Metal Gear Solid 3: Snake Eater

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Metal Gear Solid 3: Snake Eater
Metal Gear Solid 3 logo.png
Titolo originale: Metaru Gia Soriddo Surī Sunēku Ītā
メタルギアソリッド3 スネークイーター
Ideatore: Hideo Kojima
Sviluppatore: Konami
Distribuzione: {{{distribuzione}}}
Pubblicazione: 2004
Genere: azione, spionaggio
Piattaforma: PlayStation 2, PlayStation 3, Xbox 360
{{{sezione}}}:

{{{sezione_testo}}}

Preceduto da: Metal Gear Solid 2: Sons of Liberty
Seguito da: Metal Gear Solid: Portable Ops
Serie: Metal Gear
Personaggi:

{{{personaggi}}}

Note:

{{{note}}}

Metal Gear Solid 3: Snake Eater, videogioco del 2004 ideato da Hideo Kojima e sviluppato dalla Konami.

Incipit[modifica]

Terminata la Seconda Guerra Mondiale, il mondo venne diviso in due: Est e Ovest. Tale evento segnò l'inizio del periodo denominato Guerra Fredda. (Snake)

Frasi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Questo finocchio sa cosa deve fare? (assistente di lancio) [riferito a Snake]
  • [Godzilla] È un film divertente e spensierato, ma trasmette anche un serio messaggio contro le armi nucleari. (Para-Medic)
  • Quando le cose si mettono male, i film possono salvarti la vita. Fa sempre bene riuscire a guardare le cose da una prospettiva diversa, quando ti trovi nei pasticci. Questa è la magia dei film. (Para-Medic)
  • Ora che tutti e cinque siamo riuniti, è giunto il momento di andare in fondo all'inferno... (The Boss)
  • Kuwabara, Kuwabara...[1] (Volgin)
  • Snake, ti diamo l'onore al pari di Alan Shepard. È la nostra ultima speranza. Mostra il tuo patriottismo. Se fallisci, ti ritroverai in un letto d'ospedale, in attesa del plotone di esecuzione. (Major)
  • Che dolore... che dolore... che dolore! (The Pain) [ultime parole]
  • [Per un pugno di dollari] È davvero carino. Soprattutto le eleganti sparatorie del personaggio principale. (Para-Medic)
  • [Il dottor Stranamore] È una commedia nera. [...] In effetti è divertente, a parte alcune scene che mettono paura. (Para-Medic)
  • Sul campo di battaglia la fortuna non esiste. (The Boss) [a Ocelot]
  • La paura! La paura! La vedo! La paura! (The Fear) [ultime parole]
  • Ho già dormito abbastanza per una vita... abbastanza per un'eternità. (The End)
  • Spiriti della foresta... vi ringrazio. The Boss... sarebbe orgoglioso di voi... È giunto il momento... dell'avvento di una generazione più giovane... Io ho girovagato per più di un secolo e ora il mio viaggio giunge al termine. Un modo splendido... per scrivere la parola fine... Non ho rimpianti. Finalmente posso tornare alla foresta. (The End) [ultime parole]
  • I film di Hitchcock ti tengono sempre con il fiato sospeso, ma a volte possono essere divertenti quando meno te lo aspetti. Per questo li adoro. (Para-Medic)
  • Scommetto che se ti baciassi, avresti il sapore di un animale selvatico. (EVA) [a Snake]
  • Sono tornato dallo spazio! Al mio ritorno, ho avuto una visione: il mondo in fiamme. E sai cosa ci ho visto? Una furia, grande e terribile per essere rimasto vivo. (The Fury)
  • Boss... questa è la fine dei Cobra... Lei deve vivere... è l'unica rimasta... Io vado a riunirmi con The Sorrow... Contemplate le fiamme della furia! Il fuoco dell'Inferno mi purificherà! La vedo! Controllo missione, mi ricevete? Sto venendo a casa! Vedo la terra... (The Fury) [ultime parole]
  • Tutto ciò che volevo era costruire razzi spaziali... Ma non andò così. La corsa alla conquista spaziale tra Russia e America finì in mano ai politici. La corsa alla conquista spaziale e la corsa agli armamenti sono la stessa cosa. Missili, razzi... qual è la differenza? Gli scienziati vengono sempre sfruttati. (Sokolov)
  • Le loro voci non penetrano orecchi sordi. Ma non sbagliare... i morti non stanno zitti. (The Sorrow)
  • Mi spari! Lei vuole finire la sua missione, no? Allora deve spararmi. Lo spirito del guerriero sarà sempre con Lei. Non sia triste... un giorno c'incontreremo di nuovo. (The Sorrow) [a The Boss, ultime parole]
  • Sulla moto, il vento mi colpisce con tanta forza da farmi male. Quel dolore allontana il dolore di dover essere una persona diversa. Non è facile ingannarmi sempre in questo modo. È solo quando sono sulla moto che sono libera di essere me stessa. Scendo dalla mia moto solo quando mi innamoro o muoio... (EVA)
  • [Frankenstein] Un racconto classico sui pericoli del rapido progresso scientifico. Quando gli esseri umani diventano troppo potenti, perdono la capacità di pensare in modo razionale. (Snake)
