Michel Le Bris

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Michel Le Bris

Michel Le Bris (1944 — vivente), scrittore francese.

Incipit di La bellezza del mondo[modifica]

Per quanto lontano giungesse lo sguardo, c'erano soltanto detriti, ammassi di rocce grigie cosparse di cespugli esili, arbusti dalle forme contorte, bruciati dalla siccità. Calore e polvere, all'infinito. Lo Spirit of Africa iniziò una lunga curva, il ronzio dei motori diventò un miagolio mentre il suolo a poco a poco si avvicinava – trattenni un grido: davanti all'aereo, le rocce si mettevano in movimento. Una, poi due, poi tutto un mucchio, con una spinta irresistibile che mi parve una valanga al rallentatore, e fu come se un lungo fremito percorresse la pianura e, a quel segnale, le pietre si sollevassero a onde concentriche, rotolassero, si avviassero a passi pesanti.

Bibliografia[modifica]

  • Michel Le Bris, La bellezza del mondo, traduzione di Maurizio Ferrara, Fazi ed., 2010. ISBN 9788864111599

Altri progetti[modifica]