi al giorno?
    House: Noo! Sarebbe davvero troppo! "Moderazione" è il mio credo! Quando non ho dolori.
    Cuddy: È il doppio di quanto ne prendevi quando ti ho assunto.
    House: E tu sei doppiamente noiosa.
    Cuddy: Beh, non potrò difenderti in eterno! I pazienti parlano, i medici parlano di...
    House: Di quanto è ingrassato il tuo sedere. Non di me, io ti difendo... naturalmente!
  • Chase: Gli antibiotici fanno venire la nausea.
    Keith: Anche lo spezzatino...
  • Foreman: House non dovrebbe stare qui.[6]
    Chase: Soltanto perché ha detto una cosa fuori luogo?! Se l facciamo ogni volta che lo fa possiamo chiuderlo questo reparto!
  • Foreman [A Chase e Cameron, a proposito di House]: Si sta disintossicando ed è fuori di testa...
    House [Spuntando alle loro spalle]: È quello che dissero di Hitler!
  • Cameron: Non esiste una cura per l'epatite E, o migliora da solo oppure continuerà a peggiorare...
    House: Già, ho studiato medicina anch'io!
  • Foreman [Riesumando la salma della gatta di Keith]: Quattro anni di college, quattro di medicina, due di internato, altri quattro di specializzazione... A cosa mi hanno portato?!
    Chase: A parlare invece di scavare!

Episodio 12, Una vita per un'altra[modifica]

Frasi[modifica]

  • Guadagnano molto meno i biochimici a cercare le cure per il cancro dei loro colleghi che cercano valorosamente di nascondere l'uso degli steroidi! (House)
  • Questo è un peccato perché la nostra teoria è che il danno ai reni è provocato da A e tutto il resto da B. Ma se invece consideriamo la totalità dei sintomi, allora dobbiamo cercare una lettera completamente diversa, che nemmeno esiste nell'alfabeto. Non possiamo guarire le ossa, niente più baseball, niente respirazione, niente funzioni cerebrali. (House)

Dialoghi[modifica]

  • [House cerca di giustificare di aver curato il Hank Wiggen per l'abuso di steroidi, nonostante gli esami fossero negativi]
    House: Ho tre motivi da darti.
    Cuddy: Buoni?
    House: Adesso vediamo... Me li sto inventando ora!
  • Moglie di Hank [A proposito delle teorie di House]: Trovi un'altra spiegazione!
    House: Va bene, sì. Ne ho una negli altri pantaloni!
  • House: Tu provi un piacere perverso a dirmi sempre di no.
    Cuddy: Vivo solo per questo... Una volta ogni tanto però rovinami la vita: chiedimi qualcosa a cui possa rispondere di sì!
  • Moglie di Hank: Lei ha un cartello con scritto "Alla larga!" stampato in fronte...
    House: Uhm, avevo detto di metterlo lì, attaccato alla porta!
  • Cameron: Rinunceresti a un bambino per amore?[7]
    House: Dimmi che non devo decidere!
  • [House interviene alla cena con la rappresentante della Casting Farmaceutici, che va a letto con Foreman]
    House: Allora, che tipo è? Viene a letto con una di voi? [A Cameron] Ah, ti prego, dimmi che sei tu!
    Cameron: Ci ha offerto il pranzo, non è che...
    House: Sta tranquilla, non sei gay, sei... una che osa!

Episodio 13, Dannato[modifica]

Frasi[modifica]

  • [A una pillola di Vicodin che aveva perso] Ah, eccoti qui... Hai avuto paura?! Va tutto bene, sei a casa adesso! (House)
  • [A Chase e al padre, che si scaldano discutendo della diagnosi] Piano piano piano, ragazzi, non è una competizione, è una diagnosi!
    [Poi, a Foreman e Cameron] Allora! Chi pensa che vince il figlio?!

