La gang del bosco

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

La gang del bosco

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale Over the hedge
Paese USA
Anno 2006
Genere animazione
Regia Tim Johnson, Karey Kirkpatrick
Soggetto Len Blum, Lorne Cameron
Sceneggiatura Len Blum
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

La gang del bosco, film d'animazione della Dreamworks del 2006

Frasi[modifica]

  • So ruttare l'alfabeto... [ruttando] A, B, C... (Hammy)
  • [vede Verne che sta per mangiare un pannolino] Questo è un pannolino e, credimi, questa roba esce dal buchino. (RJ)
  • Dategli retta; è da tutto l'inverno che me lo tengo dentro e ora sto per liberarmene. [tutti scappano per paura che Stella emetta un peto] (Stella)
  • Tu sei il diavolo. (Verne, rivolto ad RJ)
  • Mi pizzica la coda. (Verne)
  • Sono lo scoiattolo sabbioso pazzo, voglio i miei biscottini! Sono sabbioso! Ho la schiuma alla bocca! (Hammy)
  • Va bene, RJ. Io torno in letargo. Quando ci sarà la luna piena tutte le mie cose devono essere nella mia caverna, altrimenti ti darò la caccia e ti ucciderò. (Vincent)
  • Ti darò una tale gasata che anche i tuoi nipotini puzzeranno. (Stella, rivolta ad RJ che lo crede un traditore)
  • Quindi Verne, dovremmo morire di fame solo perché ti vibrano le chiappe! (Stella)
  • Questa è una combinazione di farina di mais, formaggio liofilizzato, BHA, BHT ed il buon vecchio MSG; per i profani... la patatina al gusto di formaggio. (RJ)
  • [RJ tenta di spiegare alla banda di Verne il rapporto che hanno gli umani col cibo] Noi mangiamo per vivere, loro [gli umani] vivono per mangiare. Lasciate che vi mostri come stanno le cose. La bocca umana si chiama "forno", mentre l'essere umano si chiama "sacco di patate". Quello [il telefono] è un dispositivo per ordinare il cibo. Quella [il campanello] è una delle tante voci del cibo. Quello [la porta] è uno dei portali per il passaggio del cibo. Quello [il furgone] è uno dei mezzi del cibo. Gli umani portano il cibo, prendono il cibo, guidano il cibo, spediscono il cibo, indossano il cibo... Quello [il barbecue] tiene caldo il cibo, quello [il frigo-bar] tiene freddo il cibo, e quello [una pinata a forma di tartaruga]... mmm, non sono sicuro di saperlo. [dei bambini la rompono e Verne urla terrorizzato] Ma tu guarda?! CIBO! Quello [mostra una famiglia intenta a pregare prima di cenare] è l'altare dove venerano il cibo. Quello [la pubblicità di un digestivo] lo prendono quando hanno mangiato troppo cibo. Quello [un tapis-roulant] serve a togliere il senso di colpa verso il cibo. Cibo. Cibo. CIBO! CIBOOOO!! Pensate che ne abbiano abbastanza? [tutti annuiscono] Sbagliato. Per un umano abbastanza non è mai abbastanza. E che fanno della roba che non mangiano? La mettono in splendidi bidoni argentati [i bidoni della spazzatura] solo per noi! [li rovescia] C'è ne è per tutti!

Dialoghi[modifica]

  • Verne: Senti RJ, se ci avessi detto subito che il cibo ti serviva per placare un orso infuriato, noi te l'avremmo dato. È così che si fa in famiglia.
    RJ: Avrei tanto voluto saperlo prima.
    Verne: Be', si tratta di mancanza di comunicazione. Succede spesso in una famiglia.
  • Stella: [dopo aver sgangiato un peto enorme nella casa di Gladys] Non ti dispiace questa puzza?
    Tigre: Il mio muso è stato creato per essere bello. Io non sento gli odori.
  • Tigre: [fingendo di starnutire] Vattene con la tua sozzura.
    Stella: LA MIA SOZZURA?! Sono stufa di vedere tutti scappare solo perché credono che io puzzi. Non mi sono fatta torturare [RJ l'ha travestita da gatta] solo per sentirmi dire da un grosso pallone gonfiato che io puzzo troppo per i suoi gusti. Mi sono truccata persino le chiappe. Ed è meglio che tu non sappia del tappo.
    Tigre: Nessuno mi ha mai parlato in questo modo... sfrontato. Mi piace!
  • Stella: Scusami. Devo andare.
    Tigre: Stella, dove stai andando? [urla disperato] STELLAAA.
  • RJ: [spiega come intrufolarsi nella casa di Gladys usando dei pezzi del monopoli] Questi siamo noi.
    Hammy: Posso essere la macchina?
    Seghetto: Io sono la macchina.
    Chiodino: No, io sono la macchina. Tu sei la scarpa.
    Seghetto: La scarpa è per gli scemi.
    Lou: Che ne dici di essere quel ferro da stiro elegante?
    RJ: Hey! Non è importante! E poi sono sempre io la macchina.
  • [sono terrorizzati dalla strana siepe]
    Penny: Avrei molto meno paura se sapessi come si chiama.
    Hammy: Chiamiamolo Steve!
    Verne: Steve?
    Hammy: È un bel nome.
    Heather: Steve è carino.
    Penny: Mi fa molto meno paura Steve!
    Ozzie: [inginocchiandosi verso la siepe] Oh, grande e potente Steve, che cosa vuoi da noi?
  • RJ: Ma avete visto quanto cibo c'era? Quella roba è buona da morire! [Ozzie sviene] Riformulo il concetto.
    Verne: No, "da morire". Il concetto l'hai azzeccato. Il nostro cibo potrà sembrare primitivo per uno come te, ma io e la mia famiglia non vogliamo avere niente a che fare con qualsiasi cosa al di là di quella siepe.
  • Seghetto: [i piccoli porcospini guidano il furgone, mentre gli altri stanno discutendo] Hey, non si litiga mentre stiamo guidando.
    Pennina: Se lo rifate, riportiamo questa giardinetta indietro, belli!
  • RJ: Vincent!
    Vincent: Ero venuto per ammazzare te e mi sono fermato a guardare lo spettacolo, e devo dire ... che quella [lo sterminatore che mette gli amici di RJ ingabbiati sul furgone per portarli dove li può abbattere] è la cosa più subdola, malvagia ed egoistica che abbia mai visto. Tu ti prendi il cibo e loro vanno al Creatore. Continua su questa strada e diventerai proprio come me. Avrai ciò che hai sempre desiderato!
    RJ: Ma io c'è l'avevo già.
    Vincent: Chi, loro? Chi stai prendendo in giro? Tu stesso hai detto che sei una famiglia di uno. Sono quelli come me che sopravvivono. Qualche sempliciotto ci ha rimesso. Peccato! Così è la vita. Fidati di me, non hai bisogno di loro.
    RJ: Ma io ne ho bisogno! E loro ora hanno bisogno di me! Credo di avere bisogno anche di questo. [si riprende il carretto di cibo e si lancia verso il furgone per tamponarlo]

Altri progetti[modifica]