Ghostbusters II

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Ghostbusters II – Acchiappafantasmi II

Immagine Sosfan3.jpg.
Titolo originale Ghostbusters II
Paese USA
Anno 1989
Genere commedia, fantascienza, fantasy
Regia Ivan Reitman
Sceneggiatura Dan Aykroyd, Harold Ramis
Attori
Doppiatori italiani
Note

Ghostbusters II, film statunitense del 1989 con Bill Murray, Dan Aykroyd e Sigourney Weaver, regia di Ivan Reitman.

Frasi[modifica]

  • Tutto ciò che tu fa è male! Io voglio che tu sa ciò! (Janosz)
  • Io sono una truffa! (Peter)
  • Io so chi è lei dottor Venkman. È che non vedo alcun fantasma! (Assistente del sindaco)
  • Hei, io sono un elettore! Non dovreste essere voi a vendermi il fumo e a leccarmi il popò!? (Peter)
  • L'occultoteca, alle 19 i feriali a mezzanotte il sabato. Prego. (Ray) [Al telefono]
  • Ohh! Com'è allegra... I miei non credevano nei giocattoli. (Egon) [Entrando nella cameretta del bambino]
  • Noi redivivi, loro redimorti! (Peter, Egon, Ray)
  • C'è una perditaccia di gas là sotto! Secondo voi da dove viene? Dal cielo? (Peter)
  • Vostro onore, signore e signori del co... del co... del pubblico; non trovo giusto chiamare i miei clienti "truffatori". Ok, il black-out è stato un problema per tutti, ok? Io sono rimasto chiuso per due ore in ascensore e per l'appunto anche mi scappava, però io non li condanno, perché una volta mi trasformai in cane e loro mi aiutarono. Grazie. (Louis)
  • Ottimo Louis, breve ma affossante. (Egon)
  • Qualche volta se piove merda e qualcuno deve metterci un ombrello e chi chiamerai? (Peter)
  • Sopra una montagna di teschi nel castello delle pene ho regnato su di un trono di sangue. Ciò che era si ripeterà, cio che è non esistera più. Questa è la stagione del trionfo del male. (Vigo)
  • Carica elettrochimica fiacca! (Egon)
  • Pancia in dentro, petto in fuori ragazzi: siamo gli Acchiappafantasmi. (Peter)
  • Il peso atomico del cobalto è 58.9? (Egon)
  • ...perché il fisco, nei boschi, è malvisto. (Louis)
  • Ti tiro un pugno che ti sfarino! (Winston)
  • Signor Sindaco, siamo qui perché un flusso di melma psicomagneterica di immense proporzioni sta montando sotto la città. (Ray)
  • È il sovrintendente del porto alla banchina 37, dice che il Titanic è appena entrato in porto! (Poliziotto)
  • Jack ho passato un'ora stanotte in camera mia a chiacchierare con Fiorello LaGuardia, ed è già morto da quarant'anni! (Sindaco)
  • Gli acchiappafantasmi, chiamateli subito! (Sindaco)
  • Momenti di melma. (Ray)
  • Ed ecco un motivo richiesto, superchiesto dall'isola Liberty: dobbiamo spremere il tuo succo migliore di capodanno, da te, oh Grande Mela! (Peter)
  • Ehi Vigo! Sì tu, bambola col bambino! (Peter, a Vigo mentre tiene in braccio il piccolo Oscar)
  • Ehi, buona fine! (Peter)
  • Io Ray sono Vigo, imperatore della terra. Andatevene voi omuncoli! (Ray) [Posseduto da Vigo]
  • Ragazzi! Ragazzi! State spaventando i normali, ok?! Non c'è proprio modo di rimandare a domani?! (Peter) [rivolto a Ray, Winston ed Egon, che hanno fatto irruzione nel ristorante dove Peter stava cenando con Dana, in piagiama, coperti di melma e parlando in tono confuso e concitato]

Dialoghi[modifica]