  • Voglio lavorare con i computer e usarli per fare avvicinare di più la gente. Nel mondo digitale, non importa se sei bianco o nero, americano o russo, o qualsiasi altra cosa. Tutti saranno uguali. (Sigint)
  • Questa è una battaglia che accade una sola volta nella vita. Mettiamocela tutta! (Volgin) [a Snake]
  • Mi sono resa conto che c'è un rapporto speciale tra voi due. Qualcosa che non riesco a capire, che va oltre il rapporto tra un uomo e una donna... Vi invidio... Dico sul serio. Ma immagino che non posso capirlo e basta. Mi ha chiesto di dirti una cosa. Non ho mai visto qualcuno con occhi così chiari. Ecco... l'ho detto. (EVA) [a Snake, parlando di lui e The Boss]
  • Chi ha paura di un modesto fulmine? (Volgin) [ultime parole, prima di essere bruciato da un fulmine]
  • La fine della vita... non è bella? È quasi tragica... Quando la vita fiorisce, emana un ultimo odore duraturo... La luce non è che un dono d'addio delle tenebre a coloro che si avviano a morire. (The Boss)
  • Le manie dei politici e il corso del tempo possono cambiare gli amici in nemici, così come cambia il vento. È ridicolo, non trovi? Gli alleati di ieri diventano gli oppositori di oggi. E questa Guerra Fredda? Pensaci bene... Quando ero alla guida dei Cobra, l'America e la Russia combattevano insieme. (The Boss)
  • Partecipavo a dei test atomici nel deserto del Nevada. Il nome "Nevada" deriva dallo spagnolo... ricoperta di neve... bianca come la neve. E la neve è esattamente ciò che vidi nel deserto del Nevada. Il sangue mi divenne bianco. Snake... tu sei stato sottoposto a un test atomico, vero? Sull'Atollo di Bikini. È in parte per questo motivo che fui attratta da te. Noi due siamo simili. Siamo entrambi consumati lentamente dal karma degli altri. Non avremo mai la possibilità di morire di vecchiaia, in santa pace. Non abbiamo un domani. Ma possiamo ancora sperare per il futuro. (The Boss)
  • Riuscii a vedere il pianeta come appariva dallo spazio. Fu allora che mi fu tutto chiaro. L'esplorazione spaziale non è che un altro gioco nella lotta di potere tra USA e URSS. La politica, l'economia, la corsa agli armamenti... sono solo arene per una competizione insensata. Sono certa che te ne rendi conto. Ma la Terra, di per sé, non ha confini. Niente Est, né Ovest, né Guerra Fredda. (The Boss)
  • I sacrifici bellici causano un mutamento nei tempi. Questo mutamento porta a un altro conflitto, che a sua volta scatena la guerra successiva. Come in una reazione a catena, ogni guerra genera altre guerre, formando una spirale senza fine che continuerà per l'eternità. (The Boss)
  • Uno deve morire e uno deve vivere. Nessuna vittoria, nessuna sconfitta. Chi sopravvive porterà avanti la lotta. È il nostro destino... Chi sopravvive erediterà il titolo di The Boss. E chi eredita il titolo di Boss affronterà un'esistenza di battaglia senza fine.[2] (The Boss)
  • Uccidimi... Uccidimi adesso... Fallo... C'è spazio per un solo Boss. E per un solo Snake... (The Boss) [ultime parole]
  • Gli studiosi sostengono che la prima spia della storia fu il serpente nel Libro della Genesi. In quell'episodio, Eva fu tentata dal serpente nel giardino dell'Eden. Ma questa volta, sono stata io a tentare il serpente e a sottrarre il frutto proibito della conoscenza. (EVA)
  • Il governo [cinese] mi aveva ordinato di recuperare l'Eredità... e di eliminare chiunque sapesse la verità su ciò che era successo. In altre parole, dovrei ucciderti. Ma non posso farlo. Non perché ci siamo amati. E non perché mi hai salvato la vita. Ma perché ho fatto una promessa a The Boss... E intendo mantenerla. Volevo solo fartelo sapere. E... tu devi vivere. (EVA) [nel nastro a Snake; dopo queste parole il nastro si autodistrugge]
  • Lei è stato persino più grande di The Boss... E ora le conferisco il titolo di Big Boss. Lei è un vero patriota. (Johnson) [a Snake]
  • La vita le sarebbe stata tolta dal suo discepolo più amato... Questo è ciò che il governo [statunitense] voleva. Questa fu la missione che le fu assegnata. E lei non aveva altra scelta che di eseguirla... La sua morte per opera tua... era il compito che lei doveva eseguire. [...] Voleva continuare a vivere nella tua memoria. Non in qualità di soldato, ma di donna. Ma le fu proibito di raccontartelo personalmente. Per questo lo ha detto a me... (EVA) [a Snake, parlando di The Boss]

