Lamù

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Lamù

Manga

Immagine Simple Manga.png.
Titolo originale Urusei Yatsura
Lingua originale Giapponese
Paese Giappone
Pubblicazione 1978 – 1987
Pubblicazione italiana Star Comics, collana Young, n. 34~81
Autore Rumiko Takahashi
Editore Star Comics

Lamù (Urusei Yatsura), manga di Rumiko Takahashi pubblicato in Giappone dal 1978 al 1987, dal quale sono stati tratti una serie anime, sei film di animazione ed undici OAV.

Citazioni tratte dalla serie[modifica]

  • Tesoruccio! (Lamù ad Ataru, battuta ricorrente)
Darling! (versione in lingua inglese)

Episodio 58, Un bacio alla Regina delle nevi[modifica]

  • Oh, la luna, ci segue sempre dappertutto. Perché Lamù non si è innamorata di me? Anch'io vorrei poter essere come la luna, per seguire Lamù... per seguirla fino alla morte. (Megane)

Episodio 73, Reazione[modifica]

  • Ataru: Sono andati via. Erano più micidiali della tua torta.
    Lamù: Allora, che ne diresti di assaggiare il mio spezzatino?
    Ataru: Ascolta, se entri in cucina ti metterò in una padella con una giusta dose di sale.
    Lamù ["ringhiando" per la rabbia]: Ti odio!!!

Episodio 96, Il sogno infranto[modifica]

  • Fin dalla notte dei tempi, i sogni di una fanciulla hanno sempre rispecchiato la purezza del suo cuore. Ma un sogno può anche essere triste, o può essere allo stesso tempo stupendo, specialmente se si riesce a sognare ad occhi aperti. Sognare aiuta a vivere, aiuta a sperare, a uscire dalla triste vita quotidiana per entrare in un mondo colorato di rosa, che può dar vita alla speranza. Anche se un vecchio detto dice: «Ciò che dice il sogno, mente. Spesso i sogni ingannano la gente», ce n'è un altro che dice: «Sogni e pensieri non hanno limiti». E ci sarà sempre una lei che sogna l'arrivo di un lui, l'arrivo di una lettera, o di poter ricongiungere la medaglietta con la scritta «T'amo più di ieri, meno di domani». (Sakurambo, voce narrante)

Episodio 117, La trasformazione di Lamù[modifica]

  • Incontrarsi e dirsi addio... Quando una donna si innamora per la prima volta, scopre la bellezza della vita. Quando un uomo lascia un amore, perde una parte di sé. Tutti e due sono come due binari, destinati a non incontrarsi mai più. Un uomo e una donna attraversano il tunnel del destino, cercando di arrivare alla destinazione finale. Incontrarsi, amarsi, dirsi addio: questo è il gioco crudele della vita. (Sakurambo, voce narrante)

Episodio 143, La fata dell'inverno[modifica]

  • A che serve dormire, se non si è capaci di sognare? (Shinobu, vedendo gli amici che si sono addormentati mentre raccontava la storia della fata)

Citazioni su Lamù[modifica]

  • In Urusei Yatsura era mia intenzione creare una serie fantascientifica a sfondo comico, quasi una farsa. All'epoca non erano molti i manga di questo genere, quindi pensai di iniziare io questo nuovo filone. Però, dopo un po' di tempo che il fumetto veniva pubblicato, dalle lettere dei lettori scoprii che il loro interesse era concentrato soprattutto sull'andamento dei rapporti tra Lamù e Ataru. Questo all'inizio mi stupì, ma poi mi convinsi che si trattava di una cosa naturale. (Rumiko Takahashi)

Altri progetti[modifica]