Dialoghi[modifica]

  • Chase: Se ti dico che mia madre è alcolizzata tu terrai di più a me?
    House: Cameron sì, a me interessano solo i fatti
  • Cuddy: [cercando di convincere House ad accettare il caso] Maschio, dodici anni, febbre altalenante, torace congestionato espettorato verde, dolore durante la respirazione.
    House: [commentando la banalità del caso]. Sconcertante, anche se ricordo vagamente una malattia: polmonia? Polmonite?
  • Foreman [Azzardando una diagnosi per Gabriel]: Polmonite clamidica.
    Cameron: I dodicenni non fanno sesso.
    House: Peggio per loro!
  • House: Lei ha un aspetto familiare. Direi che assomiglia a qualcuno della mia equipe.
    Rowan Chase: Ha un occhio lungo, eh?
    House: Direi che Lei è il padre di Chase... Più che ovvio, visto l'abbraccio e quant'era felice di vederla![8]
  • House: Vorrei il parere del dottor Chase.
    Chase: È possibile che sia allergico...
    House: [Interrompendolo] Oh, scusami, non tu. Errore comprensibile. L'altro dottor Chase![8]
  • Chase: Che proveresti se interferissi nella tua vita privata?!
    House: Fastidio. Ecco perché non ho una vita privata!
  • Rowan Chase: Dov'è Robert [Chase]?
    Cameron: Ha ambulatorio questa mattina.
    House: Non è vero. Ho cambiato i turni per lasciarvi liberi!
  • [House cerca un pretesto per parlare con Chase] House: Mi hai chiamato?
    Chase: No, perché?
    House: [Ironico] Tutti abbiamo bisogno di aiuto!
  • [Chase contesta una diagnosi mentre visita un anziano signore] Chase: In un ragazzino di dodici anni!?
    Anziano: Non parlate di me, vero?

Episodio 14, Sotterfugi[modifica]

Frasi[modifica]

  • [A Wilson, a proposito del rifiuto di Carly di sottoporsi ad una colonscopia] Ti succede spesso?! Donne che preferiscono morire piuttosto che spogliarsi nude davanti a te! (House)
  • [A Vogler] Veniamo al punto. Io non le piaccio e sono quasi sicuro che non mi piacerà neanche lei, niente di personale, non mi piace nessuno. Ma non ha nessuna importanza, perché lei ha i soldi e io l'incarico. (House)

Dialoghi[modifica]

  • Cuddy: È necessario il camice.
    House: A me è necessario del sesso sfrenato con una donna molto più giovane di te! La metà dei tuoi anni!
    Cuddy: Metti il camice!
    House: Ah, mammina [Vogler] ti ha sculacciata per bene stamattina...
    Cuddy: Ci dà cento milioni per guarire il cancro, non mi sembra una tragedia mettersi il camice!
    House: Guarire il cancro... L'ospedale la smetterà con questa mania di curare i pazienti...
    Cuddy: Non è questo il suo obiettivo!
    House: Il suo obiettivo è servirsi di noi per fare trials clinici.
    Cuddy: Oh, vergogna, non si dovrebbe... salvare vita umane così!
    House: È immorale. Entri anche tu? Credevo di averti convinta.
    Cuddy: Con i trials clinici si salvano migliaia di persone.
    House: Usa i pazienti come cavie.
    Cuddy: Per le industrie farmaceutiche è la norma.
    House: Siamo un'industria farmaceutica? I pazienti fanno scelte pericolose per loro e utili per noi, la deontologia professionale ce lo vieta.
    Cuddy: Si è rivoltato il mondo! Adesso il rispetto deontologico è preminente per te?!
    House [A proposito dei progetti di Vogler, nuovo presidente del consiglio di amministrazione]: Quello che è interessante è adesso che non lo è più per te.
    Cuddy: Allora, se uno se ne frega dell'etica professionale per salvare una persona è ammirevole, ma se lo fa per salvarne migliaia è uno stronzo! Vogler e esattamente quello che fai tu, e lo fa bene.
  • House [Parlando di Vogler]: È un miliardario che vuole fare sesso.
    Wilson: I miliardari comprano gli studios per fare sesso, comprano ospedali per ottenere rispetto.
    House: E perché ambiscono al rispetto?!
    Wilson: Per fare sesso!
    House: Bravo! La filosofia del miliardario.
  • Paziente: Perché si è battuto per me? Ha rischiato la sua professione, mi conosce appena.
    House: Sei una mia paziente.
  • House: Tu piaci. Piaci a tutti.
    Cameron: E a te? Devo saperlo...
    House: No.