Dialoghi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Major: Se tutto va bene, ci vorranno poche ore.
    Snake: A casa in tempo per la cena.
    Major: Ma se qualcosa va storto... Farai cena, colazione e tutto il resto dei pasti nella giungla.
  • Para-Medic: Salve, Snake. Sono Para-Medic. Piacere.
    Snake: Para... Medic?
    Para-Medic: Come un medico che arriva in paracadute.
    Snake: Non me lo dici il tuo vero nome?
    Para-Medic: E tu me lo dici il tuo, signor Snake?
    Snake: Io mi chiamo... John Senzanome.
    Para-Medic: E il tuo diminutivo è Jack? Sei un vero Capitano Nemo.
    Snake: Un nome non ha significato in battaglia.[3] Dopo una settimana, nessuno ha un nome.
  • The Boss: Jack, sei tu? Quanti anni sono passati?
    Snake: Boss??
    The Boss: Esatto, proprio io.
    Snake: ...
    The Boss: Parlami. Fammi sentire la tua voce.
    Snake: Sono passati 5 anni, 72 giorni e 18 ore.
    The Boss: Sei calato di peso.
    Snake: Riesce a dirlo solo dal suono della mia voce?
    The Boss: Certo che ci riesco. So tutto di te.
  • The Boss: Di più non potevo insegnarti. Il resto dovevi impararlo da solo.
    Snake: Le tecniche, certo. Ma a pensare come un soldato?
    The Boss: Pensare come un soldato? Non posso insegnartelo io. Un soldato dev'essere forte in spirito, corpo e tecnica, e la sola cosa che puoi apprendere da qualcun altro è la tecnica. Anzi, la tecnica non ha importanza. La cosa più importante è lo spirito. Lo spirito e il corpo sono come i due lati di una medaglia: sono la stessa cosa. Non posso insegnarti io a pensare. Devi arrivarci da solo e basta.
  • Snake: Mi manda Major Zero, l'uomo che la fece uscire due anni fa.
    Sokolov: Zero...
    Snake: Ho un messaggio da parte sua.
    Sokolov: Che messaggio?
    Snake: Ha detto di riferirLe: "Scusi per il ritardo".
    Sokolov: Ma davvero?!
    Snake: Che significa?
    Sokolov: Significa che è un uomo di parola.
  • Sokolov: A proposito, il Suo russo è ottimo. Dove ha imparato a parlarlo?
    Snake: Dalla mia guida.
    Sokolov: Davvero? L'America è proprio un Paese spaventoso.
  • Soldato russo: Sokolov è nostro. Ora fuori di qui.
    Ocelot: Un ocelot non lascia mai fuggire la preda.
    Soldato russo: Cosa?!
    Ocelot [dopo aver eliminato le guardie]: Non che mi faccia piacere uccidere un camerata, anche se è per il GRU.
  • Ocelot [dopo essere stato atterrato da Snake]: Impossibile...
    Snake: Hai espulso il primo proiettile a mano, vero? So cosa cercavi di fare. Ma provare una tecnica di cui hai solo sentito parlare nel mezzo di una battaglia non è stata una bella idea. Se l'arma ti si è inceppata, l'hai voluto tu. Inoltre, non penso affatto che sei tagliato per un'automatica. Tendi a torcere il gomito per assorbire il rinculo. È una tecnica più adatta al revolver.
    Ocelot: Maledetto americano! [Si rialza, ma Snake lo attera ancora]
    Snake: Il tiro però era ricercato... sei bravino.
    Ocelot [afferra il braccio di Snake e punta tre dita verso di lui]: Bravino...
  • Volgin [riferito a Snake]: Lui chi è? Un altro dei Suoi discepoli? Lo portiamo con noi?
    The Boss: No, questo è ancora un bambino. Troppo puro per noi Cobra. Non ha ancora trovato un'emozione da portare in battaglia.
  • Snake: L'unità FOX finirà?
