Il mago di Oz

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Il mago di Oz

Immagine Wizard of oz movie poster.jpg.
Titolo originale The Wizard of Oz
Paese USA
Anno 1939
Genere fantasy, musical
Regia Victor Fleming
Soggetto L. Frank Baum (romanzo)
Sceneggiatura Noel Langley, Herman J. Mankiewicz (non accreditato)
Attori
  • Judy Garland: Dorothy Gale
  • Frank Morgan: Prof. Marvel / Portiere della città di Smeraldo / Autista / Guardia del mago / Il mago di Oz
  • Ray Bolger: Hunk / Lo spaventapasseri
  • Bert Lahr: Zeke / Il leone
  • Jack Haley: Hickory / L'uomo di latta
  • Billie Burke: Glinda, la strega buona del Nord
  • Margaret Hamilton: Miss Gulch / La strega cattiva dell'Ovest / La strega cattiva dell'Est
  • Charley Grapewin: Zio Henry
  • Clara Blandick: Zia Em
  • Pat Walshe: Nikko
  • Terry III: Totò (il cane di Dorothy)
Note
  • Vincitore di 3 premi Oscar (1940):
    • Miglior colonna sonora
    • Miglior canzone – Over the Rainbow
    • Oscar Speciale a Judy Garland per le sue performances di bambina prodigio, ribadite a diciassette anni nel film Il Mago di Oz. Consegna il premio l'amico Mickey Rooney.

Il mago di Oz, film statunitense del 1939 con Judy Garland.

Incipit[modifica]

  • Per quasi quarant'anni questa storia ha reso un fedele servizio a tutti i Giovani di Cuore; e il Tempo non è riuscito a far sfiorire la sua garbata filosofia.
    A tutti coloro che continuano ad amarla
    ...e ai Giovani di Cuore
    ...noi dedichiamo questo film.

Frasi[modifica]

  • Miss Gulch ha picchiato Totò solo perché dice che lui entra tutti i giorni nel suo giardino per correre ditro al suo gattaccio cattivo... ma non è vero che lo fa tutti i giorni: solo una o due volte la settimana! (Dorothy)
  • Sì, un posto dove non cacciarmi nei guai. Tu credi che esista un posto del genere, Totò? Deve esistere. Certo non ci si potrà arrivare con un piroscafo o con un treno. Dev'essere molto, molto lontano... oltre la luna... oltre le nuvole...
    Da qualche parte oltre l'arcobaleno | lassù in alto | c'è un posto di cui, una volta | ho sentito parlare in una ninnananna. | Da qualche parte oltre l'arcobaleno | il cielo è azzurro | e i sogni impossibili | diventano realtà | [...] Da qualche parte oltre l'arcobaleno | volano uccelli azzurri | volano oltre l'arcobaleno | non posso farlo... | anch'io? | Se ci volano felici gli uccellini | oltre l'arcobaleno | non posso volarci... | ...anch'io? [1] (Dorothy)
Somewhere Over the Rainbow | Way up high | There's a land that I heard of | Once in a lullaby | Somewhere Over the Rainbow | Skies are blue | And the dreams that you dare to dream | Really do come true | [...] Somewhere Over the Rainbow | Bluebirds fly | Birds fly Over the Rainbow | Why then... | ...oh, why can't I? | If happy little bluebirds fly | Beyond the rainbow | Why, oh, why... | ...can't I?
  • Totò, ho l'impressione che non siamo più nel Kansas. (Dorothy)
Toto, I've got a feeling we're not in Kansas anymore.[2]
  • Adesso... sono sicura che non siamo nel Kansas. (Dorothy)
  • Non ti salverai! Io riuscirò a prendervi, te e il tuo odioso cagnolino! (La strega cattiva dell'Ovest)
Just try! I'll get you, my pretty... and your little dog too![3]
  • Segui il Sentiero Dorato. (Glinda, Dorothy e i Mastichini)
Follow the Yellow Brick Road.
  • Devi incontrare il Mago
    Il grande Mago di Oz
    Vedrai, è il più mago di tutti i maghi
    Il Mago di Oz è il più mago E sai perché?
    perché, perché, perché, perché, perché
    Perché fa cose meravigliose.
    [1] (La canzone dei Mastichini)
You're Off to See the Wizard
The Wonderful Wizard of Oz
You'll find he is a whiz of a Wiz If ever a Wiz there was.
If ever, oh ever a Wiz there was
The Wizard of Oz Is one because
Because, because, because, because, because
Because of the wonderful things he does
  • E ora volate! Volate! (La strega cattiva dell'Ovest alle scimmie alate)
  • Aaah, maledetta! L'acqua mi uccide! Mi sciolgo, mi liquefo! Aaah, maledetta! Non immaginavo che la bontà di una bambina avrebbe potuto distruggere la mia stupenda cattiveria! (La strega cattiva dell'Ovest)
  • I cuori non saranno mai una cosa pratica finché non ne inventeranno di infrangibili. (il Mago di Oz)
  • E ricordati, mio sentimentale amico, un cuore non si giudica solo da quanto tu ami, ma da quanto riesci a farti amare dagli altri. (il Mago di Oz)
  • Oh, non credo che in quel sacco ci sia qualcosa per me. (Dorothy)
  • Be' io... io credo che... che non devo tornare solo per rivedere zio Henry e zia Emma. Ora so che se deciderò ancora di andare in cerca della felicità, non dovrò cercarla oltre i confini del mio giardino... perché se non la trovo là... non la troverò mai da nessun'altra parte. (Dorothy)
  • Ora sono sicuro di avere un cuore... perché mi si sta spezzando. (Uomo di latta)
  • Tu mi mancherai più di tutti. (Dorothy allo spaventapasseri)
  • Nessun posto è bello come casa mia. (Dorothy)
There's no place like home.[4]

