Guido Guinizzelli

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Al 2014, le opere di un autore italiano morto prima del 1944 sono di pubblico dominio in Italia PD

Guido Guinizzelli (1230 – 1276), poeta italiano.

  • Al cor gentil rempaira sempre amore | come l'ausello in selva a la verdura. (da Al cor gentil rempaira sempre amore, vv. 1-2)
  • (Che) nessuna scienza | Senz' ammaestratura | Non saglie in grande altura | Per proprio sentimento.[fonte 1] Canzone. (Poeti del Primo Secolo, Firenze, 1816, Vol. I, p. 83.)
  • Fere lo sol lo fango tutto 'l giorno; | Vil riman, ne il sol perde colore.[fonte 2] Canzone. (Poeti del Primo Secolo, Firenze, 1816, p. 92.)
  • A buon servente guiderdon non pere.[fonte 3] Sonetto. (Poeti del Primo Secolo, Firenze, 1816, p. 104.)
  • Risguardiami; se sa legger d'amore, | Ch' io porto morte scritta nella faccia.[fonte 4] Sonetto. (Poeti del Primo Secolo, Firenze, 1816, Vol. I, p. 105.)

Note[modifica]

Fonti[modifica]

  1. Citato in Harbottle, p. 369.
  2. Citato in Harbottle, p. 302.
  3. Citato in Harbottle, p. 239.
  4. Citato in Harbottle, p. 407.

Bibliografia[modifica]

Altri progetti[modifica]