Oliver Goldsmith

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Oliver Goldsmith

Oliver Goldsmith (1730 – 1774), scrittore e drammaturgo irlandese.

  • Il silenzio è diventato la sua lingua madre. (da Il dabbenuomo)
  • Recitare una commedia non puramente sentimentale, fu cosa pericolosissima. (citato in Enrico Piceni, introduzione a Christopher Morley, Tuono a sinistra, Arnoldo Mondadori Editore, 1947)

Il vicario di Wakefield[modifica]

  • È bello colui che agisce bene.
  • L'uomo dal morso guarì, | E fu il cane che morì.
  • La coscienza è codarda e quegli sbagli che non riesce a prevenire per mancanza di determinazione, raramente sa giudicarli con equanimità.
  • Un libro può essere divertente con molti errori o molto noioso pur senza contenere una sola assurdità.

Bibliografia[modifica]

  • Oliver Goldsmith, Il vicario di Wakefield, a cura di Enrico Fenzi, traduzione di Barbara Bartoletti, Fazi, 1995.

Altri progetti[modifica]