Dialoghi[modifica]

  • Hickory: Dorothy stava camminando su...
    Zia Em: Ho visto che te ne stavi lì seduto tranquillo, su avanti, tornate al lavoro.
    Hickory: Va bene, signora Gale... ma un giorno sarò famoso, mi faranno un monumento e allora...
    Zia Em: Be', non è il caso che tu ti metta in posa adesso.
  • Mastichino sindaco: [a Dorothy] Come sindaco di questa città nel bel paese del grande Oz ti ringrazio e ti do il mio benvenuto.
    Mastichino 1: Ora smettila di ciarlare, noi siam tutti qui per vedere...
    Mastichino sindaco: Per vedere?
    Mastichino 1: ...se la Strega...
    Mastichino sindaco: Se la Strega?
    Mastichino 1: È moralmente, eticamente...
    Mastichino 2: Spiritualmente, fisicamente...
    Mastichino 3: Certamente, completamente...
    Gruppo di Mastichini: Assolutamente, palesemente, definitivamente, eternamente morta!!
  • Dorothy: E come fai a parlare se non hai il cervello?
    Lo spaventapasseri: Ah, non ne ho idea... ma c'è un mucchio di gente senza cervello che chiacchiera sempre...
  • Dorothy: È meglio che tu non venga: c'è una strega che è arrabbiata con me e potresti avere guai...
    Lo Spaventapasseri: Una strega? Tsk! Io non ho paura delle streghe. Non ho paura di niente! ...Tranne che dei fiammiferi!
    Dorothy: Lo credo bene, hai ragione!
    Lo Spaventapasseri: Ma io ne affronterei una scatola intera se potessi avere un cervello!
  • Il leone: Guarda che borse che ho sotto gli occhi, sono settimane che non dormo.
    Uomo di latta: Perché non provi una volta a contare le pecore?
    Il leone: Sì, ci ho provato ma è inutile... ho paura anche di loro.
  • Dorothy: Se tu fossi il re, ne sono sicura, di niente e nessuno avresti paura.
    Il leone: Perdincibacco, lo giuro! Di niente e di nessuno!
    Uomo di latta: Neanche di un rinoceronte?
    Il leone: Impossibilonte!
    Dorothy: Neanche dei coccodrilli?
    Il leone: No, li trasformerei tutti in tanti puntaspilli.
    Dorothy: E se fosse un elefante?
    Il leone: Di bistecche ne farei tante.
    Spaventapasseri: E se fosse un lupo mannaro?
    Il leone: Di schiaffi e di pugni non sarei avaro!
    Dorothy, Spaventapasseri e Uomo di latta: E come?
    Il leone: Come? Col coraggio! Che cos'è che di un misero fa un re? Il coraggio! Quale portento fa una bandiera sventolare al vento? Il coraggio! Chi rende ardita l'umile mosca nella foschia fosca nella notte losca... e fa sì che un moscerino la paura mai conosca? Il coraggio! Perché l'esploratore non teme l'avventura? Perché ha coraggio! Perché quando è in pericolo non prova mai paura? Perché ha coraggio! Perché Riccardo Cuor di Leone metteva i suoi nemici in apprensione? Che cosa aveva lui che io non ho?
    Dorothy, Spaventapasseri e Uomo di latta: Il coraggio!
    Il leone: Questo vi volevo sentir dire.

Citazioni su Il mago di Oz[modifica]

  • Una ragazzina attraversa un paesaggio psichedelico in cui uccide la prima persona che incontra, dopodiché fa comunella con tre estranei per uccidere nuovamente. (dalla presentazione de Il mago di Oz su una guida ai programmi TV; citato in Portala al cinema (The Moviegoer's Companion, Think Publishing, Londra, 2004), a cura di Rhiannon Guy, traduzione di Luigi Giacone, Einaudi, Torino, 2006. ISBN 8806183044)

Note[modifica]

  1. a b Dai sottotitoli dell'edizione italiana DVD Warner Home Video, 2000.
  2. Dopo un sondaggio tenuto negli USA nel 2005 dall'American Film Institute, che è andato a comporre l'AFI 100's years... 100 movie quotes, questa citazione è stata inserita al quarto posto nella classifica delle cento battute più celebri della storia del cinema.
  3. Questa citazione è stata inserita al 99° posto nella classifica delle cento battute più celebri della storia del cinema.
  4. Questa citazione è stata inserita al 23° posto nella classifica delle cento battute più celebri della storia del cinema.

Altri progetti[modifica]