Episodio 15, Un mafioso in corsia[modifica]

Frasi[modifica]

  • [Ad un ragazzo che in ambulatorio si è presentato con un bambino piccolo in braccio] Forse ho capito... Cos'è? Una donna ha abusato di te quando avevi quattordici anni e ora sei un ragazzo padre?! (House)
  • [Parlando di Joy] Ha solo trent'anni ed è un mafioso. Non fa un lavoro che lo espone accidentalmente alle tossine, fa un lavoro che semmai lo espone intenzionalmente alle tossine. (House)

Dialoghi[modifica]

  • House [Alla Cuddy]: Chiama l'avvocato!
    Vogler [A House]: Chi ha ucciso?!
    House: Nessuno, ma è appena mezzogiorno! Ho un'ordinanza della corte federale: un testimone è entrato in coma e vogliono che vada a visitarlo!
    Vogler: Cosa?! Vogliono che lei visiti un malato?! Per le pubbliche relazioni è un disastro, se si sparge la voce che curiamo la gente verremo assaltati da eserciti di malati!
  • Foreman: House crede che qualcuno abbia fatto la spia a Vogler.
    Chase: Cosa?! Uno di noi?!
    House: No, voi tre mi amate troppo!
  • Cameron [Parlando di House]: Non ho il diritto di provare interesse per un uomo?!
    Foreman: Oh sì, certo! E io ho tutto il diritto di metterti in imbarazzo!
  • Ragazzo [Parlando del fratello minore che per tre volte si era infilato nel naso dei pupazzetti]: Virgin non è molto sveglio.
    House: Il DNA, purtroppo, non perdona...

Episodio 16, Il male dentro[modifica]

Frasi[modifica]

  • [A Foreman, parlando dell'obesità dilagante negli Stati Uniti] Non potete più neanche competere nella pallacanestro mondiale, a meno che non sia quella che si gioca con un telecomando davanti a un televisore! (Chase)
  • [A House] So fidarmi di un altro essere umano e non sono un arrabbiato misantropo figlio di puttana. (Cameron)
  • [A House] Io devo sapere che qualsiasi cosa ti chieda di fare, per quanto la trovi disgustosa, la farai e, altrettanto importante, lo devi sapere tu! (Vogler)

Dialoghi[modifica]

  • Foreman: A dieci anni non si ha un infarto. Deve esserci un errore.
    House: Esatto! Chissà forse si tratta di una quarantenne che mente sulla sua età!
  • [House visita una donna in carne in ambulatorio]
    Paziente: Non aspetto un figlio!
    House: Non sta a lei deciderlo, se non ha uno stetoscopio... Regole sindacali!
  • Cameron [Entrando nello studio di House]: Posso?
    House: Niente rose, niente cioccolatini... Sei qui per scusarti?
    Cameron: Non sono qui per scusarmi.
    House: Sei qui per qualcosa di più complicato...
    Cameron: Vuoi licenziarmi?
    House: Sì, ero in attesa di una buona scusa, grazie a dio è arrivato Vogler! [Sbuffa fingendo palesemente sollievo]

Episodio 17, Un candidato a rischio[modifica]

Frasi[modifica]

  • [Vogler dice ad House che dovrà esaltare ad una conferenza le qualità di un farmaco prodotto da una sua società] Aspetta solo un momento... È forse mia quell'industria farmaceutica?! Oh no, che sbadato, è tua! (House)
  • [A Cameron, Chase e Foreman a proposito della possibilità di fare una biopsia al cervello del senatore Gary H. Wright]
    È pericoloso, lo so... Soprattutto perché un politico ha il cervello tutto contorto! (House)
  • [Al senatore Gary H. Wright, che House crede gay in quanto positivo al test dell'HIV[9]] Un giorno ci sarà un presidente nero, un giorno avremo un presidente gay, forse ne arriverò perfino uno nero e gay, ma la combinazione che non vedo trionfare è nero, gay e defunto. Deve smetterla di mentirmi! (House)
  • [Al senatore Gary H. Wright, che lo accusa di essere un vigliacco] Rischio continuamente: è la mia peggior qualità! (House)
  • [A House] Mi avevi chiesto come mai mi piacevi. Sei aggressivo, maleducato, ma pensavo che tutto quello che facevi lo facevi per aiutare le persone. Mi sbagliavo, lo fai perché è giusto farlo. (Cameron)

