Fullmetal Alchemist

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Fullmetal Alchemist, serie animata giapponese basata sul manga di Hiromu Arakawa.

Frasi[modifica]

Edward Elric[modifica]

  • Questo mondo scorre seguendo delle leggi che riusciamo a malapena ad immaginare. Comprendere quel flusso, scomporlo e poi di nuovo ricomporlo: questa è l'alchimia.
  • Chi sarebbe il fagiolo minuscolo invisibile all'occhio umano?
  • Chi hai chiamato ultrasupermega microbo?
  • A chi hai dato del fagiolino microscopico?
  • Non parlare della mia altezza quando sto male.
  • Piantatela immediatamente di dire che sono un nano!
  • Chi è che da quando era un poppante non è cresciuto nemmeno di un centimetro?
  • Ti prego, non chiedermi di finire quel latte...
  • Sta' zitta! Io odio quel che odio, e non morirò perché non ho mai bevuto latte!
  • Chi sarebbe così piccolo che per vederlo devi utilizzare una potentissima lente di ingrandimento?
  • Questo è il corpo di chi ha tentato la trasmutazione umana, di chi ha invaso il territorio degli dei, guarda, questo è il corpo di un peccatore!
  • Chi sarebbe il tizio tanto piccolo che puoi scambiarlo per un granello di sabbia del deserto?
  • Non è possibile, non è questo che desideravo, Al, è tutta colpa mia... Ridatemelo, ridatemi mio fratello, prendetevi l'altra gamba, prendetevi le mie braccia, prendetevi il mio cuore, potete prendervi tutto quello che volete, tutto, ma ridatemelo, vi prego, è l'unico fratello che ho!
  • Se ammettessi che voi due non siete umani, significherebbe ammettere che il mio fratello minore, Al, non è umano.
  • Ho cercato di diventare un soldato, ma pensavo che le guerre venissero iniziate e concluse da gente a me sconosciuta, in qualche luogo lontano. Pensavo che noi non centrassimo nulla.
  • Alzati e cammina, in fondo tu hai ancora tutte e due le gambe. (Riferito a Rose)
  • Penso che sia sempre così. C'è sempre qualcosa di più importante di noi stessi e dei nostri sogni.
  • Credevo che la pioggia avrebbe lavato via tutta la mia tristezza, ma ogni goccia che cade sul mio viso... è una lacrima nel mio cuore

Alphonse Elric[modifica]

  • Senza sacrificio l'uomo non può ottenere nulla. Per ottenere qualcosa è necessario dare in cambio qualcos'altro che abbia il medesimo valore. In alchimia è chiamato "il principio dello scambio equivalente" A quel tempo, noi eravamo sicuri che fosse anche la verità della vita.
  • Questa volta lo faremo solo per riavere i nostri corpi, ma si tratterrà lo stesso di una trasmutazione umana.. Quindi proibita. Se falliremo scompariremo per sempre, o forse ci attende una punizione maggiore ma ormai non possiamo più tornare indietro... È per questo che noi, il giorno della nostra partenza, abbiamo bruciato la nostra casa.
  • Lo scambio equivalente non è il principio che regola il Mondo, ma è la promessa che io ci siamo fatti, io e il mio fratellone, fino al giorno in cui ci rivedremo.
  • Ammetto di essere vuoto... Ma non privo di un'anima.
  • La pietra filosofale! Chiunque ne entri in possesso non è più sottoposto al principio dello scambio equivalente. Per ottenere qualcosa non è più necessario dare in cambio qualcos'altro! Noi l'abbiamo cercata a lungo e ora è nostra!
  • Per ottenere qualcosa è necessario dare in cambio qualcos'altro che abbia il medesimo valore. In alchimia è chiamato il principio dello scambio equivalente. A quel tempo noi eravamo sicuri che fosse anche la verità della vita. Invece, il mondo reale è imperfetto e non esiste davvero una legge che sia in grado di spiegare tutto quanto, nemmeno il principio dello scambio equivalente. Eppure noi continuiamo a credere che l'uomo non possa ottenere niente se non paga un prezzo. Sicuramente la sofferenza che abbiamo patito è stato il prezzo che abbiamo pagato per ottenere qualcos'altro e sono certo che chiunque si dia da fare impegnandosi e faticando, in cambio può ottenere qualche cosa. Lo scambio equivalente non è il principio che regola il mondo, è soltanto la promessa che ci siamo fatti io e il mio fratellone fino al giorno in cui ci rivedremo!

