Max Pezzali

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Max Pezzali, 2007

Massimo Pezzali (1967 – vivente), cantautore italiano, fondatore, leader e voce degli 883.

Citazioni di Max Pezzali[modifica]

  • Forse un giorno si scoprirà che da qualche parte esiste un piccolo gene, simpatico ma a volte un po' rompicoglioni, che invoglia, stimola e spinge alcuni di noi a riunirsi nei bar. (da Stessa storia, stesso posto, stesso bar)
  • Un assioma: a Pavia si divertono TUTTI gli studenti tranne quelli del posto. (da Stessa storia, stesso posto, stesso bar)
  • Qualcuno d'importante ha detto che non ha senso vivere la vita se non si ha modo di raccontarla. O forse non lo ha detto nessuno, e a dire il vero non è neanche 'sto granché come aforisma. Però penso contenga un fondo di verità: se non la organizziamo in una struttura narrativa, in una griglia logica che gli dia un significato, la nostra esistenza è solo un susseguirsi di episodi più o meno casuali. I racconti di guerra dei nonni, le fotografie dei giapponesi sotto la Torre di Pisa, i tatuaggi per gli amori finiti male, i filmini della Prima Comunione, sono tutti tentativi di scrivere una sceneggiatura, di dividere in capitoli la nostra vita in modo che le esperienza belle e brutte, le persone care e quelle incrociate per un istante, i luoghi attraversati durante il viaggio e le emozioni provate non vadano perdute per sempre "come lacrime nella pioggia". Perdonate la citazione scontata. (da Per prendersi una vita)

Citazioni tratte da canzoni[modifica]

Varie (883)[modifica]

  • Stessa storia stesso posto, stesso bar, stessa gente che vien dentro, consuma e poi va, non lo so che faccio qui, esco un po' e vedo i fari delle auto che mi guardano e sembrano chiedermi chi cerchiamo noi. Gli anni d'oro del grande Real, gli anni di Happy days e di Ralph Malph, gli anni delle immense compagnie, gli anni in motorino sempre in due, gli anni di che belli erano i film, gli anni dei Roy Roger come i jeans, gli anni di qualsiasi cosa fai, gli anni del tranquillo siam qui noi, siamo qui noi. (da Gli anni)
  • So che nelle fiabe, succede sempre che, su un cavallo bianco, arriva un principe, porta la sua bella al castello, si sposano e sarà, amore per l'eternità, solo che la vita non è proprio così, a volte è complicata come una lunga corsa a ostacoli, dove non ti puoi ritirare, soltanto correre, con ti ama accanto a te. (da Io ci sarò)
  • E siamo qui, ai piedi di una strada che sale su, ripida e dissestata, la chiamano, l'età della ragione, ci passano, miliardi di persone, io spero di poterla fare tutta, guardare giù, quando arriverò in vetta, anche arrancando come quel vecchissimo Peugeot. (da Come deve andare)
  • Questo senso di festa che vola e che va, sopra tutta la città nella lunga estate caldissima. Questo senso di vita che scende e che va fino dentro l'anima nella lunga estate caldissima. (da La lunga estate caldissima)
  • Ti potranno dire che non può esistere, niente che non si tocca o si conta o si compra perché chi è deserto non vuole che qualcosa fiorisca in te. (da Ci sono anch'io)
  • Mezzo pieno o mezzo vuoto questo è il solo ed unico bicchiere che abbiamo se si stava meglio quando si stava peggio non lo so però io vivo adesso [...] Scorrono le immagini e non riesco più a capire se è la realtà. (da Mezzo pieno mezzo vuoto)
  • C'è un tempo per i primi sospiri tesi insicuri, finché l'imbarazzo va via, col sincronismo dei movimenti, coi gesti lenti conosciuti solo in teoria, come nelle favole, fin sopra alle nuvole, convinti che quell'istante durerà da lì all'eternità... Lo strano percorso di ognuno di noi che neanche un grande libro un grande film potrebbero descrivere mai per quanto è complicato e imprevedibile per quanto in un secondo tutto può cambiare niente resta com'è.. (da lo strano percorso)
  • Ed il tempo se ne andò con te | tra i rimpianti e le lacrime | e i ricordi e la felicità | a l'Amore che non tornerà. (da Ritornerò)
  • C'è un tempo per qualcosa sul viso, come un sorriso che non c'era ieri e oggi c'è. Sembrava ormai lontano e distante, perso per sempre e invece è ritornato con te. (da Lo strano percorso)

Il mondo insieme a te[modifica]

Etichetta: CGD East West, 2004, prodotto da Pierpaolo Peroni e Marco Guarnerio.

