Jennifer Weiner

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Jennifer Weiner (1970 — vivente), scrittrice e giornalista statunitense.

Incipit di alcune opere[modifica]

Certe ragazze[modifica]

Quando ero bambina il giornale locale della nostra cittadina tutte le domeniche pubblicava una pagina di annunci matrimoniali, accompagnati dalla descrizione della cerimonia, dei vestiti e corredati da fotografie della sposa. Due dj di una radio locale, durante la trasmissione del lunedì mattina passavano in rassegna le fotografie pubblicate ed eleggevano la Sposa Mostruosa e cioè la sposa più racchia che aveva scambiato i voti nella regione di Philadelphia, durante il fine settimana. Il premio consisteva in una fornitura di cibo per cani.

L'altra storia di noi[modifica]

Dan Swansea si svegliò al buio. Non sapeva chi era e dove si trovava. Si portò una mano alla tempia ed emise un gemito: era sporca di sangue. Poi, lentamente (o così gli sembrò), le cose tornarono alla mente. Il suo nome. Il fatto di trovarsi all'aperto, in un parcheggio, con la schiena sulla ghiaia, mezzo congelato. E, a parte calze e scarpe, completamente nudo.

Letto a tre piazze[modifica]

Il suo cellulare suonò proprio mentre si stirava la schiena. Il cane abbaiò e se ne trotterellò via, e la donna con i capelli biondi lunghi e il cappotto blu le passò a fianco, così vicina che le loro spalle si sfiorarono. Becky Rothstein Rabinowitz sollevò la sacca di tela ed estrasse il cellulare; una smorfia di disappunto le si dipinse sul volto quando lesse il numero sul display. Posò il cellulare senza rispondere. «Merda» bofonchiò, senza rivolgersi a nessuno in particolare. Mimi, sua suocera, aveva totalizzato la quinta chiamata nelle ultime due ore.

Bibliografia[modifica]

  • Jennifer Weiner, Certe ragazze, traduzione di Marta Salaroli, Piemme, 2010. ISBN 9788856613162
  • Jennifer Weiner, L'altra storia di noi, traduzione di Irene Annoni, Piemme, 2011. ISBN 9788856619324
  • Jennifer Weiner, Letto a tre piazze, traduzione di Roberta Corradin, Piemme, 2009. ISBN 9788856611199

Altri progetti[modifica]