Filippo De Boni

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Filippo De Boni (1816 – 1870), giornalista, scrittore e politico italiano.

Incipit di Vicende delle strade ferrate nel Regno Lombardo-Veneto[modifica]

Il 29, 30, 31 maggio 1837 una moltitudine straordinaria ingombrava le stanze, li atrii, le scale ed i portici del locale della Borsa in Milano. Erano possidenti mezzi speculatori, negozianti all'ingrosso, negozianti al minuto, commessi, giovani di studio, scrittori, perfino facchini, e tutti accorrevano a farsi prenotare per avere azioni della strada ferrata lombardo-veneta, che allora appunto nasceva a pubblica vita. Essa era costituita di 50 mila azioni, di lire 1000 austriache cadauna, oltre 300 onorarie da distribuirsi fra i soci fondatori, che erano 36, dei quali 24 a Milano, 12 a Venezia.

Bibliografia[modifica]

  • Filippo De Boni, Vicende delle strade ferrate nel Regno Lombardo-Veneto, in "Cosi la penso", Bonamici e Compagni, Losanna, 1847.

Altri progetti[modifica]