Altri personaggi[modifica]

  • [Rivolto al tenente Riza Hawkeye] Non lasciarti più confondere le idee. Non devi mai smettere di pensare. E non devi mai rassegnarti alla morte! Essendo tu un militare... E un mio subordinato, ti ordino più fermezza e risolutezza nelle azioni. (Roy Mustang)
  • Che effetto fa avere i fluidi degli occhi in ebollizione? (Roy Mustang)
  • Perché? C'è differenza tra le due cose? Diventare comandante supremo e vendicare Hughes sono propositi dello stesso singolo individuo: Io! (Roy Mustang)
  • Il mondo è imperfetto. È per questo che è così bello... (Roy Mustang)
  • Gli uomini dimostrano le cose attraverso le azioni, non attraverso le parole. (Maes Hughes)
  • Credere nei bambini e proteggerli. Questo è il compito degli adulti. (Maria Ross)
  • Non importa quanto duramente tu possa tentare di vivere fino alla tua morte, alla fine morirai. (Dante)
  • Gli esseri umani non sono nulla di eccezionale. Vale per te e vale per me. (Zolf Kimbly)
  • Riesci a sentire il conto alla rovescia per la tua morte? (Zolf Kimbly)
  • Scusate l'intromissione, colonnello Mustang! Ma devo riferire al sergente Maes che i bambini non nascono al quinto mese di gravidanza! (Riza Hawkeye)
  • Molte persone pensano che tu sia coinvolto con l'assassinio del Führer Basque Gran, perciò creati degli alleati. Cercati amici che credano in te e che ti appoggino. Ah! E per aumentare la tua popolarità, Roy, dovresti trovare una moglie! (Maes Hughes)
  • Ti conviene arrivare al sodo, Hughes! Credi che esista un modo per incenerire le persone via telefono? No, perché altrimenti lo userei subito! (Roy Mustang)
  • Una volta, tempo fa, ho ucciso due persone, erano due dottori. Lavoravano sul campo di battaglia curando tutti senza fare differenza tra amici e nemici, ma i nemici che salvavano tornavano e uccidevano i nostri. L'esercito gli chiese di non curare il nemico, ma non vollero obbedire, così mi venne dato l'ordine di sparare a entrambi. Da quel momento giurai a me stesso che non avrei mai più eseguito un ordine irragionevole e decisi di puntare a una posizione tanto elevata da non dover mai più obbedire a nessun ordine. Se adesso vi ho inseguiti non è perché mi è stato ordinato, ma perché mi avete fatto infuriare! Perché diavolo siete scappati senza venire da me a chiedere protezione? (Roy Mustang)
  • Guarda che meraviglia! Adesso la mia Elysia è addirittura capace di andare sul triciclo, figurati che non fa altro che venirmi dietro dovunque io vada! (Maes Hughes)
  • Un cane?! Che bello, è carino! Innanzitutto il cane è ultrafedele, obbedisce assolutamente al suo padrone, se lo tratti male non protesta e non ha bisogno di essere stipendiato, è il servo perfetto per un uomo perfetto! Che meraviglia! Io adoro i cani! (Roy Mustang)
  • Senza sacrificio l'uomo non può ottenere nulla. Qui al quartier generale di Central City c'erano dei valorosi soldati che per ottenere la pace vollero fare quel sacrificio. Questa è la storia d'amore e di coraggio dell'alchimista di fuoco, il colonnello Roy Mustang, e dei suoi uomini. (Riza Hawkeye)
  • Un vero uomo gestisce il lavoro e gli affetti senza problemi! Be', il suo malessere potrebbe anche pregiudicare il lavoro... Ehi! Qualcuno presenti una ragazza ad Havoc! Maresciallo Falman, trova una ragazza bella, allegra e simpatica e presentala al sottotenente, questa è una missione, siamo intesi? (Roy Mustang)
  • Uno è tutto e tutto è uno. (Izumi Curtis)
  • La Verità dà agli uomini giusta disperazione affinché non diventino troppo superbi. (Mondo)

Dialoghi[modifica]

