Gaetano Quagliariello

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Gaetano Quagliariello, 2010

Gaetano Quagliariello (1960 – vivente), politico italiano.

  • Oggi un regime fascista non avrebbe bisogno di manganelli. Gli basterebbe convincere le coscienze con il potere delle televisioni (1981, citando Ernesto Rossi ad un convegno di Marco Pannella sul fascismo[1])
  • Eluana non è morta, è stata ammazzata. (9 febbraio 2009[2])
  • Con questi ex missini bisogna stare attenti. Sorprendono sempre con i loro slanci a sinistra, eheh. (7 maggio 2009[1])
  • Prendo molto sul serio le ipotesi del presidente della Camera [Gianfranco Fini]. Ha compreso l'importanza del rapporto tra religione e politica, dell'integrazione e dei temi etici. (7 maggio 2009[1])
  • Nel caso di Berlusconi parlerei di carisma democratico, categoria introdotta da Max Weber. Weber aveva intuito che nelle società di massa avrebbe pesato l'alleanza tra leader carismatico e classe politica in grado di irradiarne la forza nel territorio. (7 maggio 2009[1])
  • A Casini l'ho sempre detto: se lui si fosse giocato bene le sue carte e fosse entrato nel PDL, oggi sarebbe il successore naturale di Berlusconi. (7 maggio 2009[1])
  • Gladstone nasce conservatore e diventa laburista, Churchill, il tory, ha un passato laburista. Il mio è un percorso tutto interno al liberalismo. (7 maggio 2009[1])
  • Se un marziano atterrasse sulla terra e desse un'occhiata alle ultime nomine di direttori della carta stampata, penserebbe che al governo c'è Walter Veltroni. (7 maggio 2009[1])
  • L'autoritarismo è un rischio permanente nella storia. (7 maggio 2009[1])
  • Storicisticamente al referendum del 1946 avrei votato per la monarchia [...] Un conservatore è per la continuità. [...] La monarchia era un principio di legittimazione della nostra identità nazionale, che è molto debole. (7 maggio 2009[1])

Note[modifica]

  1. a b c d e f g h i Casini e Rutelli venite nel PDL, di Vittorio Zincone, Corriere della Sera – Magazine, 7 maggio 2009
  2. «È stata uccisa». Al Senato è rissa E il Pdl attacca Napolitano, Corriere della sera, 9 febbraio 2009

Altri progetti[modifica]