    Major: No. Questa volpe sta ancora un passo avanti ai cani.
  • Krusciov: Chi era questo soldato?
    Johnson: Si chiama "The Boss". È una leggenda vivente. Durante la Seconda Guerra Mondiale, ci ha fatto vincere lei quella guerra. In Russia. è conosciuta come Voyevoda.
    Krusciov: Lei intende THE Boss? La madre delle Loro Forze Speciali?
    Johnson: Sì, proprio lei.
  • Para-Medic: Ti sono venuta a trovare in ospedale, ma tu non avevi ripreso conoscenza.
    Snake: Ah. Allora mi avrai visto nudo.
    Para-Medic: Già. Ma eri tutto bendato e intubato, quindi non ho potuto fare altro che guardare.
    Snake: La prossima volta sarai più fortunata.
  • Sigint: A quanto pare, i nomi dei membri dell'unità Cobra derivano dalle particolari emozioni che ognuno manifesta in battaglia.
    Snake: Emozioni?
    Sigint: Già. Per il tormento insopportabile, The Pain. Per l'oblio vero e proprio, The End. Per la rabbia infinita, The Fury. Per il terrore assoluto, The Fear. E per la beatitudine senza eguali, The Joy.
    Snake: The Joy?
    Sigint: È un altro nome di The Boss. Per la gioia che prova in battaglia, suppongo.
    Snake: ...
    Sigint: Durante la guerra, aveva un partner di nome The Sorrow. Sorrow e Joy. Dicono che non ci poteva essere una coppia più perfetta di loro.
  • The Boss: Non sono più il tuo capo. Qui non c'è niente per te. Vattene. Torna dal tuo capo. Qui non c'è bisogno di dare prova della tua virtù. Questa non è l'America. [...]
    Snake: Perché ha disertato?
    The Boss: Non l'ho fatto. Resto fedele... al "fine". Al mio intento. E tu invece, Jack? Cosa farai? Resterai fedele al tuo Paese oppure a me? Al tuo Paese o alla tua vecchia guida? Alla missione o alle tue convinzioni?
  • EVA: Qual è il tuo nome in codice?
    Snake: È... Snake.
    EVA: Snake, come serpente. Io sono EVA... Sei qui per tentarmi?
  • Snake [mentre EVA sta per sparare a Ocelot]: Ferma!
    EVA: Perché?
    Snake: È ancora giovane.
    EVA: Ti pentirai di avermi fermata.
  • EVA: The Boss ed io andiamo d'accordo. Sarà che noi traditori abbiamo molto in comune.
    Snake: Ma perché mai disertare? [...] Tu perché l'hai fatto? Non sei nata e cresciuta in America?
    EVA: Sì, in una cittadina di campagna. [...] C'è un mondo di differenza tra questo Paese e l'America. Ma è solo una differenza di posizione, una differenza di prospettiva. Venendo qui mi sono resa conto di una cosa: metà di ciò che mi avevano detto era una bugia bella e buona... E l'altra metà era una bugia opportunamente studiata.
  • Sigint: Uh, Snake… che stai facendo?
    Snake: Sono in una scatola.
    Sigint: Una scatola di cartone? Perché tu…?
    Snake: Che ne so? La stavo guardando, quando all'improvviso mi è venuta la voglia irresistibile di entrarci dentro. No, non si tratta di una voglia, ma di qualcosa di più. Era mio destino essere qui, nella scatola.
    Sigint: Destino…?
    Snake: Già. E poi, quando la metto sopra, ho subito una sensazione di pace interiore. Non riesco a esprimerlo a parole. Mi sento… al sicuro. Come se fosse questo il posto in cui dovevo essere. Come se avessi trovato la chiave della felicità.
    Sigint: …
    Snake: Riesci a capire il senso?
    Sigint: Neanche un po'.
