Jean Chrestien

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Jean Chrestien (–), scrittore francese.

Maria Paola d'ogni giorno[modifica]

Incipit[modifica]

Noiosa giornata invernale, con pioggia sudicia e fastidiosa. Le macchine, sfrecciando sulla strada, spruzzavano fanghiglia dappertutto, mentre sul marciapiedi, freddolosi e frettolosi, i passanti si schivavano di misura senza guardarsi. Io ero tremendamente occupata a non ficcar a qualcuno negli occhi le punte del mio ombrello. Il grosso selciato luccicava di pioggia. Era lunedì, e me ne andavo al lavoro con la prospettiva di un pomeriggio zeppo di quella contabilità che ti schianta. Insomma, era un giorno che non prometteva nulla di buono ed io masticavo ruggine.

Citazioni[modifica]

  • Se si bacia un ragazzo vuol dire che si ama, è un pochino fare dono di sé. Non è lecito scherzare con queste cose. (p. 12)
  • Non si ama una creatura perché è perfetta. La si ama perché... la si ama. (p. 21)
  • [...] la notte è un po' come Dio. Ci incalza sempre, da tutte le parti. È inesauribile. Ci riunisce tutti in un amore unico. Come lui! (p. 83)

Bibliografia[modifica]

  • Jean Chrestien, Maria Paola d'ogni giorno (Marie-Paule de tons les jours), traduzione di Dino T. Donadoni, Borla editore, Torino 1964.