  • Winston: Abbiamo materializzato quaranta metri di pupazzo. Fatto saltare via i tre ultimi piani di un grattacielo del centro, finendo per essere denunciati da ogni distretto contea, ed ente governativo di New York.
    Ray: Sì, però che pacchia!
  • Ray: Forse qui abbiamo vinto la bambolina? C'è qualche fermento sotto la strada, qui ho 1118 sul PKE.
    Egon: E 2 punto 5 Gaf sul gargarometro.
  • Peter: Ciao Egon. Come va il lavoro? Scommetto che quelle donne impazziscono per il tuo cervello.
    Egon: Veramente preferiscono il mio epididimo.
  • Ray: Non hai mai avuto un misirizzi?
    Egon: Sì, ma per pochissimo tempo. Ne estrassi il piombo.
  • Peter: Come ti chiami?
    Dana: Si chiama Oscar.
    Peter: Oh, un nome da statuetta! Povero martire! Povero martire!
  • Louis: Ragazzi state facendo un errore. Ho preso la legge in laurea seguendo un corso serale.
    Ray: Bene Louis, tanto noi siamo stati arrestati di notte.
  • [Peter indossa lo zaino protonico ]
    Peter: Odio questa parte del lavoro. Chissà se questi affari funzionino ancora.
    Egon: Dovrebbero, le batterie hanno una durata di cinquemila anni.
  • [Mentre accendono uno dopo l'altro il fucile protonico]
    Peter: Do...
    Ray: Re...
    Egon: Egon!
  • [Al telefono]
    Peter: Ray... Sì, è arrivata qui a casa mia Dana. Be', veramente la vasca da bagno ha cercato di agguantarli...
    Ray: Cosa?!? Dici sul serio? È fantastico! No cioè... è terribile... ma stupendo per quello che noi... sì, certo. Sì, certo, di volata.
  • Ray: Tu che ne dici, cinese?
    Egon: Perché non Thai?
    Ray: No, troppo pesante. Greca.
    Egon: Messicana.
    Ray: Pizza.
    Egon: Margherita.
    Ray: Napoli.
    Egon: Ok!
  • Egon: Ancora non rilevo niente.
    Winston: Be', almeno è buio, non vedo gli scarafaggi!
    Ray: Non pensare agli scarafaggi, sono i topi di sotterranea che preoccupano. Grossi come castori!
    Egon: Sì, qualcuno va sui quattro o cinque chili!
    Winston: Ehi ehi, basta! Va bene?
    Ray: Li sentite? Non li sentite dietri ai muri? Che grattano? Saranno a miliardi!
    Winston: Eeehhh! Falla finita con i topi!
  • [Winston viene attraversato da un treno fantasma]
    Egon: Hai preso il numero della locomotiva?
    Winston: Scusate, mi ero distratto!
  • Louis: Dov'è Peter?
    Dana: L'hanno arrestato.
    Janine: Tipico!
  • Winston: Melma State Empire Building.
    Ray: La melma del ponte.
    Egon: Melmanhattan.
    Ray: Melmasquare!
    Peter: Melmapolitana...
  • Egon: Vigo il carpatico, nato 1505, morto nel 1610.
    Peter: 105 anni? Attaccatino alla vita, eh?
    Ray: Neanche morì di vecchiaia! Fu avvelenato, pugnalato, impalato, impiccato, sbudellato, affogato e squartato.
    Peter: Ed è guarito?
    Winston: Pare non fosse molto popolare, eh?
    Egon: Non precisamente un figlio del popolo. Noto anche come Vigo il Crudele, Vigo il Torturatore, Vigo lo Schifato, Vigo il Sacrilego!
    Peter: Non era anche Vigo la Sporcacciona?
    Ray: Ah, senti questa questa. C'era un profezia: poco prima che la sua testa morisse, le sue ultime parole furono "La morte non è che una porta, il tempo non è che una finestra, io tornerò!"
  • Psichiatra: Parlatemi di questa melma.
    Winston: È una roba molto potente che fa ballare perfino il tostapane!
    Psichiatra: Il tostapane?
    Winston: La vasca si mangiava il figlio di una sua amica!
    Psichiatra: La vasca...
  • Ray: Sembra... gelatina.
    Winston: Io odio la gelatina.
    Peter: Sì, ma fa bene alla pancina e contenta la mammina.
  • [Osservando la Statua della Libertà]
    Peter: Viene da chiedertelo, vero?
    Winston: Da chiedermi cosa?
    Peter: Se sia nuda sotto quel manto. È francese! Lo sai, no?
  • Winston: Uno meno!
    Ray: Sul terreno.
  • Winston: Ehi ragazzi, date un po' un'occhiata!
    Ray: Uao!
    Egon: Primo Rinascimento credo, Raffaello o Piero della Francesca.
    Peter: No, per me è un Cannolicchio da Tortellino.

Altri progetti[modifica]

Ghostbusters
Ghostbusters - Acchiappafantasmi · Ghostbusters II
The Real Ghostbusters