Mendicante

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Una mendicante

Citazioni sul mendicante.

  • Ai mendicanti ho sempre dato cibo, assicurandomi anche che lo consumassero sotto i miei occhi. Soldi, mai. Dopo la "pulizia", la grande sfida per istituzioni e società civile è riuscire a convincere questa gente che l'accattonaggio non è l'unica possibilità per sopravvivere. Ma costruire alternative è molto difficile. (Dominique Lapierre)
  • Di tutti i luoghi del mondo, continua Eduard, l'Asia centrale è quello in cui si trova meglio. In città come Samarcanda o Barnaul. Città schiantate dal sole, polverose, lente, violente. Laggiù, all'ombra delle moschee, sotto le alte mura merlate, ci sono dei mendicanti. Un sacco di mendicanti. Sono vecchi emaciati, con i volti cotti dal sole, senza denti, spesso senza occhi. Portano una tunica e un turbante anneriti dalla sporcizia, ai loro piedi è steso un pezzo di velluto su cui aspettano che qualcuno getti qualche monetina, e quando qualche monetina cade non ringraziano. Non si sa quale sia stata la loro vita, ma si sa che finiranno nella fossa comune. Sono senza età, senza beni, ammesso che ne abbiano mai avuti – è già tanto se hanno ancora un nome. Hanno mollato tutti gli ormeggi. Sono dei relitti. Sono dei re. (Emmanuel Carrère)
  • E quando quella mano fredda, come la pietra dov'era posata, si ferma sulla mia guancia, io so che la amo. La amo, figlia mia, come non ho mai amato nessuno. La amo come un mendicante, come un lupo, come un ramo di ortica. La amo come un taglio nel vetro. La amo perché non amo che lei, le sue ossa, il suo odore di povera. (Margaret Mazzantini)
  • Il problema della estirpazione della mendicità è tanto complesso, che non è da sperarsi che una istituzione qualsiasi possa in sé sola contenere tutti i dati per risolverlo compiutamente. Pur se maggiore speranza deve riporsi in quella che fin dalla prima età dell'uomo, non solo tende a innalzare la sua dignità morale, ma ad accrescergli ancora le forze del corpo, e a creargli abitudini di lavoro, certo l'oziosa mendicità non fu mai combattuta con armi più potenti di quelle, che gli si preparano contro nelle scuole infantili. (Enrico Mayer)
  • I mendicanti derubano i poveri. (Alphonse Karr)
  • L'elargizione di denaro non costituisce una soluzione, né a breve né a lungo termine. Il mendicante passerà a un'altra auto, e poi a un'altra ancora, affidandosi per sopravvivere a un meccanismo senza via d'uscita. [...] La carità può avere effetti devastanti. Chi raccoglie denaro mendicando non è motivato a migliorarsi; [...] mendicare priva l'uomo della sua dignità [...] lo rende passivo e incline a una mentalità parassitaria. (Muhammad Yunus)
  • Mendicare o regnare, che importa? Abbiamo entrambi vissuto. Lascia il resto agli dèi. (Cesare Pavese)
  • Mendicità: La condizione di chi ha fatto affidamento sulla solidarietà degli amici. (Ambrose Bierce)
  • Oggi i mendicanti sono "fabbricati". Dietro di loro c' è un abominevole commercio di uomini, donne e bambini, spesso prelevati dai villaggi delle campagne, mutilati e buttati sulle strade delle città con l' obbligo di arricchire i padroni. Lo sfruttamento della povertà è un fatto criminale che le istituzioni devono combattere, quindi ben venga un' iniziativa di questo tipo, anche se ha dei limiti. (Dominique Lapierre)
  • Rimuovendo i mendicanti non si sradica la causa della povertà ma almeno si cerca di contrastare la mafia che sfrutta questa povertà per fare profitto. (Dominique Lapierre)
  • «Santa Lucia vi conservi la vista», ripete da secoli, il mendicante napoletano che tende la mano sugli angoli delle strade, e dà con quella frase la misura esatta del significato in cui è tenuta a Napoli la «facoltà di vedere», un bene primario che costituisce la ricchezza estrema dei poveri e la sanità ultima degli ammalati. (Vittorio Paliotti)
  • Sta l'accattone tutta la giornata immobile, colla testa china, il cappello tra le ginocchia, il piede destro scalzo, la scarpa che vòmita e il randello accanto. Ha il mento sul petto, ma però si vede che tiene gli occhi serrati-. E neppur quando dall'alto gli cade un soldo dentro il cappello, minimamente si scuote, ma, dopo un pezzo che il misericordioso è passato, egli, come uno che dorma e nel sonno gestisca, attinge con una mano e porta il soldo dentro la tasca della giacchetta, in fondo. (Bruno Cicognani)
  • Vuoi onorare il corpo di Cristo? Dopo averlo onorato in chiesa, non disprezzarlo quando è coperto di stracci fuori della porta della chiesa. Colui che ha detto "questo è il mio corpo" ha detto anche "questa è la mia fame". Che importa che la mensa del Signore scintilli di calici d'oro, mentre lui muore di fame? Che senso ha offrirgli porpora e oro, e rifiutargli un bicchiere d'acqua? Rendi bella la casa del Signore, ma non disprezzare il mendicante, perché il tempio di carne di questo fratello è più prezioso del tempio di pietre. (Giovanni Crisostomo)

Proverbi italiani[modifica]

  • Chi è misero e mendico provi tutti e poi l'amico.
  • Il mendicante può cantare dinanzi al ladro.
  • Meglio mendicante che ignorante.
  • Meglio la morte del soldato che il pane del mendicante.
  • Oggi mercante, domani mendicante.

Bibliografia[modifica]

  • Annarosa Selene, Dizionario dei proverbi, Pan libri, 2004. ISBN 8872171903

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]