Kung Fu Panda

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Kung Fu Panda

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

Kung Fu Panda

Lingua originale inglese
Paese Stati Uniti d'America
Anno 2008
Genere animazione
Regia Mark Osborne, John Stevenson
Sceneggiatura Jonathan Aibel, Glenn Berger
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

Kung Fu Panda, film d'animazione statunitense del 2008 prodotto dalla DreamWorks Animation.

Frasi[modifica]

  • Io amo il Kung Fuuuuu! (Po)
  • Troppo mitico! (Po)
  • Il caso non esiste. (Oogway, a Shifu)
  • Mollare, non mollare... Spaghetti, non spaghetti... Ti preoccupi troppo per ciò che era e ciò che sarà. C'è un detto: ieri è storia, domani è un mistero, ma oggi... è un dono. Per questo si chiama presente.[1] (Oogway, a Po)
  • Spesso ci si imbatte nel proprio destino sulla strada presa per evitarlo.[2] (Oogway)
  • Quando ti focalizzi sul kung-fu, quando ti concentri... fai schifo. Ma forse è colpa mia; non ti posso addestrare come ho addestrato i Cinque. Ora capisco che il modo per tenerti avvinto... [estrae una ciotola di ravioli al vapore] è questo. (Shifu, a Po)
  • So che state cercando di essere tutto mistico e kungfuico, ma potreste almeno dirmi dove stiamo andando? (Po, a Shifu)
  • Te la prendi con i miei amici? Preparati a sentire il tuono! Ecco i miei piedi pazzerelli, come la metti coi miei piedi pazzerelli? (Po)
  • I souvenirs che collezioniamo sono nocche insanguinate e ossa rotte! (Shifu, a Po)
  • Noi siamo spaghettinari! Il brodo ci scorre dritto nelle vene! (Mr. Ping)
  • La vera via della vittoria è scoprire la debolezza del tuo avversario e far sì che egli soffra per essa. Prendere la sua forza e usarla contro di lui, finché egli non cade... o molla. (Shifu)
  • Per rendere una cosa speciale, devi solo credere che sia speciale. (Mr. Ping)
  • Erediterai il ristorante da me, come io lo ereditai da mio padre, che lo ereditò da suo padre, che lo vinse dall'amico giocando a Mahjong. (Mr. Ping, a Po)
  • Il marchio di un vero eroe è l'umiltà. (Shifu)
  • [Girando per la sala] La sacra sala dei guerrieri, non è vero! Guarda che posto! L'armatura di maestro rinovolante con vere ammacature da combattimento! Wow la spada degli eroi! Dicono che è talmente affilata che basta guardarla per... ahi! L'Invisibile tridente del destino! Ho visto solo ritratti di questo ritratto! (Po)
  • Non sono un grosso lardoso panda. Sono IL grosso lardoso panda. (Po, a Tai Lung)
  • Tu sei libero di mangiare! (Shifu, a Po)
  • Panda, noi non ci laviamo le ascelle nella pozza delle lacrime sacre. (Shifu, a Po)
  • Non c'è prezzo per la miticità, neppure per l'attraenza. (Po)
  • Qualunque cosa tu faccia, quel seme crescerà e diventerà un pesco, magari tu desideri un melo o un arancio, ma otterrai un pesco. (Oogway, a Shifu)
  • Il panda non adempirà mai al suo destino, né tu al tuo, se non rinuncerete all'illusione del controllo. Guarda quest'albero Shifu: non posso farlo fiorire quando mi aggrada, né farlo fruttificare prima del suo tempo. (Oogway, a Shifu)
  • La tua mente è come quest'acqua, amico mio: quando viene agitata diventa difficile vedere, ma se le permetti di calmarsi la risposta ti appare chiara. (Oogway, a Shifu)
  • Ma adesso io ti chiedo di fidarti del tuo maestro come io sono arrivato a fidarmi del mio! (Shifu, a Po)

Dialoghi[modifica]

