Jakob Böhme

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
(Reindirizzamento da Jacob Böhme)
Jakob Böhme

Jakob Böhme (1575 – 1624), filosofo, teologo e mistico tedesco.

  • Il vero cristiano non appartiene a nessuna sètta particolare. Può partecipare alle cerimonie di qualsiasi sètta e non appartenere a nessuna. Egli possiede una sola scienza, che è Cristo entro di lui; ha un solo desiderio, fare il bene.[1]
  • Le anime degli uomini, prese insieme, sono come una sola anima, poiché sono state generate da una sola anima.[2]
  • Mediante la caduta, l'uomo, per quanto riguarda il suo corpo esterno, divenne l'animale di tutti gli animali, cioè l'immagine animale di Dio, in cui la parola di Dio si manifestò in modo terreno.[3]
  • Negli esseri di questo mondo troviamo ovunque due esseri in uno: il primo, eterno, divino e spirituale, e il secondo dotato di un inizio, naturale, temporale e corruttibile.[4]
  • O uomini, io grido a voi e invoco le genti
    per quanto ancora volete rimanere stolti voi stolti
    per quanto tempo ancora i dileggiatori vorranno dileggiare?[5]
  • Un animale che entra in chiesa ne uscirà ancora animale, quale che sia la cerimonia a cui è stato presente.[1]

Note[modifica]

  1. a b Citato in Hartmann, p. 20.
  2. Citato in Hartmann, p. 191.
  3. Da Grazia, VII, 6; citato in Hartmann, pp. 185-186.
  4. Da Contemplazioni, I, 30; citato in Hartmann, p. 176.
  5. Da Aurora nascente o il rosseggiare del mattino in ascesa.

Bibliografia[modifica]

Altri progetti[modifica]