Hercules

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Hercules

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale Hercules
Paese USA
Anno 1997
Genere animazione, avventura, commedia, musicale
Regia Ron Clements, John Musker
Sceneggiatura Ron Clements, John Musker, Bob Shaw, Don McEnery, Irene Mecchi
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

Hercules, film statunitense d'animazione della Walt Disney del 1997.

Frasi[modifica]

  • L'idromassaggio andrà alla grande! (Atropo, una delle Parche)
  • Chi mi ha spento i capelli? (Ade dopo che Pegaso gli ha soffiato la chioma infuocata)
  • Pegaso, un magnifico cavallo! Col cervello... Di un uccello! (Zeus)
  • Ehi ragazzi... l'Olimpo sarebbe per di là. (Ade, ai Titani che hanno appena eseguito una lunga e spettacolare entrata in scena, ma che sono andati nella direzione opposta)
  • Siamo dei vermi dei vermi verminosi! (Pena e Panico) [Riferito a Ade]
  • Promemoria, promemoria per me: mutilarvi dopo la mia missione. (Ade a Pena e Panico)
  • Ho la culatta pesante! (Filottete)
  • [Riferendosi a Filottete] Ehi, compare! Vuoi comprare una meridiana? (Venditore ambulante)
  • Sai come chiamano i Tebani? Gli Ebetani! (Filottete, a Hercules)
  • Il mio pupazzo va a ruba! (Hercules, a Zeus)
  • Neanche lui lo sa quanti soldi ha, son troppi da contar... e se anche i ricchi piangono tranquilli lui non lo farà! (Muse)
  • Wow, che giornata! Prima quel ristorante sulla baia e poi quello spettacolo, quel, quel, quell'Edipo qualcosa. Però, credevo di averli io i problemi! (Hercules, a Meg)
  • Un vero eroe? Fantastico! ...Ehm, esattamente come si diventa un vero eroe? (Hercules)
  • Allora grazie di tutto, Erc, è stato un vero "spasso". (Meg)
  • Ciao ciao, Mega-Fusto. (Meg, a Ercole)
  • Le persone fanno sempre cose pazze, quando sono innamorate. (Meg, a Ercole)
  • Meg, Meg, Meg, mia dolce, delusa, piccola sottoposta. Non ci stiamo dimenticando un piccino piccino sebbene cruciale dettaglino? TU SEI MIA! (Ade)
  • Baboom. Sono Ade, il Dio dei Morti, ciao, come andiamo? (Ade)
  • Ragazzi, alzate i deretani da titani e arrossate qualche olimpica chiappa! (Ade ai Titani)
  • È stato... Un incontro... Acceso! (Ade)
  • Il momento della partita che preferisco: la fine del gioco! (Ade)
  • Due parole: Sono, in, pensione! (Filottete)
  • Io ho addestrato tutti questi aspiranti eroi: Odisseo, Perseo, Teseo. Un sacco di "seo". (Filottete)
  • Fermo là! Zeus è tuo padre, vero? Ahahah! Zeus, il pezzo grosso è il tuo papà?! Ah! Mister Fulmini e Saette! "Mi leggi una favola, papà?" Ah! [ride e fa la voce grossa di Zeus] "C'era una volta..." (Filottete a Ercole)
  • Sembra la tipica D.I.D: Donzella in difficoltà! (Filottete, sentendo le urla di Meg)
  • Dovresti rallentare, ti ritroverai nella tomba! Ah! Ti ritroverai nella tomba... ahahah! [tutti gli dei ridono] (Zeus, parlando con Ade)
  • Lei è un'imbroglioooona! Non ha fatto che prenderti per i fondelli! (Filottete, a Ercole) [parlando di Meg]
  • Ti credevo il più grande fra i tanti, non il più grande fra i tonti. (Filottete, su Hercules dopo averlo abbandonato)
  • Oooh! Le ninfe... no, non riescono a togliermi le mani di dosso! [viene schiaffeggiato da una ninfa trasformata in albero] (Filottete)
  • Se è un figlio "famoso" che mi chiede di provarci ancor... Risponderò... Così! [sta per pronunciare un sonoro "NO!" ma viene fulminato da Zeus] ...Ci sto! (Filottete)
  • Un vero eroe non si misura dalla forza che possiede, ma dalla forza del suo cuore. (Zeus)
  • Quanto sentimento. Sapete, non rimanevo così senza fiato da quando un pezzo di moussaka mi è rimasto in gola! Eh?! [nessuna reazione da parte degli dèi] Siete un pubblico o un mosaico? (Ade)
  • Zeusino, sono tornato! (Ade)
  • Ardo per la fretta. C'è un intero cosmo lassù che mi aspetta con, hey, il mio nome sopra. (Ade)
  • [Hercules aveva tagliato le teste dell'Idra ma erano ricresciute ed erano il triplo di prima] Vuoi farla finita col taglio delle teste?! (Filottete)
  • [Hercules ha rinunciato alla sua forza per salvare Meg] Potresti sentirti un po' scombussolato, più che naturale. Forse ti conviene seDERTI! [gli lancia addosso dei pesi ma Hercules non riesce ad alzarli] Ora sai cosa si prova ad essere uguale a tutti gli altri. Non è una cosa da sballo? (Ade)