Dialoghi[modifica]

  • Cameron: Sai perché la gente prega Dio?
    House: Non ti sapevo credente.
    Cameron: Non lo sono.
    House: Allora sarà bene che spari qualcosa di grosso!
    Cameron: Tu credi che lo preghino per fargli sapere quant'è grandioso?! Dio lo sa già questo.
    House: Di un po', tu mi paragoni a Dio?! Ti ringrazio, ma non sono ancora riuscito a creare un albero!
    [...]
    House: La gente prega Dio per non essere schiacciata come uno scarafaggio. Tranquilla, non lo farò...
  • Cuddy: Perché rendi tutto sempre così drammatico?!
    House: Perché per me questa una vita da cani! [E comincia ad abbaiare entrando in ascensore]
  • Chase: La CVID? È un tipo di carenza di immunoglobulina. L'avevo detto!
    House: Sì, ma quando l'hai detto tu era un'idea stupida. Poi c'è stato il problema respiratorio e il risultato positivo all'Epstein Barr!

Episodio 18, Il minore dei mali[modifica]

Frasi[modifica]

  • [A Foreman, che lo considera patetico perché si nasconde da Vogler] Non mi sono simpatici gli omoni furiosi che mi minacciano violenza. Che c'è di patetico?! (House)
  • [A Foreman] I cani imparano, House non ci riesce! (Chase)
  • [A House, commentando la sua esclusione dal consiglio e le dimissioni] Non ho figli, il mio matrimonio va a rotoli, solo due cose vanno bene: questo lavoro e una stupida amicizia nevrotica, ma nessuna delle due conta abbastanza per il dottor House. (Wilson)

Dialoghi[modifica]

  • [House sogna di dare a Vogler la notizia di un cancro]
    Vogler: Insomma, c'è qualche speranza?
    House: Sempre! Ma se non dovesse funzionare ho già ordinato una bara speciale extra-large!
  • House: [Svegliandosi sul lettino dell'ambulatorio] Scusate, ho fatto tardi stanotte... siti porno!
    Chase: Come mai non sei nel tuo studio?
    House: Perché c'è un computer lì, e se vado su internet mi innamoro un'altra volta. Non ho più vent'anni!
    Foreman: Ti nascondi perché Vogler ti da la caccia. Sei davvero patetico.
    House: Non mi sono simpatici gli omoni furiosi che mi minacciano di violenza, che c'è di patetico?
  • Foreman: Se il tuo cane la fa dentro casa gli fai le carezze sulla testa e gli dici "bravo no"?! Arrotoli un giornale e gliele suoni!
    Chase: I cani imparano, House non ci riesce!
  • House [Parlando della figlia di Rachel e Joel]: È passata dal 25% al 3% di aumento di peso in un mese. Non sono esperto di bambini, ma non mi sembra normale, come crescita.
    Rachel: Beh, vede, segue una dieta da quando ho smesso di allattarla...
    Joel: È roba sana, cruda, siamo vegetariani integrali: latte di mandorle, tofu...
    House: Ah-ah.... alimenti crudi. Ahh, se gli antenati di vostro figlio avessero scoperto il fuoco! I bambini hanno bisogno di grassi, proteine, calorie... se ne fregano dei cavoletti e della cannabis!
  • House [Parlando del figlio di Rachel e Joel, appena guarito da una polmonite]: Sta meglio.
    Rachel Kaplan: Ah, grazie al cielo!
    House: Tecnicamente grazie ad Alexander Fleming: gli antibiotici sono merito suo!
  • House: È così che Vogler vuole distruggermi?![10]
    Cuddy: Che ha fatto? Ti ha manomesso il bastone?!
  • [House si reca nell'ufficio di Wilson, che sta impacchettando i suoi effetti personali]
    Wilson: Sono stato cacciato...
    House: Hai fatto lo scemo con la Cuddy?! Te l'ho detto, solo io me lo posso permettere!
    Wilson: Ho votato per te.