  • [Inizio del film]
    Voce narrante: La leggenda narra di un guerriero leggendario la cui abilità nel Kung Fu è materia di leggenda. Viaggiava per il paese in cerca di degni antagonisti...
    Un bue guerriero: [rivolto a Po] Vedo che ti piace mordere... Forse dovresti mordere la polvere!
    Voce narrante: Il guerriero non disse nulla... Aveva la bocca piena. Prima inghiottì... e poi parlò.
    Po: Basta parlare, combattiamo!
    Voce narrante: Era così micidiale che i suoi nemici venivano accecati dall'abbaglio di tanta miticità!
    Gatto: I miei occhi!
    Coccodrillo: Troppo mitico!
    Coniglietta: E attraente!
    Coniglio: Come possiamo ripagarti?
    Po: Non c'è prezzo per la miticità... neppure per l'attraenza.
    Voce narrante: Per quanti nemici affrontasse nessuno lo eguagliava in tostaggine. Mai prima di allora c'era stato un panda tanto temuto e tanto amato. Persino i più eroici eroi di tutta la Cina, i 5 cicloni si inchinavano davanti a questo grande maestro.
    Scimmia: Spaparanziamoci...
    Po: Concordo.
    Voce narrante: Ma lo spaparanzo doveva attendere, perché quando affronti diecimila demoni del Monte Demone, c'è una sola cosa che conta ossia...
    Scimmia: Po, alzati!
    Tigre: Farai tardi al lavoro!
    Po: Cosa?
    [Era tutto un sogno]
  • Shifu: Maestro Oogway! Maestro Oogway! Io ho... è una bruttissima notizia!
    Oogway: Aaah, Shifu... esistono solo le notizie, non sono né belle né brutte.
    Shifu: Maestro Oogway, la vostra visione, la vostra visione era giusta! Tai Lung è evaso di prigione, è diretto qui!
    Oogway: Questa è una brutta notizia...
  • Vipera: Sei pronto?
    Po: Sono nato pronto.[3]
  • Tai Lung: Sei un panda! Che intendi fare, trippone, sederti su di me?
    Po: Non tentarmi!
  • Ping: Po, che stai facendo di sopra?
    Po: [non riesce ad alzarsi per andare a lavoro] Niente!
  • [Nella sala di allenamento]
    Shifu: Mostra che sai fare.
    Po: [guarda allibito il percorso di morte su cui si stanno allenando i Cinque] Fe-fe-fermo? Io non so se riesco a fare tutte quelle mosse...
    Shifu: Be', se non proviamo non lo sapremo mai, no?
    Po: Sì, be', magari troviamo qualcosa un po' più al mio... livello.
    Shifu: E quale sarebbe il tuo livello?
    Po: Be', non sono un maestro, ma... cominciamo da... zero, livello zero!
    Shifu: Eh eh eh. Non esiste una cosa chiamata "Livello zero"
    Po: Ecco, potrei iniziare da quello! [indica un pupazzetto imbottito]
    Shifu: Quello? Lo usiamo per allenare i piccoli e per tenere aperta la porta quando fa caldo!
    [Po colpisce il pupazzone imbottito, viene scagliato nel percorso dal rimbalzo e ne esce massacrato e annerito]
    Po: Allora, come sono andato?
    Shifu: Ora esiste il livello zero
  • Ping: Le scuse non cuociono gli spaghetti. Che cosa facevi di sopra? Tanto rumore?
    Po: Oh niente, che ho fatto un sogno pazzo.
    Ping: Su che cosa? Che cosa stavi sognando?
    Po: Se sta...? Ehem... stavo sognando?
    [Guardando la ciotola di spaghetti] Spaghetti.
    Ping: Spaghetti? Davvero stavi sognando gli spaghetti?
    Po: E sì! Che cosa dovrei sognare [Per errore dà gli spaghetti con una lama circolare a punta dei ninja a un cliente] Attento quella zuppa è... tagliente!
    Ping: Oh giorno felice, mio figlio finalmente sogna gli spaghetti! Non sai quanto tempo ho aspettato questo momento. Questo è un segno!
    Po: Un segno di cosa?
    Ping: Tu sei quasi pronto che ti venga svelato l'ingrediente segreto della zuppa dell'ingrediente segreto! E poi adempirai al tuo destino e prenderai il ristorante!
  • Ping: Po dove stai andando?
    Po: Al palazzo di Giada.
    Ping: Dimentichi il carretto degli spaghetti, ci sarà l'intera valle e tu venderai spaghetti a tutti quanti!
    Po: Vendere spaghetti? Ma papà... ehm, stavo pensando che che forse io...