    Snake: Dovresti entrare nella scatola… Allora capiresti cosa voglio dire.
    Sigint: Ehi, ma non voglio sapere cosa vuoi dire tu! Tra te e Para-Medic, non so chi è più matto. Sono io l'unico normale qui?
    Snake: …
    Sigint: Già, be', non importa. Suppongo che quella cavolo di scatola potrebbe essere un buon travestimento se te la metti addosso dentro un edificio.
  • Granin: È un rivoluzionario sistema mobile di missili nucleari… un carro armato bipede…
    Snake: Un carro armato bipede?
    Granin: Sì, un carro armato ambulante – un robot! Sai qualcosa della teoria del legame mancante tra i primati e gli umani? Be', questa invenzione sarà il legame mancante tra la fanteria e l'artiglieria. Uno splendido equipaggiamento metallico, se vuoi – un passo avanti che rivoluzionerà lo sviluppo degli armamenti!
    Snake: Il Metal Gear
  • Granin: Lo Shagohod di Sokolov è niente in confronto alla mia creazione! Che te ne fai di un motore a razzo su un carro armato?
    Snake: A proposito di Sokolov…
    Granin: A un carro armato non serve un razzo! Serve qualcos'altro… Guarda queste!
    Snake: Belle scarpe…
    Granin: No! Gambe! Con le gambe andrà dappertutto! Come quando gli umani impararono a camminare eretti! QUELLA è una vera rivoluzione negli armamenti! Non sei d'accordo?! Ma gli idioti incaricati hanno scelto Sokolov.
  • Para-Medic: Snake, qualunque cosa ti succeda, assicurati di lasciare un discendente, capito?
    Snake: Stai dicendo che vuoi avere un bambino da me?
    Para-Medic: No. Sto dicendo che nel 21o secolo, i geni di soldati come te saranno molto richiesti. [...]
    Snake: Ma i geni non controllano il destino di una persona. [...] Gli esseri umani non possono essere prodotti in serie!
  • EVA: Cosa c'è tra te e The Boss?
    Snake: È stata come una madre... e il mio maestro.
    EVA: E la tua amante?
    Snake: ...La cosa era più profonda.
    EVA: Più profonda?
    Snake: Per metà appartengo a The Boss.
    EVA: Tu la ami?
    Snake: No, non in quel senso.
    EVA: Tu la odi?
    Snake: Devo proprio scegliere tra i due, amore o odio?
    EVA: Tra un uomo e una donna? Per forza.
    Snake: Per dieci anni abbiamo vissuto e siamo morti insieme. Non riusciresti mai a capire.
  • Volgin: Quel bastardo della CIA! [...] Com'è possibile che i leggendari Cobra siano stati battuti con tanta facilità?
    Ocelot: È in gamba...
    Volgin: Sei innamorato di lui?
  • EVA: D'ora in poi, sarò i tuoi occhi. [Lo bacia] Grazie. Snake...
    Snake [la allontana]: Non darti tanta pena.
    EVA: Stai bene?
    Snake: Non sono mica cieco. Finché ho un occhio buono, posso sempre sparare.
  • Snake: EVA, tu pensa a guidare.
    EVA: Sicuro?
    Snake: Sì. Mi fido di te. A una condizione, però... che lasci combattere me.
  • Snake: EVA, ho bisogno di te.
    EVA [commossa]: Dillo un'altra volta.
    Snake: Ho bisogno di te. Non so pilotare l'idrovolante da solo.
  • Snake: Boss... Perché fa questo?
    The Boss: Perché? Per riunire di nuovo il mondo.
  • Ocelot: Come ti chiami?
    Snake: Snake.
    Ocelot: No, non quel nome. Non sei un serpente e io non sono un ocelot. Siamo uomini, con dei nomi... Io mi chiamo Adamska, e tu?
    Snake: John.
    Ocelot: Ebbene, John... Un nome semplice, ma non lo dimenticherò. [...] Alla prossima, John!