  • In ogni viaggio trovati una storia da imparare, poi quando torni la racconterai. Ogni tanto buttati a caso in un bar, siediti ad un tavolo in penombra ed ascolta che cosa dicon le persone. (da Fai come ti pare, n.° 1)
  • Ricordati chi sei, ricordati da dove vieni, ricorda il tuo passato senza subirlo mai. (da Fai come ti pare, n.° 1)
  • Sostieni le tue opinioni senza giudicare | e se vorrai cambiare idea la cambierai. (da Fai come ti pare, n.º 1)
  • Credi nell'amicizia vera non ne dubitare | specie nel giorno in cui qualcuno la tradirà. (da Fai come ti pare, n.º 1)
  • Non ti vergognare di quello che hai | fatti i complimenti ma quando te li meriti dai | che lo sai. (da Fai come ti pare, n.º 1)
  • C'è un tempo per qualcosa sul viso | come un sorriso che non c'era ieri e oggi c'è | sembrava ormai lontano e distante | perso per sempre | invece è ritornato con te | con te che fai battere il cuore che fai vivere | il tempo per tutto il tempo che verrà. (da Lo strano percorso, n.º 2)
  • Sei il primo mio pensiero che | al mattino mi sveglia | l'ultimo desiderio che | la notte mi culla | sei la ragione più profonda di ogni mio gesto | la storia più incredibile che conosco. (da Eccoti, n.º 4)
  • Eccoti come un uragano di vita e sei qui | non so come tu sia riuscita a prendermi | dal mio sonno, scuotermi e riattivarmi il cuore. (da Eccoti, n.º 4)
  • Eccoti, anche ora che non sei in casa | tu sei qui, mi parla di te ogni cosa. (da Eccoti, n.° 4)
  • Eccoti finalmente sei arrivata e sei qui | non sai quanto mi sei mancata | speravo tu esistessi però | non immaginavo tanto. (da Eccoti, n.º 4)
  • Non importa dove andiamo né quello che si fa | non importa con chi usciamo né che ora si farà | non mi sembra neanche vero | posso essere me stesso esser sincero | senza alcuno sdoppiamento di personalità. (da Siamo io e te, n.º 5)
  • Com'è bello il mondo insieme a te | mi sembra impossibile che tutto ciò che vedo c'è | da sempre solo che io non sapevo come fare | per guardare ciò che tu mi fai vedere. (da Il mondo insieme a te, n.º 6)
  • E invece tu sei qui | e mi hai dato tutto questo | e invece tu sei qui e hai rimesso al proprio posto | i più piccoli pezzi della mia esistenza | componendoli, dando loro una coerenza. (da Il mondo insieme a te, n.º 6)
  • Com'è grande il mondo insieme a te | è come rinascere e vedere finalmente che | rischiavo di perdere mille miliardi e più di cose | se tu non mi avessi fatto il dono di dividerle con me. (da Il mondo insieme a te, n.º 6)
  • E invece tu sei qui non per prendere o lasciare | ma per rendermi ogni giorno un po' migliore | insegnandomi la semplicità di amare. (da Il mondo insieme a te, n.º 6)
  • Sei stanco è meglio così | meglio non vedere il camioncino | che il latte consegnerà | lui l'ambasciatore del mattino che sveglierà la città | e sarebbe bello se adesso a casa ci fossi tu | con un bacio dormi se no domani non ti alzi più. (da Con dentro me, n.º 7)
  • Il silenzio a volte è peggio del rumore che | per lo meno copre il brulicare delle idee | che di notte vengono | che di notte affollano col loro brusio il cervello e lo martellano | e fanno sembrar difficile anche ciò che non lo è | e fanno sembrare enormi anche le cose minime | così mi alzo e guardo te che dormi accanto e penso | che miracolo! Vedi? A volte accadono. (da Me la caverò, n.º 8)
  • Me la caverò proprio come ho sempre fatto | con le gambe ammortizzando il botto poi mi rialzerò ammaccato non distrutto | basterà una settimana a letto poi verrà da se | ci sarà anche qualche sera in cui usciranno lacrime | ci sarà anche qualche sera in cui starò per cedere | ma poi piano piano tutto passerà | senza accorgermene tutto passerà. (da Me la caverò, n.º 8)
  • Tutti già fuggiti nei locali a parte i fortunati che | hanno di meglio da fare in spiaggia poi in sella a moto ferme. (da Essenziale, n.º 9)
  • Sono poche le cose autentiche che restano | e che non perdono valore col passar del tempo | ma ne acquistano. (da Mai uguali, n.º 10)

Time Out[modifica]

Etichetta: Warner Music, 2007, prodotto da Pierpaolo Peroni e Claudio Cecchetto.

