Marquard von Ried

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Marquard (Marcovaldo) de Ried o Marquard von Ried (XIII secolo), poeta e religioso tedesco.

Adventus Augusti[2][modifica]

  • Quando giunge il grande Federico, servo di Dio
    il sole riluce, l'aria si fa tiepida, l'acqua ribolle, la terra rinverdisce
    .[3][4] (vv. 3-4)
Adveniente Dei famulo magno Federico
Sol nitet, aura tepet, aqua bullit, terra virescit
.
  • [Gesù e la christomimesis di Federico II]:
    L'uno è Dio, l'altro l'imitatore pio e prudente di Dio.[4]
Hic Deus, ille Dei pius ac prudens imitator (v. 13)

Note[modifica]

  1. Composizione poetica riportata in Monumenta Germaniae Historica, Scriptores IX, p. 625 e Ernst H. Kantorowicz, «Kaiser Friedrich II. und das Königsbild des Hellenismus», in Varia variorum. Festgabe für Karl Reinhardt, Münster, 1952, pp. 169-193. Anche in Ernst Kantorowicz Collection 1908-1982.
  2. Composizione poetica riportata in Monumenta Germaniae Historica, Scriptores IX, p. 625 e Ernst H. Kantorowicz, «Kaiser Friedrich II. und das Königsbild des Hellenismus», in Varia variorum. Festgabe für Karl Reinhardt, Münster, 1952, pp. 169-193. Anche in Ernst Kantorowicz Collection 1908-1982.
  3. Su Federico II del Sacro Romano Impero, descritto come signore degli elementi naturali, secondo una tradizione comune a Johanet d'Albusson e Terrisio d'Atina.
  4. a b La descrizione si riferisce all'ingresso pacifico e trionfale in Gerusalemme nella sesta crociata, il 17 marzo 1229.

Altri progetti[modifica]