Malcolm X

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Malcolm X

Malcolm X, pseudonimo di El-Hajj Malik El-Shabazz (1925 – 1965), attivista politico e leader religioso statunitense

  • Di solito gli uomini quando sono tristi non fanno niente; si limitano a piangere della propria situazione. Ma quando si arrabbiano, allora si danno da fare per cambiare le cose.[1]
  • [Ultime parole rivolte ai suoi assassini] Fermi! Non agitatevi. Calma, fratelli!
Hold it! Don't get excited. Let's cool it, brothers![2]
  • Le prostitute dicevano che la maggior parte degli uomini avrebbe dovuto conoscere la donna quanto i protettori. La donna dovrebbe essere coccolata in modo da percepire l'affetto dell'uomo, ma trattata con severità... tutte le donne sono per natura fragili e deboli: sono attratte dall'uomo nel quale vedono la forza... La mia esperienza è fin troppo estesa e dimostra che le donne sono creature infide, ingannevoli e menzognere.[3]
  • Nessuno può darti la libertà. Nessuno può darti l'uguaglianza o la giustizia o qualsiasi altra cosa. Se sei un uomo, te le prendi.
Nobody can give you freedom. Nobody can give you equality or justice or anything. If you're a man, you take it.[4]
  • Non si può separare la pace dalla libertà perché chi non è libero non può essere in pace.[5]
  • Se mi conficchi un coltello nella schiena per ventitré centimetri e ne tiri fuori quindici, non c'è stato un miglioramento. Se lo tiri fuori del tutto non c'è stato un miglioramento. Il miglioramento è curare la ferita che il colpo ha causato. E loro non l'hanno neanche tirato fuori il coltello, neanche a parlarne di curare la ferita. Loro non ammetterebbero neanche l'esistenza del coltello.
If you stick a knife in my back nine inches and pull it out six inches, there's no progress. If you pull it all the way out that's not progress. Progress is healing the wound that the blow made. And they haven't even pulled the knife out much less heal the wound. They won't even admit the knife is there.[6]
  • Se non state attenti, i media vi faranno odiare le persone che vengono oppresse e amare quelle che opprimono.
If you're not careful, the newspapers will have you hating the people who are being oppressed, and loving the people who are doing the oppressing.[7]
  • Sono per la verità, non importa chi sia a dirla. Sono per la giustizia, non importa contro o a favore di chi.[8]

Note[modifica]

  1. Da Malcolm X Speaks: Selected Speeches and Statements, George Breitman, 1965; citato in Marina Bacchiani, Un piccolo delitto di provincia, Editrice UNI Service.
  2. Riportato da Alex Haley nell'epilogo dell'Autobiografia di Malcolm X, Ballantine Books, 1999. ISBN 0345350685.
  3. Citato in Charles Shaar Murray, Jimi Hendrix: una chitarra per il secolo (Grosstown Traffic: Jim Hendrix and post-war pop), traduzione di Massimo Cotto, Giangiacomo Feltrinelli Editore, Milano, 1992. ISBN 88-07-07025-1
  4. Da Malcolm X Speaks: Selected Speeches and Statements, 1965, p. 111.
  5. Da Malcolm X Speaks; citato in Roberto Giammanco, Malcolm X: rifiuto, sfida, messaggio, Dedalo.
  6. Intervista televisiva dopo i 90 giorni di moratoria.
  7. Citato in Alex Haley, The Autobiography of Malcolm X, Ballantine Books, 1999, p. 67.
  8. Da The Autobiography of Malcolm X, Ballantine Books, New York, 1973, p. 366; citato in Dennis Dalton, Gandhi, il Mahatma: Il potere della nonviolenza, traduzione di Andrea Boni, ECIG, Genova, 1998, p. 219. ISBN 88-7545-842-1

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]