Explicit[modifica]

Sì. Groznyj Grad e l'impianto di ricerca di Granin sono stati eliminati senza traccia...
Capisco, signore. Ma sono stati sacrifici necessari...
Sì. La CIA si è occupata di The Boss...
Credo che la Casa Bianca sarà soddisfatta.
Krusciov è finito. Finalmente è arrivato il Suo momento...
...Sì. Il Presidente americano conta su di noi perché teniamo tutto in segreto. Lo teniamo in pugno. Sarà un prezioso asso nella manica per i negoziati futuri.
Sì, Direttore Capo. Certo. Terrò informato il KGB...
[Chiude la linea; rialza la cornetta e compone un altro numero]
Sì, sono io.
The Boss ha compiuto la sua missione.
Ora l'Eredità dei Filosofi è al sicuro in mano nostra... in mano all'America...
Con questo denaro... sì, i Filosofi potranno finalmente ricostituirsi.
La pellicola che abbiamo consegnato ai cinesi era un falso... In questo momento Pechino sarà in subbuglio.
...Temo di sì. Solo metà del denaro è tornata agli Stati Uniti... Il KGB deve avere ancora la parte dell'Eredità...
Sì, l'arma è stata ridotta in cenere... Esattamente. Groznyj Grad è stata spazzata via dal Davy Crockett che abbiamo portato...
Sì, anche quella è stata opera di The Boss...
A proposito, ho ottenuto qualcosa da Granin che potrebbe trovare interessante. È un nuovo sistema di attacco nucleare rivoluzionario. Forse un giorno potrà esserci utile...
...Sì. Per quello dobbiamo ringraziare John, voglio dire Snake. Anche Krusciov ci ha creduto. ...
Sì, si sono bevuti la nostra storia. Non penso che faranno problemi.
È stata tolta anche l'allerta secondaria. E i sovietici non hanno ancora scoperto la mia vera identità. Non hanno la minima idea che ho fatto il triplo gioco...
Continuerò le mie attività di contatto per il nuovo governo.
...Sì, a quanto pare, nessuno sapeva che io fossi ADAM.
Certamente. Sono sempre a disposizione della CIA...
Signor Direttore. (Ocelot)

Note[modifica]

  1. Espressione giapponese utilizzata per tenere lontani i fulmini; cfr. la voce Kuwabara kuwabara su Wikipedia.
  2. Cfr. Metal Gear 2: Solid Snake: «In questa battaglia non importa chi vince e chi perde. [...] il vincitore continuerà a combattere. Chi sopravviverà vivrà il resto della propria esistenza come un soldato, come un guerriero». Frase ripresa poi in Metal Gear Solid: Portable Ops: «Colui che combatte e sopravvive deve portare avanti l'eredità... È questo il nostro destino».
  3. Cfr. Metal Gear Solid: «Un nome non ha significato in battaglia».

Altri progetti[modifica]