Dialoghi[modifica]

  • Ade: Signore, mi dispiace tanto per il...
    Parche: Ritardo! Lo sapevamo! Noi sappiamo ogni cosa! Passato, presente e futuro!
    Ade: Comunque sono andato a questa festa e ho perso il senso del tempo...
    Parche: Lo sappiamo!
    Ade: Sì, lo so... che lo sapete! Dunque, ecco i fatti: Zeus, mister importanza, mister "ehi tu, fuori dalla mia nuvola" ora ha una pim...
    Parche: Pimpante piccola peste! Lo sappiamo!
    Ade: LO SO... che lo sapete! Lo so, ho capito, ho afferrato il concetto!
  • Parche: Esattamente tra diciotto anni i pianeti si allineeranno senza affanni...
    Ade: Ahi, in versi ahi!
    Parche: Di tempo per agire ne avrai a iosa sguinzaglia i Titani la tua banda mostruosa!
    Ade: Mmmmh... Bene, bene.
    Parche: Poi Zeus, un di' fiero, finalmente cadrà... e a te Ade il potere andrà!
    Ade: Sì, Ade regna!
    Parche: Un piccolo monito giunge infine...
    Ade: Come scusa?!
    Parche: Se Ercole combatte, per te è la fine!
  • Hercules: [Porgendo il disco ai ragazzi] Vi serve un altro per giocare?
    Ragazzo: Eh... spiacente, Ercole, ma... noi siamo già cinque. E vogliamo rimanere in numero pari.
    Hercules: Ehi, aspetta un secondo! Cinque non è un numero pa...
    Ragazzo: [Afferrando il disco e fuggendo via] A dopo, Ercole!
  • Panico: [dopo aver perso Ercole bambino] Oh, splendido! Ade ci ammazzerà quando scoprirà la cosa!
    Pena: Vuoi dire, se la scoprirà!
    Panico: Certo che la sco!...sì, "se" mi piace!
  • Hercules: Ma... voi non siete una... donzella in difficoltà?
    Megara: [presa dal centauro] Sono una donzella. Sono in difficoltà. Me la cavo da sola. Buona giornata.
  • Hercules: Scusate? Mi sembra che quello che vi serve è... un eroe...
    Tebano: ... Ah sì? E chi sei tu?
    Hercules: Sono Ercole. E per caso sono... un eroe! [I tebani ridono]
  • Hercules: Come faccio a fargli credere che sono un eroe se nessuno me ne dà l'occasione?
    Filottete: Avrai la tua occasione! Ti serve solo una qualche catastrofe o un disastro!
    Meg: Aiutatemi! Aiutatemi, vi prego! C'è stato un terribile incidente!
    Hercules: Meg?
    Filottete: Si parlava di disastri...
    Meg: Megafusto! Ercole, grazie agli dèi!
    Hercules: Cosa è successo?!
    Meg: Dei bambini stavano giocando nella gola, c'è stata una frana, una terribile frana! Sono intrappolati!
    Hercules: Bambini?! Intrappolati?! Fil! È fantastico!
    Meg: La notizia ti ha sconvolto, non è vero?
  • Hercules: Meg, quando sono con te, io non mi sento solo.
    Meg: A volte è meglio essere soli.
    Hercules: Che cosa vuoi dire?
    Meg: Nessuno può ferirti.
  • Ade: [parlando di Hercules] Quel tipo è incredibile! Io gli lancio contro tutto quello che ho e non c'è niente che... [guardando i sandali "Hercules" di Pena] Cosa... Sono... Quelli?!
    Pena: Oh, ehm, non lo so, mi sono sembrati così eleganti.
