Lega Nord

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
(Reindirizzamento da Leghista)

Citazioni sulla Lega Nord.

  • Ci dobbiamo impegnare e accendere il fuoco del federalismo sull'intero territorio, attraverso grandi manifestazioni popolari, ma anche attraverso manifestazioni in ogni comune della Padania. Fuochi che si devono accendere in tutta la Padania a richiamare il patto fondante della nostra libertà che è il federalismo. (Umberto Bossi)
  • Cosa è il leghismo se non la storia di un movimento che non legge? (Umberto Eco)
  • Gran parte delle forze leghiste, quelle che accennano a qualche razzismo nei confronti del meridionale, sono composte da meridionali che si sono milanesizzati e ci si trovano talmente bene a Milano che non vogliono che altri arrivino dal sud. (Indro Montanelli)
  • [La Lega Nord] ha avuto un inizio laico-libertario. All'interno c'era addirittura un gruppo gay, Los Padania, Libero Orientamento Sessuale della Padania. Bossi dichiarava: "Siamo contro tutte le discriminazioni". Maroni mi diceva che era a favore delle famiglie di fatto e delle adozioni gay: adesso è tutto il contrario. Lo dico sempre ai leghisti: "Fatevi curare, gatta ci cova nella vostra ossessione".[1] (Franco Grillini)
  • I vincitori [delle elezioni politiche 2008] sono Di Pietro e la Lega, che hanno uno raddoppiato e l'altro triplicato i voti. Perché... perché la Lega ha vinto? Secondo alcuni la Lega ha vinto perché è radicata nel territorio e questo è vero. Perché è vista come un movimento non organico alla casta... Ed è vero che è vista così, il problema è che non è vero che sia così, perché se i leghisti duri e puri, che vanno a Pontida travestiti da Obelix e da Panoramix sapessero cosa fanno i loro rappresentanti quando arrivano a Roma Ladrona, probabilmente quei 300.000 fucili salterebbero fuori, ma per sparare nelle chiappe ai loro rappresentanti... Perché il leghista integrato a Roma è peggio del peggiore forchettone democristiano o socialista della Prima Repubblica, perché essendo neofita arraffa tutto rapidamente perché sa che gli rimane poco tempo, mentre il democristiano ha tempi medio-lunghi... Il leghista ha sempre l'impressione che finisca subito... quindi porta via tutto! Mette anche spaghetti in tasca... Il leghista ricorda la scena di Totò sul tavolo in Miseria e nobiltà... (Marco Travaglio)
  • – L'ignoranza aiuta a prendere la decisione giusta? – ridacchiò Ampelio. – Cos'è, il nuovo slogan della Lega? (Marco Malvaldi)
  • La Lega c'entra moltissimo con la sinistra, non è una bestemmia. Tra la Lega e la sinistra c'è forte contiguità sociale. Il maggior partito operaio del Nord è la Lega, piaccia o non piaccia. È una nostra costola, è stato il sintomo più evidente e robusto della crisi del nostro sistema politico e si esprime attraverso un anti-statalismo democratico e anche antifascista che non ha nulla a vedere con un blocco organico di destra. (Massimo D'Alema)
  • La Lega è un partito razzista. I leghisti sono antifascisti, ma razzisti [...] una strana forma di lepenismo non fascista del Nord. (Massimo D'Alema)
  • Noi siamo la Lega, tutti uniti come i Testimoni de Geova. Non è che... ci vogliamo bene tutti quanti. A un certo punto ci abbiamo un bel gruppo... abbiamo... ooh... abbiamo un pro... un bel programma per... eeeh... per l'Italia, per i giovani. (Eraldo Isidori)
  • Quanto ai problemi etici, mi pare che manifesti una piena condivisione con il pensiero della Chiesa. (Salvatore Fisichella)
  • Racconto la storia di un uomo che non prende posizione: è attraversato da tutte le posizioni. Alla mattina, quando si sveglia per andare a lavorare, è comunista perché ha nel sangue il padre partigiano; è fascista in mezzo al traffico, perché per arrivare prima vorrebbe farsi strada con un missile; per fare carriera di fronte al capufficio diventa un leccapiedi socialista, se per strada incontra un africano è subito cattolico, peccato che se quel nero si permette di toccare sua figlia si trasforma in leghista arrabbiato. (Gabriele Pellegrini)
  • Sono 15 anni che la Lega ci racconta menzogne su questo. La legge sull'immigrazione prevede che una persona che perde il lavoro, e in questo momento siamo in un periodo di crisi, se in quel momento ha la sfortuna che gli scade il permesso di soggiorno deve trovare lavoro entro 6 mesi. Altrimenti deve uscire, anche se è in Italia da 15 anni, anche se ha famiglia e dei figli. È una legge che provoca clandestini. È la legge che provoca clandestini e la Lega non ce lo racconta perché costruisce il suo consenso con le menzogne che ci ha raccontato anche stasera. [...] Ed è un problema strutturale della società italiana. [...] Stiamo andando verso un vicolo cieco di scontri, in cui questi signori ci stanno raccontando a noi italiani che se non si trova lavoro è colpa degli stranieri. Questi signori sono un pericolo per la nostra Repubblica perché mentre il loro padrone dice che col tricolore si pulirebbe il culo, ci stanno portando verso gli scontri sociali. Qualcuno lo capisce questo?. (Fabrizio Gatti)

Note[modifica]

  1. SE BERLUSCONI SI FIDANZASSE CON UN UOMO, CAPIREBBE

Altri progetti[modifica]