Gaetano Crespi

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Al 2014 le opere di un autore italiano morto prima del 1944 sono di pubblico dominio in Italia PD

Gaetano Crespi (1852 – 1913), scrittore e poeta italiano.

Figurine[modifica]

Incipit[modifica]

Tito Livio Cianchettini
Il primo scrittore di metafisica-politica, fondatore, direttore, redattore, amministratore, compositore, stampatore e venditore del Travaso (organo ufficiale delle tribolazioni e delle allucinazioni del suo fondatore ecc.).
Cianchettini è là nella via, dritto dritto, attacato al muro, immobile; sembra l'Uomo di pietra in pelle ed ossa.

Citazioni[modifica]

  • Cianchettini, salvo che una macchina da far denari, ha inventato e costrutto quanto si può immaginare. Oggi, visto che nessuno gli dà retta, si adatterebbe a fare il maestro di metafisico-politica e calligrafia e d'imbastitura di abiti purché potesse abbandonare questa ingrata terra, questa Milano sempre sentina di popolo imbestialito che vive ferocemente.
  • Reca sul petto, come una corazza, la sua bottega, una cassetta ripiena di giornali e coperta di avvisi di ogni genere. Né a questa manca un provvido, se non splendido, lume per rischiarare la sera i passi del primo filosofo e le tenebre della sua metafisica.

Bibliografia[modifica]

  • Gaetano Crespi, Figurine.