  • E cerco sempre dei consigli utili | e cerco delle storie in cui vincono gli umili | cerco una verità che forse non c'e' nemmeno più. (da Torno subito, n.º 1)
  • Cerco le risposte che non troverò | le cerco perche' l'importante e' il viaggio non dove andrò. (da Torno subito, n.º 1)
  • Cerco le emozioni nuove che ha da offrire la mia età | cerco tutto ciò che sa di vento, di oceano e libertà | e cerco di imparare quello che non so | io cerco anche se non capisco prima o poi capirò. (da Torno subito, n.º 1)
  • La vita è qui da vivere | e non da rimpiangere. (da Time out, n.º 2)
  • I problemi quotidiani a volte ci distraggono | i pensieri e le tensioni dopo un po' distruggono | fanno perder troppo tempo in discussioni inutili | tempo che gettiamo al vento per motivi futili. (da Time out, n.º 2)
  • Concentrati a correre senza più riflettere se la meta valga | poi tutto questo stress ormai non ne son convinto sai. (da Time out, n.º 2)
  • C'è un profumo che passa e che va | Sembra allontanarsi ma poi tornerà. (da Profumo, n.º 3)
  • La memoria non racconta la verità | seleziona solamente ciò che le va | fa sembrare sempre più bello il prima del poi | un passato mitico che non torna mai. (da Il presente, n.º 4)
  • Il futuro è un libro ancora da scrivere | di che cosa parli e per quante pagine | a nessuno è dato saperlo però vorrei | che questo foglio bianco raccontasse di noi. (da Il presente, n.º 4)
  • Il dolore e il freddo si dimenticano | solo un paio di cicatrici rimangono | i bei ricordi restano avvolti nella magia della giovinezza | che s'è fuggita via. (da Il presente, n.º 4)
  • Si poteva fare meglio | ma anche peggio di così. (da Esserci, n.º 5)
  • L'errore non si capisce prima di commetterlo. (da Esserci, n.º 5)
  • Certe parole non dette o dette troppo tardi e male | azioni che ancora fanno soffrire | e come pietre ci pesano. (da Esserci, n.º 5)
  • I fuochi si spengono e le ceneri restano | sarà così, forse inspiegabile | ma continua ad ardere il fuoco che avvolge tutti e due | di legna ne ho da vendere. (da Il meglio, n.º 6)
  • E il meglio deve ancora arrivare nei doni che la vita ci porterà | il meglio è ancora tutto da fare | sfruttando a fondo ogni opportunità | senza subire il destino, con tanta forza di volontà | senza temere nessuno, perché noi possiamo farcela! (da Il meglio, n.º 6)
  • E chissà se vale la pena di passare la vita a correre | o se invece la migliore mossa non sia di starmene immobile | e tanto, se l'onda arriva, arriva e basta | non serve perderci la testa | e allora tanto vale sorridere. (da I filosofi, n.º 7)
  • Ma sento sempre che tu ci sei | che anche quand'è dura non te ne vai | che anche coi denti combatterai | sempre accanto a me non mi abbandonerai | sei fantastica, forte come il rock'n roll. (da Sei fantastica, n.º 8)
  • Sei la fonte di energia più potente che ci sia, bomba atomica dritta nello stomaco. (da Sei fantastica, n.° 8)
  • La strada è dura e punisce chi non ha chiaro | il senso basilare di rispetto e umiltà. (da La strada, n.º 10)

Max Live! 2008[modifica]

Etichetta: Warner Music, 2008, prodotto da Pierpaolo Peroni e Claudio Cecchetto.

  • Ti ho cercata in mezzo ai volti che vedevo intorno a me | più credevo di trovarti più eri inafferrabile | ogni tanto m'illudevo fossi veramente tu | e sentivo la tua voce anche se già non c'eri più. (da Ritornerò, n.º 2)
  • Ed il tempo se ne andò con te | tra i rimpianti e le lacrime | e i ricordi e la felicità | e l'Amore che non tornerà. (da Ritornerò, n.º 2)
  • Le stagioni poi passarono | i ricordi se ne andarono | restò solo la malinconia | dell'Amore che è fuggito via. (da Ritornerò, n.º 2)

Terraferma[modifica]

Etichetta: Warner Music, 2011, prodotto da Claudio Cecchetto e Pierpaolo Peroni.

  • Noi eravamo contenti con niente quando avevamo la tua età. (da Credi, n.° 1)
  • Eppure tutti ti dicono che non puoi avere niente che non va | che è solo la tua pigrizia e la tua mancanza di forza di volontà. (da Credi, n.° 1)
  • Buttare tutto, buttare quello che fa male | o perlomeno buttare quello che non vale | non vale niente o non vale almeno un'emozione. (da Il mio secondo tempo, n.° 2)
  • Quanti armadi da svuotare, quante cose da buttare | che sembravano importanti e invece non mi servono. (da Il mio secondo tempo, n.° 2)

Hanno ucciso l'uomo ragno 2012[modifica]

Etichetta: Warner Music, 2012, prodotto da Claudio Cecchetto e Pierpaolo Peroni feat. Don Joe.

  • E non abbiamo lasciato morire i sogni, solo il Tamagotchi. (da Sempre noi, n.º 1)

Max 20[modifica]

Etichetta: Warner Music, 2013, prodotto da Claudio Cecchetto e Pierpaolo Peroni.

  • Eravamo quel che tutti sognano, | quell'amore che i cantanti cantano, | tanto forte potente immenso che, | sembra esagerato ed impossibile, | e che il petto fa quasi esplodere, | senza il quale non si può più vivere, | che potrebbe scomparire l'universo tranne noi. (da L'universo tranne noi)

Bibliografia[modifica]

  • Max Pezzali, Stessa storia, stesso posto, stesso bar, Arnoldo Mondadori Editore.
  • Max Pezzali, Per prendersi una vita, Baldini Castoldi Dalai Editore.

Altri progetti[modifica]

Opere[modifica]