Georges Ohnet

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Georges Ohnet

Georges Ohnet (1848 – 1918), scrittore francese.

  • La morte, cara figlia, è il solo male a cui non c'è rimedio. (da Il padrone delle ferriere, 1967, p. 68)

Incipit di Il padrone delle ferriere[modifica]

Traduzione 1960[modifica]

In una stupenda giornata del mese d'ottobre 1880, un giovane, vestito d'un bel costume da caccia, stava seduto al limitare d'uno di quei boschi di querce che, colla loro fresca ombra, coprono le prime pendici del Giura. Un grosso cane spagnuolo, di color marrone, accovacciato nella brughiera, lungi qualche passo dal suo padrone, lo fissava co' suoi occhi intelligenti, come per domandargli se si doveva partire.

C. Ferri[modifica]

In una stupenda giornata del mese di ottobre 1880, un giovane, elegantemente vestito da caccia, se ne stava seduto al limitare d'uno di quei boschi di querce che, con la loro fresca ombra, coprono le prime pendici del Giura. Un grosso épagneul, dal folto pelo marrone, era accovacciato poco lontano dal suo padrone e lo fissava con i suoi occhi intelligenti, come per domandargli se non era ora di avviarsi.
Il cacciatore non sembrava disposto ad andaesene così presto: aveva appoggiato il fucile al tronco di un albero e gettato sull'orlo del fosso il suo carniere vuoto; ora, col dorso rivolto al sole e il mento appoggiato sulla palma della mano, lasciava errare lo sguardo sullo stupendo panorama che gli si stendeva davanti.

Bibliografia[modifica]

  • Georges Ohnet, Il padrone delle ferriere (Le maitre des forges), Bietti, 1960.
  • Georges Ohnet, Il padrone delle ferriere (Le maitre des forges), traduzione di C. Ferri, Bietti, 1967.

Altri progetti[modifica]