Mariapaola Pierini

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Mariapaola Pierini (... – vivente), saggista e scrittrice italiana.

Gary Cooper. Il cinema dei divi, l'America degli eroi[modifica]

  • Agli esordi [Gary Cooper] viveva e lavorava, come lui stesso afferma "in un'agonia di insicurezza". Quello che nasce come un limite finisce per trasformarsi in una caratteristica fondamentale della sua recitazione, addirittura in uno stile. Non enfatizzare, limitare l'azione alla sua stretta funzionalità rende il suo agire quasi impercettibile agli occhi degli astanti (registi, attori, troupe) ma sraordinariamente efficace quando viene proiettato sullo schermo.
  • [Sull'interpretazione di Gary Cooper in "Ali"] In questi due minuto e mezzo è possibile riconoscere alcuni degli ingredienti della figura eroica che incarnerà molte volte nel prosieguo della carriera: laconicità, essenzialità dei gesti, mobilità dello sguardo, una virilità addolcita da tratti ingenui, scanzonati e dal portamento elegante.
  • Dopo il ritorno negli Stati Uniti il percorso scolastico di Frank Cooper[1] prosegue a singhiozzo; nel 1916, a causa di un grave incidente, abbandonò la scuola per due anni. [...] Il medico, senza averlo sottoposto ad alcuna radiografia, gli aveva consigliato di cavalcare per riprendersi dall'incidente. In realtà Cooper si era fratturato l'anca, e la cura suggerita determinò quel particolare modo di camminare inconfondibile, rigido e leggermente claudicante.

Note[modifica]

  1. Frank James Cooper era il nome di battesimo di Gary Cooper.

Bibliografia[modifica]

  • Mariapaola Pierini, Gary Cooper. Il cinema dei divi, l'America degli eroi, Le Mani-Microart'S, 2011.