    Ade: Io ho 24 ore per liberarmi di questo... buffone, o l'intero piano che sto preparando da 18 anni se ne va in fumo... e tu... indossi... i suoi... articoli firmati?! [Ade sta per colpirlo quando sia lui che Pena guardano Panico che sta bevendo "Herculade"]
    Panico: [imbarazzato] Ehm... sete?
    Ade: [esplode di rabbia carbonizzando Pena e Panico] AAAARGHHHH!
  • Filottete: [guardando Hercules che combatte contro il Centauro] Coraggio, ragazzo! Forza! Usa la testa!
    Hercules: A-ah. [Hercules correndo dà una testata al Centauro e lo fa finire contro una cascata]
    Filottete: Bravo, ragazzo! Niente male!... Non proprio quello che avevo in mente, ma niente male.
  • Hercules: Ah ah! Dovevi esserci, padre: ho maciullato il Minotauro, ho aggrovigliato le Gorgoni come mi ha insegnato Fil, ho analizzato la situazione, ho controllato la mia forza e ho colpito! La folla si è scatenata: oh, grazie, grazie...
    Zeus: Ah! Sei forte, ragazzo mio. Riempi d'orgoglio il tuo vecchio.
    Hercules: Lieto di sentirtelo dire, padre. Aspetto questo giorno da molto tempo.
    Zeus: Quale giorno, figliolo?
    Hercules: Il giorno in cui mi riunisco agli dèi.
    Zeus: Hai fatto meraviglie, dico davvero figlio mio! È solo che ancora non ci sei, non hai dimostrato di essere un vero eroe.
    Hercules: ...Ma padre! Ho sconfitto tutti i mostri in cui mi sono imbattuto... Sono... sono solo la persona più famosa di tutta la Grecia! ...Il mio pupazzo va a ruba!
    Zeus: Temo che essere famosi non sia lo stesso che essere un vero eroe.
    Hercules: Cosa fare di più?
    Zeus: È una cosa che devi scoprire da solo.
    Hercules: Ma... come faccio...?
    Zeus: Guarda dentro il tuo cuore.
    Hercules: Padre aspetta! [arrabbiato] Aaahh!
  • Hercules: [parlando di Meg] Dimmi, Fil, non è... specialissima?
    Filottete: Oh, sì, sì, specialissima... Quella rottura di rotule!
  • Meg: [parlando di Hercules] Quel megafusto lì è vero?
    Filottete: Ma di che stai parlando?! Certo che è vero! [osserva Meg] Wow! E a proposito manine sante... [le salta in braccio] anch'io sono vero.
    Meg: Bah! [butta Fil in acqua]
  • Ade: Fratelli! Titani! Guardatevi nella vostra squallida prigione! Chi vi ha messi laggiù?!
    I Titani: Zeus!
    Ade: E ora che vi do la libertà, qual è la prima cosa che farete voi?!
    I Titani: Distruggerlo!
    Ade: Esatto.
  • Hercules: Avevi ragione tu, Fil: i sogni sono per i pivelli.
    Filottete: No, ragazzo, arrendersi è per i pivelli! Sono tornato perché non getterò la spugna con te. Io dico ce la posso fare... e tu?
  • Zeus: Ottimo lavoro, figliolo! Ce l'hai fatta! Sei un vero eroe.
    Era: Avresti sul serio dato la tua vita per salvare questa giovane. [Megara]
    Zeus: Perché un vero eroe non si misura dalla forza che possiede, ma dalla forza del suo cuore.

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]