La vita è meravigliosa

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

La vita è meravigliosa

Immagine It's a Wonderful Life.png.
Titolo originale

It's a Wonderful Life

Lingua originale inglese
Paese Stati Uniti d'America
Anno 1946
Genere drammatico, commedia, fantastico
Regia Frank Capra
Soggetto Philip Van Doren Stern (racconto The Greatest Gift)
Sceneggiatura Frances Goodrich, Albert Hackett, Frank Capra, Jo Swerling, Michael Wilson
Produttore Frank Capra
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

La vita è meravigliosa, film statunitense del 1946 con James Stewart e Donna Reed, regia di Frank Capra.

Frasi[modifica]

  • Avrò mai un milione? Vediamo... evviva! (George)
  • Signore, se porterò a buon fine questa missione, potrei avere poi le ali? Sono più di duecento anni che le sto aspettando, e già si comincia a mormorare... (Clarence)
  • Che cosa vuoi, Mary? Puoi dirmelo! Vuoi la luna? Se la vuoi, io la prenderò al laccio per te. (George)
  • Gli ideali scompagnati dal senso pratico possono rovinare le aziende. (Henry F. Potter)
  • Peter Bailey da morto è molto più ricco di quanto potrete mai esserlo voi da vivo. (George) [a Henry F. Potter]
  • In amore tutto è permesso. (George)
  • Vali più da morto che da vivo. (Henry F. Potter) [a George]
  • Strano, vero? La vita di un uomo è legata a tante altre vite. E quando quest'uomo non esiste, lascia un vuoto. (Clarence)
  • Ti è stato fatto un gran regalo. Vedere come sarebbe stata la vita qui senza di te. (Clarence) [a George]
  • Clarence! Clarence! Aiutami, Clarence! Fammi tornare indietro! Non m'importa di quello che accadrà: ridammi mia moglie e i miei bambini! Aiutami, Clarence, ti prego! Voglio tornare a vivere!!! Fammi vivere! Ti prego, Dio, fammi vivere ancora! (George)
  • Al mio fratellone George, l'uomo più ricco della città! (Harry)
  • Guarda papà, guarda. La maestra dice che quando suona una campana un angelo mette le ali. (Zuzu) [al padre George]
  • Caro George, ricorda che nessun uomo è un fallito se ha degli amici. P.S. Grazie delle ali! Con affetto, Clarence. (Clarence) [dedica lasciata sul libro Le avventure di Tom Sawyer]

Dialoghi[modifica]

  • George: Quanti anni hai, Mary?
    Mary: Diciotto.
    George: Diciotto? Ma se l'anno scorso ne avevi diciassette!
  • George: Che cosa vuoi, Mary? Puoi dirmelo! Vuoi la luna? Se la vuoi, io la prenderò al laccio per te. Sì, sì, è una buona idea: ti darò la luna, Mary.
    Mary: L'accetto. E poi?
    George: Si dissolverebbe in te, e infiniti raggi d'argento brillerebbero nei tuoi occhi, nei tuoi capelli, ti inonderebbero di luce e... ho forse parlato troppo?
  • [George e Mary consegnano doni ai Martini, appena trasferiti nella loro nuova casa]
    Mary: Pane... che questa casa non conosca la fame. Sale... perché la vita abbia sempre sapore.
    George: E vino... la gioia e la prosperità regnino sempre!
  • Custode del ponte: Dalle nostre parti suicidarsi è contro la legge.
    Clarence: Già, è contro la legge anche dalle mie parti.
    Custode del ponte: E da dove venite?
    Clarence: Dal cielo!
  • George: Chi sei allora?
    Clarence: Clarence Oddbody, A. S. C.
    George: Oddbody? A. S. C.? Che cosa vuol dire A. S. C.?
    Clarence: Angelo di seconda classe.
  • George: Sarebbe stato meglio se non fossi nato.
    Clarence: Cosa dici?
    George: Ho detto che vorrei non esser nato!
  • George: Tu chi sei?
    Clarence: Te l'ho detto, George. Io sono il tuo angelo custode.
  • Clarence: Tu non sei nato.
    George: E se non sono nato chi sono?
    Clarence: Nessuno. Non hai un'identità.

Altri progetti[modifica]