  • Sergente Maggiore Fury: E tu che dici, Alphonse? Sei adulto?
    Alphonse Elric: Se fossi adulto non vorrei riavere indietro il mio vecchio corpo a costo di infrangere un grande tabù.
  • Edward Elric: Dici che se si prega questo vostro Dio anche i morti possono tornare in vita?
    Rose: Sì. Di sicuro.
    Edward Elric: 35 litri d'acqua, 20 chili di carbonio, 4 litri di ammoniaca, 1 chilo e mezzo di calcio, 800 grammi di fosforo, 250 grammi di sale, 100 grammi di salnitro, 80 grammi di zolfo, 7,5 grammi di fluoro, 5 grammi di ferro, 3 grammi di silicio, più altri 15 elementi in minima quantità.
    Rose: ...Eh?!
    Edward Elric: Sono gli elementi che si è calcolato compongano il corpo di un essere umano adulto. La scienza attuale è in grado di dirci tutto questo, Eppure non si è mai sentito che qualcuno al mondo sia riuscito a portare a termine con successo una trasmutazione umana. C'è un qualcosa che manca, ma che cosa? Per centinaia di anni gli scienziati hanno studiato cercando di scoprire quel qualcosa, ma non l'hanno ancora trovato. C'è chi dice che il loro sia uno sforzo sterile, ma secondo me è molto più significativo che limitarsi a pregare e aspettare. Tra l'altro questi ingredienti se li potrebbe comprare anche un bambino al mercato con i soldi della paghetta. Gli uomini sono davvero roba da poco, eh?
    Rose: Gli uomini non sono cose! È una bestemmia verso il creatore! Dio ti punirà per questo!!
    Edward Elric: UAH AH AH! Noi alchimisti siamo scienziati. Non crediamo a cose vaghe come un creatore o un dio. Cerchiamo di spiegare le leggi che stanno alla base della materia che compone tutto quanto. Cerchiamo la verità... È ironico che proprio noi scienziati, che non crediamo in Dio, in un certo senso siamo i più vicini allo stato di un dio.
    Rose: Che arroganza! Ti stai forse paragonando a un dio?
    Edward Elric: Ora che ci penso, in un mito che non ricordo, c'era questo tipo... Un eroe, che si avvicinò troppo al Sole, e così le sue ali di cera si sciolsero e precipitò al suolo.
    Rose: ?
  • Edward Elric: Vi fa paura? (mostrando il suo automail ai due bambini di Ishbar)
    Bambino di Ishbar: Neanche per sogno!
    Edward Elric: I vostri occhi rossi a me fanno un po' di paura. La prima volta che ho visto Scar non avevo mai incontrato uno di Ishbar, perciò la mia paura è stata ancora maggiore, ma ogni tanto le nostre emozioni possono anche trarre in inganno e tutte le cose che vi hanno insegnato i vostri genitori non è detto che siano per forza vere, perciò la verità dobbiamo trovarla da soli!
  • Maes Huges: Ho un messaggio da parte di Mustang.
    Edward Elric: Da parte del colonnello?
    Maes Huges: "Cerca di non morire sotto la mia giurisdizione, odio riempire scartoffie", è tutto!
    Edward Elric: "Non morirò di certo prima di uno stupido colonnello come lei", glielo riferisca!
  • Edward Elric: Eccoci arrivati!
    Alphonse Elric: Eh, già! Cos'hai fratellone?
    Edward Elric: Perché c'è bisogno di chiederlo? Appena entrerò dovrò subirmi di nuovo il suo sarcasmo da quattro soldi [Edward imita il colonnello Mustang]"e così anche la pietra filosofale di Liole era un'altra pista falsa, allora quando la smetterete di sperperare i fondi dell'esercito in viaggi inutili? Ehi, ma dove sei finito Edward? Non riesco a vederti!" ma se sono qui! "Oh scusa! I fogli sul mio tavolo ti nascondevano completamente!".
  • Jean Havoc: Colonnello ha deciso di accettare la sfida di Edward Elric?
    Roy Mustang: Figuriamoci se posso combattere seriamente con un ragazzino! È un peccato perché non potrò mostrarvi quanto sono figo in battaglia.
  • Roy Mustang: Obbedirò anche a questi ordini da bravo bambino, almeno fino a quando non diventerò io comandante supremo e non avrò il potere assoluto sull'esercito!
    Riza Hawkeye: Fossi al suo posto, sarei un po' più prudente nel fare simili dichiarazioni!
    Jean Havoc: Mi spieghi una cosa, posso sapere per quale motivo aspira ad un ruolo tanto elevato?