Episodio 19, Verità nascoste[modifica]

Frasi[modifica]

  • [A Cameron, sul perché della sua visita] Vogler, il genio, mister "decido tutto io", Zio Paperone, "fate largo quando passo", se n'è andato dall'ospedale. (House)
  • Sto cercando di pensare a tutto fuorché alla centrale del latte! (House)
  • [Al candidato durante il colloquio] Ne ho visti tanti di ragazzi della tua età con una lettera orientale tatuata sul polso, tu sei un marcio pensatore libero. Vuoi essere un ribelle? Non fare il figo. Porta un salvatasca come lui e tagliati i capelli, come gli asiatici, che stanno in biblioteca 20 ore di fila e non gliene frega di quello che pensi tu. Sayonara! (House)
  • [A Wilson, a proposito di una candidata ricercatrice] Gli occhi possono mentire, un sorriso sviare, ma le scarpe dicono sempre la verità. (House)
  • La gravidanza provoca ogni genere di cambiamento chimico e biologico nel corpo di una donna, anche se ha 12 anni come in questo caso. E, in casi estremamente rari, scatena un vero putiferio, Si chiama TTP. Il sangue comincia a coagularsi e ostruisce i vasi sanguigni del cervello e dei reni. Così i globuli rossi finiscono a brandelli, essendo costretti a superare i coaguli, come un grassone in un bar affollato. Ma di certo tu sai com'è, hai 12 anni ma sei grande per la tua età. Viaggi per conto tuo... stai in camere d'albergo... chiami su il servizio coi compagni di squadra... magari, qualcuno porta delle birre... giocate a far girare la bottiglia, e ti svegli con addosso solo le calze! (House)

Dialoghi[modifica]

  • House: C'era la luce accesa.
    Cameron: Ma se è giorno?
  • Cuddy: Tu non ti preoccupi dell'epidemia.
    House: È vero: sottopongo una dodicenne a una batteria di esami rischiosi e invasivi solo per noia. [Riflette un attimo su quanto detto] Sì, forse lo farei, ma ora no!
  • Wilson [A proposito del comportamento odioso di House con Chase[11]]: Perché non licenzi Chase?!
    House: Per perdermi tutto lo spasso?!
  • House [A proposito del caso di Mary]: Ci manca qualche cosa...
    Chase: Cioè?
    House: Se lo sapessi non ci mancherebbe.
  • Mary [Sottoposta ad un esame all'obitorio dell'ospedale per mancanza di camere sterili]: C'è gente morta in quegli armadietti?..
    Foreman: Me lo auguro per loro!
  • House: Non voglio più fare colloqui.
    Cameron: Fai i colloqui?! Io credevo che gli facessi mandare una foto insieme al curriculum.
    House: Ah, è buona. È per questo che ho bisogno di te: per farmi stare al mio posto.

Episodio 20, I mille volti dell'amore[modifica]

Frasi[modifica]

  • Cameron, ti sarei grato se tenessi per te i termini del tuo nuovo contratto. Non vorrei che tutti avanzassero le stesse pretese![12] (House)
  • [A House, parlando dell'appuntamento con Cameron] Metti la camicia celeste, ti fa sembrare quasi decente! (Cuddy)
  • [A Wilson, parlando dell'appuntamento con Cameron] Vorrei sapere una cosa... Come si fa una conversazione superficiale? Mi metto a parlare... Non so, del tempo, così finisco per annoiarla a morte, o vado sull'impegnato e ci vuole un decodificatore per capire che cosa dico... (House)
  • [A Cameron, durante il loro appuntamento] Tu vivi nell'illusione di poter rimediare a tutto ciò che non è perfetto. Per questo hai sposato un uomo che stava morendo di cancro. Tu non ami, hai bisogno di dare. E adesso che tuo marito è morto, stai cercando un altro caso disperato. Perciò sei uscita con me. Io ho il doppio della tua età, non sono bello, né affascinante... E neanche gentile... Ma sono quello di cui hai bisogno: merce avariata. (House)

Dialoghi[modifica]

  • Marito di Ramona[13]: C'è una farmacia qui dentro?!
    House: In un ospedale?! Beh, possibile... Vedo se riesco a trovarla!
  • House: Wow, tu sì che sai capire gli uomini. Se tutte fossero aperte come te...
    Cuddy: Beh io...
    House: Guarda che parlavo della tua camicetta!
  • House: Sono già uscito con una donna.
    Wilson: Sì, ma da allora il mondo è cambiato!
  • Annette Raines:[14] A lui piace essere strangolato o soffocato.
    Avvocato: Ma che schifo!
    House: Grazie del suo illuminante parere legale. Ma che razza di avvocato è?
    Avvocato: Vuole il mio parere legale? Chiami la polizia!
  • Annette Raines:[14] Io non gli farei mai del male!
    House: Ma no, veramente!?

