José Luis Rodríguez Zapatero

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
José Luis Rodríguez Zapatero

José Luis Rodríguez Zapatero (1960 – vivente), uomo politico spagnolo.

Citazioni di José Luis Rodríguez Zapatero[modifica]

  • Riconosciamo oggi in Spagna il diritto a contrarre matrimonio con persone dello stesso sesso. Non siamo stati i primi, ma sono sicuro che verranno dopo molti altri Paesi spinti da due forze inarrestabili: la libertà e l'uguaglianza. Si tratta di un piccolo cambiamento nel testo della legge che comporta un im­menso cambiamento nelle vite di mi­gliaia di concittadini. Non stiamo legi­slando per gente remota e sconosciuta; stiamo allargando la possibilità di es­sere felici per i nostri vicini, i nostri compagni di lavoro, i nostri amici e i nostri famigliari ed allo stesso tempo stiamo construendo un paese più one­sto, perché una società onesta è una società che non umilia i suoi membri. I nostri figli ci guarderebbero con incre­dulità se gli raccontassimo che non molto tempo fa le loro madri avevano meno diritti dei loro padri, che le per­sone dovevano continuare a restare unite nel matrimonio, aldilà della pro­pria volontà, quando non erano più ca­paci di convivere insieme. Oggi pos­siamo offrire una bella lezione: ogni diritto conquistato, ogni libertà rag­giunta, è stato il frutto dello sforzo e del sacrificio di molte persone che dobbiamo oggi riconoscere e di cui dobbiamo essere orgogliosi. Priva di fonte Priva di fonte
  • Dissuadere dal consumo di alcool e di tabacco è di sinistra.[1]
  • Sono molto sereno e tranquillo perché abbiamo un Re abbastanza repubblicano.[2]
  • L'uguaglianza tra sessi è molto più efficace contro il terrorismo della forza militare.[3]
  • Non pretendo di essere un gran leader, preferisco essere un gran democratico.[3]
  • Un caffè costa 80 centesimi[4]
  • La sicurezza del Paese e dei cittadini viene prima di ogni altra cosa.[5]
  • Se siamo troppo lassisti con l'immigrazione illegale verrà una valanga che non riusciremo a fermare più.[5]
  • Quando arrivano emigranti illegali ci sono solo due opzioni possibili: o li lasciamo entrare, o li rimpatriamo. La nostra opzione è per rimpatriarli.[5]
  • Diventai popolare per il ritiro delle truppe in Iraq e per l’allargamento dei diritti sociali. Le chiamarono leggi sexy, ma matrimoni gay, aborto, diritti delle donne sono conquiste democratiche talmente radicate che la destra non le ha cancellate. Ho lottato per ottenerle, i vescovi mi chiamavano relativista, un modo gentile di dire eretico.[6]
  • [Su Pablo Iglesias Turrión] Una persona educata e colta. Ha militato sempre nella sinistra più utopista. Ama la politica più di me.[6]
  • [Su Marine Le Pen] I suoi discorsi mi fanno venire i brividi, ci fanno tornare indietro di almeno un secolo. L’Europa già si è suicidata una volta. Credo che comunque il FN non vincerà le elezioni.[6]

Note[modifica]

  1. Dal discorso davanti al Comitato Federale del Partito Socialista Operaio Spagnolo (PSOE) a proposito dell'entrata in vigore di imposte aggiuntive su alcool e tabacco, 2006.
  2. Da discorso di commemorazione della II Repubblica, 7 settembre 2006.
  3. a b Dall'intervista al Time del 22 settembre 2004.
  4. Gaffe durante il programma Tengo una pregunta para usted, TVE, 27 marzo 2007.  Citazione in lingua originale? Informazioni aggiuntive? Citazione in lingua originale? Informazioni aggiuntive?
  5. a b c Citato in Maurizio Stefanini, I numeri svelano l'ipocrisia di Zapatero sui clandestini, l'Occidentale; riportato in CarloPannella.it.
  6. a b c Dall'intervista di Francesco Olivo, Zapatero: “Macché populisti. Sono dei socialdemocratici”, La Stampa.it, 23 marzo 2015.

Altri progetti[modifica]