    Roy Mustang: Che domanda sciocca! Il giorno in cui diventerò comandante supremo tutte le donne dell'esercito dovranno portare la minigonna!
    Jean Havoc: Oh colonnello, se è così la seguirò per tutta la vita, tutta la vita...
    Roy Mustang: Grazie!
  • Edward Elric: Oggi è un giorno importante, spaccherò la faccia a quel pallone gonfiato del colonnello davanti a tutta questa gente!
    Alphonse Elric: Ma fratellone, se non fosse per lui dove saremmo adesso?
    Edward Elric: Ti ricordo che mi ha costretto a lavorare come uno schiavo minacciando di rivelare il nostro segreto!
    Alphonse Elric: Va bene, ma ce l'hai un piano?
    Edward Elric: Certo che ce l'ho, riempirlo di pugni!
  • Maes Hughes: Amico, tu non ci crederai ma adesso che quella gran donna di mia moglie è incinta, è ancora più bella di prima, dovresti vederla... Aspetta come posso spiegartelo, sembra un angelo...[Mustang riattacca il telefono]...È di nuovo caduta la linea! Pronto? Sì, sono io! Senti, scusa, ma metti il caso che il bambino nasca domani, come cavolo faccio?
    Roy Mustang: Hughes, ho già sentito questa storia almeno 50 volte, se è di questo che vuoi parlare piantala di chiamare me, telefona a tua moglie!
    Maes Hughes: Perché credi che non l'abbia fatto? L'ho chiamata appena un minuto fa!
    Roy Mustang: Allora lasciami in pace!
    Riza Hawkeye Chiedo scusa per la improvvisa intrusione, volevo darle un'importante informazione maggiore: i bambini non nascono al quinto mese, chiaro?!
  • Autista: Edward Elric? Sì ho sentito parlare di lui!
    Edward Elric: Davvero e che tipo sarebbe? Sentiamo.
    Autista: Bè, non lo so, ma gira voce che sia amico della gente semplice, normale anche se è un alchimista di stato.
    Edward Elric: Ah, allora dev'essere davvero un tipo molto in gamba!
    Autista: Ma si dice anche che sia così basso che puoi scambiarlo per un fagiolo!
    Edward Elric: Chi sarebbe il pupazzetto in miniatura, eh?
  • Roy Mustang: Ma guarda un po', com'è piccolo il mondo!
    Edward Elric: Senti, senti! Chi sarebbe il tizio tanto piccolo che puoi scambiarlo per un granello di sabbia del deserto? Chi sarebbe?
  • Vato Falman: Sabato, ore 9:46. Il colonnello Mustang ha sulla scrivania dei documenti da firmare entro le 12:00 e la definisce una rottura.
    Heymans Breda: Lo stesso sabato ale 10:26 il colonnello cerca di dar da mangiare al cane del tenente Hawkeye.
    Kain Fury: Lo stesso giorno alle 11:30 il colonnello comincia improvvisamente a pulire i vetri, firmerà o no quei documenti?
    Jean Havoc: Stesso giorno, 11:47 comincia a firmare i documenti gridando di non avere abbastanza tempo, eppure ne ha avuto eccome!
    Vato Falman: Nel pomeriggio il colonnello va a controllare gli impianti antincendio della città e riceve una lettera dalla ragazza del negozio di fiori.
    Kain Fury: Doveva essere un invito per andare a teatro, ho visto i biglietti con i miei occhi!
    Heymans Breda: Il colonnello si cambia, dice che andrà a raccogliere notizie sul governo della città e poi filerà a casa, ma quando fa quella faccia ha un appuntamento!
    Jean Havoc: Un momento! Ma la ragazza del negozio di fiori non sarà Grace?! Ecco perché ultimamente era diventata più fredda del solito!
  • Katherine Armstrong: Mi scusi, piacere di conoscerla, io mi chiamo Katherine Armstrong.
    Jean Havoc: Una mutazione, evvai!
    Alex Louis Armstrong: Allora non è una bellezza? ci somigliamo come due gocce d'acqua!
    Jean Havoc: Io non trovo!
    Alex Louis Armstrong: Guarda le ciglia inferiori!

Autrice[modifica]

  • Hiromu Arakawa: Una lezione priva di dolore non ha valore.
    Perché, senza sacrificio, l'uomo non può ottenere nulla. (Primo volume a fumetti, prima pagina).
  • Non si impara nulla da una lezione senza provare dolore,
    proprio come non puoi guadagnare senza sacrificare qualcosa in cambio.
    Ma, quando superi il dolore e impari la lezione,
    ottieni in cambio un infallibile ed insostituibile cuore d'acciaio. (Ultimo volume a fumetti, ultima pagina)

Altri progetti[modifica]