Episodio 21, Il caso House[modifica]

Frasi[modifica]

  • [A House] Lo so che preferisci due ore ad ascoltare te stesso che ad ascoltare i pazienti![15](Cuddy)
  • [Agli studenti del corso di diagnostica] Nella condizione umana c'è una verità: che tutti gli uomini mentono. La sola variabile è su che mentono. Il bello, quando dici a uno che sta morendo, è che tende a mettere a fuoco le sue priorità. Scopri cosa gli interessa. Per che cosa è disposto a morire.... per cosa è disposto a mentire. (House)
  • Io ho chiesto a voi cosa dovreste fare: perché lo domandate a me? (House)
  • [Alla Cuddy, al momento di scegliere se amputare la gamba o no[16]] Io ci tengo alla mia gamba: mi ricordo di averla avuta da che sono al mondo. (House)

Dialoghi[modifica]

  • House [Parlando di una lezione di diagnostica]: Ci mando la Cameron, lei adora ispirare gli ispirati!
    Cuddy: Ci vai tu!
    House: Ma perché tocca sempre a me?!
    Cuddy: Perché hai il mondo contro, o forse perché è una lezione di diagnostica. Scegli quello che si adatta di più al tuo narcisismo!
  • Studenti: [Parlando di un caso proposto da House] Ma una scelta lo può uccidere e l'altra lo può salvare.
    House: Sì.
    [...]
    Studenti: Quindi metà di noi l'ha ucciso e l'altra metà gli ha salvato la vita.
    House: Già.
    Studenti: Ma non è colpa nostra se...
    House: Di certo va contro tutto quello che vi è stato insegnato, ma giusto e sbagliato esistono. E il fatto che non sappiate cosa è giusto e magari non abbiate nemmeno modo si saperlo non vi solleva dalle responsabilità.
  • House: Come vi insegnano a dire a qualcuno che sta per morire? Più o meno è come insegnare a un architetto come spiegare che la sua casa è crollata. Fate giochi di ruolo, voi?
    Studenti: Sì, uno di noi dà la brutta notizia e l'altro la deve ricevere.
    House: E per prendere il massimo cosa fate in questo teatrino a due? Vi danno il voto in gentilezza? In capacità empatica? Esiste una scala per la compassione? C'è un amico mio, gli devo dare dieci dollari ogni volta che gli dicono grazie. Pensate un po', è talmente bravo a dire alla gente che sta per morire che lo ringraziano.

Episodio 22, Un uomo solo[modifica]

Frasi[modifica]

  • [Proponendo un brindisi a Mark[17]] Alle donne! Con loro non si vive, ma non si possono uccidere e dire ai vicini che sono fuggite all'estero! (House)
  • [Leggendo un biglietto lasciato da Stacy nella credenza di casa sua] Cari ragazzi di House, uno spuntino per il sopralluogo illegale. Spero sia di vostro gusto. Baci! Stacy. (Foreman)
  • [Ad House, constatando i suoi sentimenti per Stacy] Io credevo che fossi troppo contorto per amare... Mi sbagliavo. È me che non vuoi amare... (Cameron)
  • [A House] Il bello di te è che credi sempre di avere ragione, quello che è frustrante è che la maggior parte delle volte è vero. Tu sei un uomo brillante, ironico, imprevedibile, sexy. Ma con te ero sola, mentre con Mark c'è posto anche per me. (Stacy)

Dialoghi[modifica]

