Gabriele Salvatores

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Gabriele Salvatores

Gabriele Salvatores (1950 – vivente), attore, regista e sceneggiatore italiano.

  • Non bisognerebbe mai tornare nei posti dove si è stati bene. Confesso, mi fa paura perché, a differenza che nel cinema, nella vita non esiste il replay.[1] (dall'intervista di Cesare Martinetti, Salvatores una vacanza da copione, La Stampa, 20 luglio 1992, p. 15)
  • [sulla Basilicata] Prendere l'autostrada Napoli-Bari, uscire a Candela e puntare verso Sud. E s'incontreranno colline di grano a perdita d'occhio. È il luogo dell'anima. Il profondo sud d'Italia, la Magna Grecia, un'Italia spesso dimenticata, dove ancora resistono le suggestioni del mondo poetico-contadino. (citato in www.aptbasilicata.it)

Note[modifica]

  1. La citazione è simile alla risposta che Eugen Dollmann diede a Enzo Biagi quando gli chiese "perché non torna più in Italia?", "non bisogna mai tornare dove si è stati felici" (Cfr.: Un giorno ancora). Altrove, lo stesso Biagi l'attribuisce a Walter Reder (La condanna del ricordo, Corriere della sera, 8 luglio 2002).

Film[modifica]

Altri progetti[modifica]