Giambattista Bazzoni

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Al 2014 le opere di un autore italiano morto prima del 1944 sono di pubblico dominio in Italia PD

Giambattista Bazzoni (1803 – 1850), scrittore e patriota italiano.

Incipit di Falco della rupe o la guerra di Musso[modifica]

«Tarderà molto tempo ancora a qui giungere il battello a vapore? io sono impazientissima per tal ritardo».
Così diceva una vezzosa damina vestita da viaggio con tutta eleganza, affacciandosi al balcone dell'albergo che porta l'insegna dell'Angelo, e sta in Como sulla Piazza del Porto, ad un giovine signore che le si pose d'appresso.
«Poco più di mezz'ora sicuramente, poiché son di già le sei e mezzo», rispose questi con garbo traendosi tosto di tasca l'orologio a ripetizione, e premendone la molla dopo averlo guardato.
«Ardo di desiderio, proseguì ella, di recarmi ad esaminare il Lario[1] da vicino: tante persone mi parlarono di esso facendomene tutte sì belle e pompose descrizioni, che quasi mi vergogno d'essere la sola fra le mie conoscenti che lo abbia ancora a vedere».

Note[modifica]

  1. Lario e Plinio sono i nomi delle due barche a vapore che dal 1825 e 26 scorrono ogni giorno tutto il lago di Como.

Bibliografia[modifica]

Altri progetti[modifica]