  • Cameron: Foreman, sei con noi o anche stanotte hai fatto le ore piccole?! [Si ferma un attimo, guardando Foreman...] Faccio come House... Che cosa buffa.
    Foreman: Buffa?! Mi fa passare la fame.
  • House: Ho dovuto drogarlo per portarlo qui, lui dice che non è malato.
    Cameron: Chi dice il contrario?
    House: La moglie.
    Cameron: La donna con cui convivevi...
    House: Ah, quello è il nome indiano! Invece sulla patente c'è Stacy.
  • Cameron [A proposito di Stacy, cui House irrazionalmente crede]: Non dicevi che tutti mentono?!
    House: Era una bugia!
  • [Stacy aspetta in sala d'attesa la fine dell'intervento esplorativo di Mark]
    House: Sai perché la gente sta in sala d'attesa?
    Stacy: Me lo dici tu?!
    House: Perché è convinta che più sta vicino alla sala operatoria, più tiene al suo caro.
    Stacy: Per questo sono qui, e non mi muovo finché non mi vedono tutti.
  • Wilson [A proposito del modo di affrontare il caso di Mark]: Sii te stesso: freddo, menefreghista, distaccato.
    House: Ti prego, non mettermi su un piedistallo!
  • Cuddy [Chiamando House nell'atrio dell'ospedale]: Dovrei parlarti un momento...
    House [Urlando per farsi sentire dagli altri nell'atrio]: Sia chiaro, io non faccio più sesso con te, non insistere! È stato terribile quella prima volta, con tutte quelle esigenze di ordine amministrativo!

Note[modifica]

  1. Rebecca Adler è la paziente di House.
  2. a b È il figlio di Lucille Palmeiro, la paziente di House.
  3. Ed è il marito di Elise, paziente di House.
  4. a b Matt è il paziente di House
  5. a b Giorgia è un'ottantaduenne con una sovrastimolazione del centro del piacere sessuale dovuta ad un danno cerebrale causato dalla sifilide contratta in gioventù.
  6. Foreman si riferisce di un infelice uscita di House con il padre di Keith.
  7. Cameron si riferisce alla situazione della moglie di Hank Wiggen, il cui rene è compatibile con quello del marito, ma non può donarlo perché incinta; lei decide di abortire.
  8. a b Quando il padre si presenta nello studio di House, Chase si limita a dirgli che ha da fare ed esce.
  9. Il senatore risulterà poi negativo ad un secondo test
  10. House si riferisce al fatto che Rachel e Joel Kaplan, genitori di un bambino visitato da House e risultato malnutrito per via della dieta vegetariana dei genitori, vengono arrestati dai servizi sociali senza che lui avesse detto a nessuno dell'accaduto. House crede sia un sabotaggio di Vogler, mentre si rivela un'idea della Cuddy.
  11. Chase ha fatto la spia per Vogler e l'aveva ammesso ad House, forte della protezione del miliardario.
  12. Cameron ha accettato di tornare al lavoro in cambio di una cena con House.
  13. Ramona è una paziente di House conosciuta in ambulatorio.
  14. a b fidanzata del paziente; è una dominatrice
  15. La Cuddy propone a House due ore di lezione di diagnostica al posto di due ore d'ambulatorio.
  16. Si tratta di un flashback al momento in cui sono insorti i problemi alla gamba di House
  17. Mark è il nuovo marito di Stacy, ex amante di House.

Altri progetti[modifica]

Dr. House - Medical Division
House-pic.jpg
House-pic.jpg
Attori: Hugh Laurie · Lisa Edelstein · Robert Sean Leonard · Jennifer Morrison · Omar Epps · Jesse Spencer · Olivia Wilde · Peter Jacobson · Kal Penn · Anne Dudek
Produttori: David Shore · Katie Jacobs · Bryan Singer
Doppiatori: Sergio Di Stefano
Episodi: Prima stagione · Seconda stagione · Terza stagione · Quarta stagione · Quinta stagione · Sesta stagione · Settima stagione · Ottava stagione
Pubblicazioni: La filosofia del Dr. House. Etica, logica ed epistemologia di un eroe televisivo
Questa è una voce in vetrina. Clicca qui per maggiori informazioni 
Medaglia di Wikiquote
Questa è una voce in vetrina, il che significa che è stata identificata come una delle migliori voci prodotte dalla comunità.
È stata riconosciuta come tale il giorno 27 settembre 2009.
Naturalmente sono ben accetti suggerimenti e modifiche che migliorino ulteriormente il lavoro svolto.

Segnalazioni · Criteri · Elenco voci in vetrina