E. Hoffmann Price

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Edgar Hoffmann Price (1898 – 1988), scrittore statunitense.

Incipit di alcune opere[modifica]

Apprendista stregone[modifica]

L'attimo in cui vidi Zio Simon, capii che non vi era alcuna possibilità di imbrogliarlo. Invece di essere alto, come il resto di noi Buckners, era basso. Il suo viso era roseo ed assomigliava a quello di un bambino, ed i capelli che si potevano vedere ai margini della sua papalina assomigliavano proprio a cotone. È impossibile imbrogliare questo tipo di persone dall'apparenza semplice, soprattutto quando hanno vissuto a lungo co­me Zio Simon.

La regina dei Lilin[modifica]

«Prima il martello di un acconciatetti scivola dal tet­to e per un pelo non mi spacca la testa. Il giorno dopo un busto di Napoleone cade dal suo piedistallo e mi man­ca di poco... poi una delle spade della collezione di mio fratello si unisce al complotto di oggetti inanimati e... Mon Dieu! È solo un miracolo che non sia stata deca­pitata!»
Diane Livaudais sospirò stancamente e fece un ge­sto di disperazione. I lineamenti irregolari ed abbron­zati di Glenn Farrell si contrassero pensierosi, ed i suoi occhi grigi si strinsero quando pensò alla sequenza di incidenti che aveva reso i pochi giorni passati di Diane un incubo. Si voltò verso il suo vecchio amico ed ospi­te, Pierre d'Artois, un ufficiale a riposo le cui dotte at­tività non avevano cancellato il suo portamento militare.

Bibliografia[modifica]

  • E. Hoffmann Price, Apprendista stregone, traduzione di Daniela Galdo, Maria Teresa Tenore e Gianni Pilo, ne "Il meglio di Weird Tales. Apprendista stregone", Fanucci, 1987.
  • E. Hoffmann Price, La regina dei Lilin, traduzione di Iva Guglielmi e Gianni Pilo, ne "Il meglio di Weird Tales. La regina dei Lilin", Fanucci, 1987.

Altri progetti[modifica]