Insomnia

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Insomnia

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale Insomnia
Paese Usa
Anno 2002
Genere drammatico, thriller
Regia Christopher Nolan
Sceneggiatura Nikolaj Frobenius, Erik Skjoldbjærg, Hillary Seitz
Attori

Insomnia, film statunitense del 2002 con Al Pacino e Robin Williams. Regia di Christopher Nolan.

Frasi[modifica]

  • Randy, questo tuo atteggiamento, la recita del "mando a fare in culo il mondo", forse funzionerà con la tua mamma, e magari con i poliziotti del posto che ti conoscono abbastanza da sapere che sei troppo stupido per uccidere qualcuno senza lasciare un paio di testimoni e una confessione firmata anche, ma non attacca con me. Perché vedi, io so delle cose, capisci? Io so che picchiavi la tua ragazza. E so che lei si vedeva con qualcun altro. Qualcuno con cui forse si è incontrata Venerdì sera dopo averti piantato in asso in quel bar. Allora ci vuoi dire chi potrebbe essere quella persona? O sei veramente così stupido da voler restare l'ultima persona che ha visto Kay Connell viva? (Will Dormer)
  • Per me questo è il momento peggiore della notte. Troppo tardi per ieri, troppo presto per domani. (Walter Finch) [Al telefono con Will Dormer]
  • Tu ed io dividiamo un segreto: sappiamo quanto sia facile uccidere qualcuno. (Walter Finch) [Al telefono con Will Dormer]
  • Colpo di scena, Will. (Walter Finch)
  • Lasciami dormire. Lasciami dormire un po'. (Will Dormer morente)
  • Sai, nessuno ci piange se l'assassino di una ragazzina finisce ammazzato. (Will Dormer)

Dialoghi[modifica]

  • Hap Eckhart: Su con la vita, Will.
    Will Dormer [mostrando la foto del cadavere di Kay Connell]: Dillo a lei, collega.
  • Ellie Burr: Mi occupo solo dei casi minori.
    Will Dormer: Mai sottovalutare un caso.
    Ellie Burr: Lo so, ma quella è roba da poco, alla lunga diventa noioso.
    Will Dormer: Ah, la vita è fatta di piccole cose. È piena di piccole bugie, di piccoli errori. Sia in un caso insignificante che in un omicidio, la gente commette gli stessi.. passi falsi. È la natura umana.
  • Will Dormer: Così tu e Kay eravate come sorelle?
    Tanya: Si sì, te l'ho già detto!
    Will Dormer: A-ah, e come mai in camera sua c'è una tua foto strappata? E come mai le mani del suo ragazzo non hanno mai smesso di palparti il culo al funerale? Randy Stetz non ha un alibi per Venerdì sera perché era con te! Eri in giro a scoparti il ragazzo della tua migliore amica. È così che fanno le migliori amiche?
  • Will Dormer [riferendosi a Kay Connell]: Perché non ha detto a nessuno che Randy la picchiava?
    Walter Finch: Mi aveva fatto giurare di non dirlo...
    Will Dormer: Anche da morta doveva mantenere il segreto?!
    Walter Finch: Be', io...
    Will Dormer: Anche se l'avevano picchiata a morte e avevano gettato il suo corpo in una discarica?!
    Walter Finch: Io ero suo amico, e allora...
    Will Dormer: Non era suo amico.
    Walter Finch: Va bene, insomma, la conoscevo, le stavo vicino...
    Will Dormer: Le stava vicino. Era molto attraente. Avete fatto sesso?
    Walter Finch: Aveva 17 anni.
    Will Dormer: 17 anni ma attraente.
    Walter Finch: Immagino di sì.
    Will Dormer: Lo immagina? Lo era eccome!
    Walter Finch: Lo era.
    Will Dormer: E quindi avete fatto sesso.
    Walter Finch: No, io ero il suo mentore...
    Will Dormer: Il suo mentore. Le comprava delle cose?
    Walter Finch: Sì.
    Will Dormer: Dei regali?
    Walter Finch: Sì.
    Will Dormer: Che tipo di regali?
    Walter Finch: Libri, soprattutto. A lei piacevano...
    Will Dormer: Libri. [tira fuori una catenina] E questa allora? Gliel'ha data lei?
    Walter Finch: Sì.
    Will Dormer: ...Perché?!
    Walter Finch: Perché?
    Will Dormer: Sì. Perché? Voleva ammirarla con questa al collo?
    Walter Finch: Era solo un pensiero.
    Will Dormer: Un pensiero? Quanti pensieri. Le comprava anche dei vestiti?
    Walter Finch: Sì. Che c'è di male?!
    Will Dormer: Ah, niente. Cercavo solo di capire che tipo di mentore lei fosse.
    Walter Finch: Le davo le cose che non poteva avere.
    Will Dormer: ...Tu volevi solo scopartela. [cerca di avventrarsi su Finch ma un poliziotto lo ferma] Brutto figlio di puttana!!! Maledetto pervertito!
  • Will Dormer [riferendosi a Ellie Burr]: Fammi vedere dov'è. Portami da lei!
    Walter Finch: Lei sta bene. Senti..aspetta un attimo, va, va tutto bene.
    Will Dormer: Ora diamo un'occhiata in giro.
    Walter Finch: Cosa stai cercando?
    Will Dormer: Il suo vestito.
    Walter Finch: Di chi?
    Will Dormer: Di Ellie.
    Walter Finch: Di Ellie?
    Will Dormer: No, di Kay. Quello di Kay.
    Walter Finch: Tu straparli, Will. Sei andato. Per fortuna mi prendo cura io di noi due.
    Will Dormer: Noi due?
    Walter Finch: Ha visto il vestito.
    Will Dormer: Come noi due?
    Walter Finch: Siamo legati.
    Will Dormer: Non provarci neanche, non dire noi due, maniaco del cazzo!
    Walter Finch: Lei è viva, Will. Ellie! [Finch attacca Will]
  • Ellie Burr: Non c'è bisogno che lo sappia nessuno: lei non voleva ucciderlo, lo so, anche se lei non lo sa più.
    Will Dormer: No, non farlo, no.
    Ellie Burr: Cosa? Perché?
    Will Dormer: Non smarrire la strada.

Altri progetti[modifica]