    Ping: Sì?
    Po: Che forse io...?
    Ping: Ah ah?
    Po: Che forse potrei vendere anche gli azuki dolci, stanno per andare a male.
    Ping: Questo è il mio ragazzo! Te lo avevo detto che quel sogno era un segno!
    Po: Meno male che l'ho fatto...
  • [Shifu afferra il mignolo di Po]
    Po: Ooh! La presa del dito Vuxi! La presa del dito Vuxi no!
    Shifu: Ah. Ah-ah. Conosci questa presa...
    Po: Sviluppata dal maestro Vuxi nella terza dinastia? Sì!
    Shifu: Oh-oh... Allora saprai che succede quando fletto il mignolo...
    Po: No no no...
    Shifu: Sai qual è la parte più difficile? La parte più difficile è ripulire tutto dopo! [Shifu ride tra sé e se]
    Po: Va bene, va bene. Andateci piano...
    Shifu: Ora ascolta con attenzione, panda. Oogway ti avrà anche scelto, ma quando avrò finito con te, ti assicuro ti augurerai il contrario! Tutto chiaro?
    Po: Oh sì! È chiaro! È chiaro!
    Shifu: Bene! [Shifu di nuovo ridacchia] Non vedo l'ora di cominciare...
  • Shifu: Vuoi tu apprendere il Kung-Fu?
    Po: Sì...
    Shifu: Allora... Io sono... il tuo... maestro!
    Po: D'accordo sniff... [gli occhi di Po si bagnano di lacrime]
    Shifu: Non piangere...
    Po: D'accordo. [si asciuga il naso e le lacrime con il dorso della mano]
  • Shifu: Avrebbe potuto uccidervi!
    Mantide: E perché non l'ha fatto?
    Shifu: Così potevate tornare e iniettare paura nei nostri cuori. Ma non gli riuscirà!
    Po: Ehm... Potrebbe... Insomma... Un pochino... Ho... Ho molta fifa!
  • Shifu: Maestro Oogway. Mi avete convocato maestro: qualcosa non va?
    Oogway: Perché deve esserci qualcosa che non va per voler il mio vecchio amico?
    Shifu: Allora è tutto a posto?
    Oogway: Non ho detto questo.
  • Maialino #1 Spiacente Po.
    Maialino #2: Ti portiamo un ricordino .
    Po:[poco dopo] No, io mi porto un ricordino.
  • Shifu: È una giornata storica, non è vero Maestro Oogway?
    Oogway: Sì, una di quelle che temevo di non vivere troppo a lungo per vederla. I tuoi allievi sono pronti?
    Shifu: Sì, Maestro Oogway.
    Oogway: Sappi vecchio amico, chiunque che io sceglierò non solo porterà pace nella valle ma anche in te.
  • Po: [Corre dal maestro Shifu rimasto a terra dopo il combattimento] Maestro Shifu, Shifu, state bene?
    Shifu: Po... Sei vivo! O siamo morti entrambi?
    [...]
    Po: Maestro Shifu non morite!
    Shifu: Non sto morendo idiota!
  • Po: Allora, ci facciamo uno spuntino?
    Shifu: Vabbè...
  • Oogway: Guarda quest'albero, Shifu. Non posso farlo fiorire quando mi aggrada, né farlo fruttificare prima del suo tempo!
    Shifu: Ma delle cose le possiamo controllare. Posso controllare quando cade la frutta, e posso controllare dove piantare il seme. Questa non è un'illusione, maestro.
    Oogway: Ah sì, ma qualunque cosa tu faccia, quel seme crescerà e diventerà un pesco. Magari tu desideri un melo o un arancio, ma otterrai un pesco.
    Shifu: Ma un pesco non può sconfiggere Tai Lung!
    Oogway: Può darsi di sì, se sei disposto a guidarlo, a nutrirlo, a credere in lui.
    Shifu: Ma come, come? Mi serve il vostro aiuto, maestro.
    Oogway: No, tu devi solamente credere. Promettimelo Shifu, promettimi che tu crederai.
    Shifu: Io... io ci... proverò.
    Oogway: Bene. È giunta la mia ora. Devi continuare il tuo viaggio senza di me.
    Shifu: Co-co-cosa state... aspettate! Maestro! Non potete lasciarmi!
    Oogway: Tu devi credere!
    Shifu: Maestro!

Note[modifica]

  1. In inglese «present», come «presente» in italiano, significa anche «regalo».
  2. Cfr. Il mio nome è Nessuno: «Il destino spesso lo si incontra proprio sulla strada presa per evitarlo».
  3. Cfr. Grosso guaio a Chinatown:
    «Wang Chi: Sei pronto?
    Jack Burton: Sono nato pronto!».

Altri progetti[modifica]